keystone-sda.ch (PETER KLAUNZER)
La Svizzera sostiene la richiesta dell'Onu di un cessate il fuoco globale.
SVIZZERA
19.05.20 - 18:120

Cessate il fuoco globale, la Svizzera sostiene l'appello dell'Onu

Lo ha dichiarato il Consigliere federale Cassis durante una videoconferenza internazionale

BERNA - In alcune regioni gravemente colpite dall'epidemia di Covid-19 sono in corso conflitti. Perciò «la Svizzera sostiene l'appello del segretario generale dell'Onu Antonio Guterres per un cessate il fuoco globale».

Lo ha detto il ministro degli Esteri Ignazio Cassis, che oggi ha partecipato a una conferenza internazionale online sulla promozione della pace e della sicurezza anche durante la crisi provocata dalla pandemia del nuovo Coronavirus.

I partecipanti hanno discusso delle possibili linee d'azione per sostenere quei Paesi che non hanno le strutture statali necessarie per affrontare la crisi globale dovuta al Covid-19, riferisce un comunicato odierno del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE).

Il capo del DFAE durante l'incontro virtuale ha anche rammentato che «il raggiungimento di un accordo di pace richiede però sempre la presenza fisica delle parti coinvolte». Per questo motivo, gli esperti svizzeri di mediazione stanno già preparando il terreno per riprendere i dialoghi di pace dopo la fine della crisi provocata dal coronavirus. A questo proposito, Ignazio Cassis ha anche chiesto che le potenzialità delle tecnologie della comunicazione siano sfruttate appieno a favore della pace.

L'evento virtuale si è svolto nell'ambito dell'Antalya Diplomacy Forum e ha esaminato le sfide attuali e future, formulando raccomandazioni concrete. Oltre al consigliere federale Ignazio Cassis, alla videoconferenza hanno preso parte i suoi omologhi di Turchia e Finlandia, i ministri degli esteri Mevlüt Çavuşoğlu e Pekka Haavisto. Hanno inoltre dato il loro contributo Rosemary DiCarlo, sottosegretaria generale dell'ONU e capo del Dipartimento per gli Affari politici e la pace, e Smail Chergui, commissario dell'Unione Africana per la pace e la sicurezza.

Si tratta - sottolinea la nota delDFAE - di politici che svolgono un ruolo importante nella promozione della pace e della mediazione anche all'interno dell'Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa (OSCE).

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
3 ore
Cosa ci dirà Berset domani?
Il Consiglio federale è pronto a comunicare le nuove misure anti-Covid. Ecco alcune anticipazioni
GINEVRA
4 ore
Omicron nel campus, duemila in quarantena
Due contagi nella Scuola internazionale di Ginevra hanno fatto scattare massicce misure di contenimento
SVIZZERA
4 ore
«Introdurre una tassa per i non vaccinati»
Lo ha proposto Sanija Ameti, co-presidente del movimento Operation Libero
GRIGIONI
6 ore
In vacanza in hotel, ma solo se vaccinati o guariti
Al Kulm di St.Moritz la stagione turistica invernale inizia con una stretta sulle misure sanitarie
SVIZZERA
8 ore
«Presto potremmo dover decidere chi curare e chi no»
Il personale di cura lancia l'ennesimo allarme: le risorse sono scarse e i pazienti continuano ad aumentare.
SVIZZERA
9 ore
Un nuovo record di pacchi per la Posta
Sono 7,4 milioni quelli recapitati tra il 22 e il 30 novembre 2021. Centomila in più rispetto alla Cyber Week del 2020
SVIZZERA
9 ore
Decessi legati al Covid-19 quasi raddoppiati in una settimana
Il tasso di positività per 100mila abitanti è passato da 437,6 a 590,6: ben oltre il doppio del Ticino (269,2).
SVIZZERA
10 ore
Quarto caso di Omicron in Svizzera
La persona contagiata è rientrata nove giorni fa dal Sudafrica.
ZURIGO
11 ore
Pacchetti nel mirino dei ladri
I malviventi sono entrati in azione oggi in un quartiere di Opfikon
SVIZZERA
11 ore
Si torna sotto i 10mila contagi
I pazienti Covid occupano ora il 26,9% dei posti letto di terapia intensiva.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile