Keystone
SVIZZERA
24.09.20 - 13:060

Gli Stati danno ragione a Marina Carobbio: «Servono più medici»

Con una maggioranza risicata la Camera alta ha accolto una mozione della senatrice socialista.

Il numerus clausus andrebbe sostituito con altre forme di valutazione attitudinali. Il Nazionale deve ancora esprimersi.

BERNA - In Svizzera si devono formare più medici. Il Consiglio degli Stati ha approvato oggi - con 20 voti contro 18 e 4 astenuti - una mozione in tal senso di Marina Carobbio (PS/TI). Il Nazionale deve ancora pronunciarsi.

Stando alla "senatrice" ticinese, la crisi sanitaria del coronavirus ha mostrato la necessità di disporre di più personale infermieristico, ma pure di medici. Il Paese deve fare ricorso a medici formati all'estero.

Carobbio chiede quindi di rivedere le possibilità d'accesso agli studi in medicina, sostituendo - qualora fosse necessario - il sistema del numerus clausus con altre forme di valutazione attitudinali, quali ad esempio uno stage pratico di diversi mesi negli ospedali.

Il ministro dell'economia Guy Parmelin ha ricordato invano di aver già preso misure al fine di aumentare il numero di studenti in medicina in Svizzera. Si dovrebbe passare da 900 diplomati nel 2016 a oltre 1'300 dal 2025. Inoltre, il fatto di cambiare sistema di selezione d'ingresso agli studi di medicina non consentirebbe di raggiungere l'obiettivo.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
4 ore
Mascherina al chiuso «anche con la distanza»
La raccomandazione arriva dalla task force della Confederazione
BERNA
4 ore
Quarantena per i viaggiatori, tutto ciò che c'è da sapere
Adeguato il valore soglia che regola gli Stati per i quali c'è l'obbligo di quarantena.
VAUD
8 ore
Prilly, spara alla moglie e poi si suicida
La donna è stata ricoverata al CHUV. Le sue condizioni sono tali da metterne in pericolo la vita
SVIZZERA
11 ore
I cybercriminali hanno approfittato parecchio della pandemia
Nel primo semestre dell'anno al Centro nazionale per la cybersicurezza sono giunte oltre 5'000 segnalazioni.
SVIZZERA
11 ore
Coronavirus: Roche vuole produrre centinaia di milioni di test rapidi al mese
Analizzano un campione di saliva e non richiedono personale specializzato per la somministrazione.
SVIZZERA
12 ore
«Dobbiamo fare tutti la nostra parte contro il coronavirus»
Il consigliere federale risponde alle domande dei colleghi di 20 Minuten e dei lettori
SVIZZERA
14 ore
«È adesso il momento cruciale»
Isabelle Moret lancia un appello a tutti: «Solo con la solidarietà potremo superare la crisi».
SVIZZERA
15 ore
In Svizzera altri 287 ricoveri e 31 morti
Il virus continua a circolare molto: ben il 26.6% dei 35'230 tamponi effettuati nelle ultime 24 ore è risultato positivo
SVIZZERA
15 ore
Contro i blocchi del 5G Swisscom è pronta ad andare in tribunale
La società giudica illegali le moratorie contro la nuova rete: «Sono inaccettabili».
SVIZZERA
16 ore
Uccidono i germi ma «sono potenzialmente pericolosi per occhi e pelle»
Alcuni sanificatori UV dell'azienda svizzera Pearl sono stati richiamati, la nota della Confederazione
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile