Keystone
BERNA
28.03.18 - 11:040

Approvato il programma di esercitazioni internazionali

La Svizzera partecipa al Partenariato per la pace (PPP) dal 1996. Come ogni anno il Consiglio federale ha approvato le attività previste nel quadro di un programma di cooperazione specifico

BERNA - Nella sua seduta del 28 marzo 2018 il Consiglio federale ha approvato il programma di esercitazioni 2018 per la collaborazione internazionale in materia di istruzione militare e il programma di cooperazione nel quadro del Partenariato per la pace (PPP).

La Svizzera partecipa al Partenariato per la pace (PPP) dal 1996. Come ogni anno il Consiglio federale ha approvato le attività previste dalla Svizzera nel quadro di un programma di cooperazione specifico, compresa la partecipazione dell’esercito ad alcune attività internazionali di istruzione. L’entità e la natura dei contributi e delle partecipazioni della Svizzera in questo ambito è costante ormai da molti anni. La cooperazione nel quadro del PPP è volontaria e non vi sono obblighi legali.

Sono state inoltre approvate diverse altre esercitazioni internazionali alle quali l’esercito partecipa e che non sono già coperte da accordi quadro d’istruzione bilaterali. Questa collaborazione promuove lo scambio di conoscenze ed esperienze e fornisce all’esercito possibilità di confronto per verificare le proprie capacità e procedure. Allo stesso tempo la Svizzera può mettere le proprie infrastrutture di istruzione (ad esempio dei simulatori) a disposizione di altri Paesi. Nel 2018 sono quindi previste circa 12 attività di istruzione nell’ambito della cooperazione internazionale, due terzi delle quali si terranno all’estero e un terzo in Svizzera.

TOP NEWS Svizzera
SAN GALLO
29 min

17enne investita dal treno: «Veniva ogni giorno a comprare un panino»

La ragazza è stata operata e la sua vita non è in pericolo. L'inchiesta dovrà chiarire perché l'adolescente si trovasse sui binari

VAUD
6 ore

Tenta di salvare il suo cane, ma muore affogato

Il corpo è stato ripescato dopo un'ora di ricerche. L'animale è stato tratto in salvo

ZURIGO
7 ore

Kühne: «Un bene spostarci in Svizzera, ma non so se lo rifaremmo»

Secondo il grande azionista e presidente onorario di Kühne+Nagel, il modello basato sulla libera circolazione potrebbe avere vita breve

SVIZZERA
8 ore

Asilo, i rifugiati arrivati nel 2015 costeranno un miliardo di franchi ai comuni

Per alcuni di essi questo comporta un aumento della spesa sociale e si rischia di dover aumentare le imposte

SONDAGGIO
SVIZZERA
9 ore

«I prodotti di Wish sono pericolosi»

Lo sostiene il Forum dei consumatori sulla base di test effettuati su diversi articoli. Si rileva anche la presenza di sostanze cancerogene

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile