Keystone
BERNA
28.03.18 - 11:040

Approvato il programma di esercitazioni internazionali

La Svizzera partecipa al Partenariato per la pace (PPP) dal 1996. Come ogni anno il Consiglio federale ha approvato le attività previste nel quadro di un programma di cooperazione specifico

BERNA - Nella sua seduta del 28 marzo 2018 il Consiglio federale ha approvato il programma di esercitazioni 2018 per la collaborazione internazionale in materia di istruzione militare e il programma di cooperazione nel quadro del Partenariato per la pace (PPP).

La Svizzera partecipa al Partenariato per la pace (PPP) dal 1996. Come ogni anno il Consiglio federale ha approvato le attività previste dalla Svizzera nel quadro di un programma di cooperazione specifico, compresa la partecipazione dell’esercito ad alcune attività internazionali di istruzione. L’entità e la natura dei contributi e delle partecipazioni della Svizzera in questo ambito è costante ormai da molti anni. La cooperazione nel quadro del PPP è volontaria e non vi sono obblighi legali.

Sono state inoltre approvate diverse altre esercitazioni internazionali alle quali l’esercito partecipa e che non sono già coperte da accordi quadro d’istruzione bilaterali. Questa collaborazione promuove lo scambio di conoscenze ed esperienze e fornisce all’esercito possibilità di confronto per verificare le proprie capacità e procedure. Allo stesso tempo la Svizzera può mettere le proprie infrastrutture di istruzione (ad esempio dei simulatori) a disposizione di altri Paesi. Nel 2018 sono quindi previste circa 12 attività di istruzione nell’ambito della cooperazione internazionale, due terzi delle quali si terranno all’estero e un terzo in Svizzera.

TOP NEWS Svizzera
ZURIGO
45 min
Per due anni ha mostrato il dito medio a un multafot
Si tratta di un ciclista che la polizia è riuscita a fermare dopo ventisette sanzioni
SVIZZERA
6 ore
Stop alle telefonate delle assicurazioni
È stato raggiunto un accordo riguardo al telemarketing come pure per il pagamento di provvigioni agli intermediari
GRIGIONI
7 ore
È stato un WEF «pacifico»
Dal punsto di vista della sicurezza, le autorità forniscono un bilancio positivo del cinquanesimo Forum
VAUD
8 ore
«C'è una bomba», falso allarme all'ospedale di Payerne
Un uomo non identificato ha fatto scattare un importante dispositivo di sicurezza. La polizia: «Nessuno è stato in pericolo»
SVIZZERA
11 ore
«Occorre preparare il terreno per la crescita»
Il compito assegnato alla Banca centrale europea è «garantire la stabilità finanziaria e dei prezzi nell'economia», spiega Christine Lagarde
FOTO
GRIGIONI
11 ore
In pochi in piazza insieme a Greta a Davos
Solo alcune dozzine di attivisti hanno preso parte al flash mob organizzato nella località che ospita il Forum economico mondiale
FOTO
SAN GALLO
12 ore
Fece esplodere una drogheria a Freiburg, lo cercano anche in Svizzera
L'uomo è latitante da mesi, per il suo misterioso attentato dinamitardo potrebbe aver indossato un travestimento
GRIGIONI
13 ore
WEF, spazio aereo violato una sola volta
Un piccolo velivolo da turismo è entrato nella zona "off limits", in territorio italiano, due giorni fa
ZURIGO
13 ore
«I bonus non hanno senso, le banche svizzere sono indietro di anni»
A lanciare l'accusa è un imprenditore olandese di base a Zurigo: «Chi viene per i soldi, se ne va per i soldi»
SVIZZERA
17 ore
Givaudan: vendite e utili in crescita anche nel 2019
Agli azionisti verrà proposto un dividendo di 62 franchi, 2 in più che per l'esercizio precedente
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile