Keystone
SVIZZERA
12.11.18 - 18:220

Il Patto ONU sulla migrazione al Parlamento

La Commissione della politica estera del Consiglio degli Stati ha votato. Il Patto non dovrebbe quindi essere approvato dal Consiglio federale, ma dal Parlamento

BERNA - La discussione sul Patto delle Nazioni Unite in materia di migrazione continua. Una commissione del Consiglio degli Stati vuole incaricare il Consiglio federale di sottoporre la proposta all'approvazione del Parlamento.

Con 6 voti contro 5, la Commissione della politica estera del Consiglio degli Stati (CPE-S) ha seguito le due commissioni delle istituzioni politiche delle Camere federali. Il Patto non dovrebbe quindi essere approvato dal Consiglio federale, ma dal Parlamento, si legge in una nota odierna dei servizi parlamentari.

Alcuni membri della commissione temono che la firma del patto possa costituire un precedente, poiché il testo contiene rivendicazioni incompatibili col diritto svizzero. La minoranza ritiene invece che la competenza spetti al Consiglio federale e che il patto costituisca una prima tappa non vincolante. Le sfide poste dalle migrazioni possono essere risolte solo a livello internazionale, hanno affermato.

La CPE-S ha inoltre adottato all'unanimità un postulato secondo cui il Consiglio federale dovrebbe riferire entro sei mesi sul ruolo crescente delle "soft laws" nelle relazioni internazionali. Si tratterebbe di decidere se la legge sul parlamento debba essere modificata. Le "soft law" sono norme politicamente vincolanti ma non giuridicamente.

A Marrakech

Dopo un'analisi dettagliata, il 10 ottobre il Consiglio federale ha annunciato che avrebbe firmato il Patto globale delle Nazioni Unite sulla migrazione. Il documento sarà approvato formalmente alla conferenza internazionale che si terrà a Marrakech il 10 e 11 dicembre.

Non vi è unanimità di opinioni in Parlamento. Con 14 voti contro 10, la Commissione per la politica estera del Nazionale invita il Consiglio federale a firmare il patto e, con 14 voti contro 11, si oppone alla mozione affinché il Parlamento sia invece competente per l'approvazione al posto del governo.

La fronda contro il testo è stata lanciata dall'UDC. Il partito lo ritiene incompatibile con la gestione indipendente dell'immigrazione. Secondo i democentristi, è solo questione di tempo prima che il patto diventi parte del diritto internazionale e abbia quindi la precedenza sulla Costituzione federale.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
BASILEA CITTÀ
47 min
Sentenza dell’anziana che ha ucciso Ilias: sarà internata
La Corte ha riconosciuto colpevole di assassinio l’anziana 76enne che ha accoltellato il bambino di 7 anni
SAN GALLO
1 ora
Condannata la direttrice delle medie che rese possibile l'alcol-party di diploma
La donna è stata ritenuta responsabile dal giudice, fatta chiarezza sul come e il perché successe il fattaccio
SVIZZERA
2 ore
Una tavola rotonda per rilanciare l'export svizzero
Lo scambio di vedute tra i partecipanti sulle conseguenze della pandemia è stato «proficuo»
SONDAGGIO
SVIZZERA
3 ore
Una persona su quattro non vuole farsi vaccinare
Secondo un sondaggio, soltanto una minoranza dei lavoratori non intende proteggersi contro il coronavirus
SVIZZERA
5 ore
I danni delle catastrofi sono in aumento nella prima metà del 2020
Lo studio non tiene conto dei danni legati alla pandemia di coronavirus.
SVIZZERA
5 ore
Altri 187 casi, 11 ricoveri e un decesso
Il totale dei contagi dall'inizio dell'emergenza sale a 36'895. I decessi sono 1'713.
SVIZZERA
6 ore
«10mila immigrati all'anno, dicevano. Ne arrivano 75mila»
L'UDC ha lanciato la campagna per il sì all'Iniziativa per la limitazione.
SVIZZERA
6 ore
Immatricolazioni in lieve calo a luglio
In controtendenza i veicoli ibridi ed elettrici
FOTO
BASILEA CITTÀ
8 ore
Birra al pesce, anatra strozzata: il video fa arrabbiare gli animalisti
Animali maltrattati sui social: è polemica su un gruppo di giovani basilesi
SVIZZERA / FRANCIA
9 ore
134 ascensori svizzeri per la metropolitana parigina
Schindler ha ottenuto un contratto per il progetto della nuova rete Grand Paris Express.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile