Keystone
GRIGIONI
17.04.21 - 22:190

Festa di 300 persone in una scuola grigionese, al via l'inchiesta

L'istituto aveva dato il suo permesso, ma intimando di tenere mascherina e distanze sociali.

Le autorità si dicono deluse del comportamento «di chi non si è attenuto alle regole».

COIRA - Una vera e propria festa. Con centinaia e centinaia di giovani. Zero distanze sociali. E tutto questo, in una scuola. È successo ieri mattina a Coira, alla Scuola cantonale dei Grigioni. E per capire come questo sia potuto succedere, le autorità cantonali hanno aperto oggi un’inchiesta. 

La scuola aveva dato l’ok - Si è trattato di una concessione data, in occasione dell'ultimo giorno di lezioni, agli studenti che presto sosterranno gli esami di maturità, ha spiegato il responsabile dell’istituto Philippe Berenguel. E tutto doveva avvenire nel rispetto delle misure di prevenzione legate alla pandemia. Ma così non è stato, come si è potuto evincere da diversi video condivisi tramite social.

Regole sempre rispettate - La scuola si sarebbe però «sempre attenuta ai regolari test a tappeto effettuati negli istituti scolastici e avrebbe regolarmente riesaminato e aggiornato il concetto di protezione».  È quanto spiegano le autorità retiche nell’odierno comunicato stampa. 

Dito puntato sugli studenti - La Scuola cantonale grigionese, l’Ufficio per l’istruzione superiore e il Dipartimento per l’istruzione, la cultura, e la protezione dell’ambiente affermano di essere «rammaricati per l’incidente» e si dicono «delusi dalle persone che non si sono attenute alle regole previste».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
FOTO
LUCERNA
8 ore
Niente manifestazione a Willisau
60 persone sono state controllate dalla polizia e poi allontanate
BERNA
8 ore
Gli scettici sui vaccini pubblicano file non censurati dei pazienti
In particolare, su Telegram, è comparsa la cartella clinica di una donna finita in ospedale dopo il vaccino.
FOTO
GINEVRA
9 ore
Manifestazione in semi lockdown: assoluzione quasi generale
La corte ha stabilito che la polizia avrebbe dovuto agire con più moderazione
BERNA
10 ore
Barricate, proiettili di gomma e idranti nel cuore di Berna
Transenne e molti agenti oggi su Piazza federale per scongiurare lo svolgimento di nuove proteste anti-covid
FRIBORGO
11 ore
Prende a pugni due donne nel centro di Friborgo, arrestato un 32enne
L'aggressione, senza motivo, risale allo scorso sabato. L'uomo è stato posto in detenzione preventiva.
SVIZZERA
13 ore
Ecco perché calano i contagi
La situazione epidemiologica odierna è figlia di diverse motivazioni. Dall'estensione del certificato alle vaccinazioni.
ZURIGO
15 ore
Monta la protesta dei guariti senza Certificato
Secondo alcuni studi, la risposta anticorpale è più duratura tra chi ha avuto il virus rispetto a chi è vaccinato.
SVIZZERA
15 ore
Coronavirus, in Svizzera 1'632 positivi e 5 vittime
Decisamente minore la pressione sugli ospedali, con i pazienti Covid in calo.
SVIZZERA
16 ore
«Volare costa troppo poco, ma le tasse non sono la soluzione»
Doppio “no” del Nazionale a un'imposta sui biglietti aerei e sul cherosene
SVIZZERA
17 ore
Più sicurezza nello sport
In Svizzera si contano ogni anno circa 420'000 infortuni. L'upi chiede un adeguamento delle disposizioni legali
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile