Archivio Tipress (immagine illustrativa)
SVIZZERA
04.03.21 - 12:340
Aggiornamento : 14:55

Antenne 5G nel mirino dei ricattatori

Ignoti hanno incendiato un impianto di Swisscom, chiedendo agli operatori di versare milioni a favore dei bambini

BERNA - Un incendio è stato appiccato in febbraio a un'antenna di telefonia mobile 5G nel villaggio di Uttigen (BE), nei pressi di Thun. Sul posto c'erano scritte che, minacciando altri incendi, richiedevano ai fornitori di telefonia mobile di donare milioni di franchi per i bambini.

La polizia cantonale bernese ha confermato a Kestone-ATS un notizia in tal senso diffusa oggi dal quotidiano Berner Zeitung.

Un chiamata al numero di emergenza ha segnalato un incendio all'impianto dell'antenna intorno all'1.30 del 22 febbraio. Quando i pompieri sono arrivati sul posto, le fiamme si erano già spente da sole.

Degli scarabocchi imprecisi lasciati sulla struttura dell'antenna vengono interpretati come un ricatto a Swisscom, Sunrise UPC e Salt, che dovrebbero effettuare delle donazioni. Ulteriori indagini sono ancora in corso, precisa la polizia cantonale.

L'impianto per il 5G di Uttigen appartiene a Swisscom. La società ha detto a Keystone-ATS che stima il danno a poco più di 30'000 franchi, e che ha presentato una denuncia penale.

Dal canto suo Salt ha affermato che generalmente non risponde ai ricatti, e di solito sporge denuncia quando i suoi impianti sono bersaglio di atti di vandalismo.

Si tratta di un problema che la maggior parte dei fornitori di telefonia mobile conosce bene.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
TURGOVIA
38 min
Caos in sala parto per test e mascherina, interviene la polizia
La polizia è intervenuta sul posto durante la nascita a causa di parenti che avrebbero «ignorato i regolamenti».
ZURIGO
9 ore
Incendio in appartamento, un morto
È successo oggi pomeriggio sulla Manessestrasse
SVIZZERA
12 ore
«Ecco cosa succede quando Maurer gioca a fare Trump»
Il Presidente dei Verdi, Balthasar Glättli, attacca Ueli Maurer. Ma c'è anche chi lo difende
SVIZZERA
13 ore
Un detective per Berset
La Procura federale vuole vederci chiaro sul tentativo di estorsione da parte di una donna
SVIZZERA
15 ore
Incidente aereo a St.Moritz: ex capo squadriglia assolto
La sentenza è stata emessa dal Tribunale militare 2: il comportamento dell'uomo non sarebbe stato la causa dell'accaduto
SVIZZERA
15 ore
Alla frontiera con test o certificato: le risposte ai principali dubbi
A partire da lunedì 20 settembre, al confine varrà la regola del “doppio test” per i non vaccinati e i non guariti
GINEVRA
16 ore
Il super-evasore imbarazza Mirabaud
L'americano Robert Brockman avrebbe nascosto 1 miliardo di dollari a Ginevra
BERNA
16 ore
Incidente in piscina, muore una bambina di otto anni
È successo ieri a Bienne: la piccola è stata trovata in acqua priva di sensi. Oggi in ospedale è spirata
Svizzera
16 ore
Dodicenne muore durante la lezione di ginnastica
Solo un anno fa, un altro allievo moriva nelle stesse circostanze
SVIZZERA
17 ore
Entrata in Svizzera da lunedì solo per vaccinati, testati o guariti
Per i testati sarà inoltre necessario, tra il quarto e settimo giorno di permanenza, effettuare un secondo tampone.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile