Immobili
Veicoli
aeroporto di Zurigo
ZURIGO / ARGOVIA
18.02.21 - 21:150

Pilota positivo alla variante brasiliana e ignorato dal contact tracing

I suoi colleghi non sono stati contattati prima di diversi giorni.

Le autorità argoviesi forniscono una versione dei fatti che viene contraddetta dai dipendenti Swiss

ZURIGO - All'inizio di febbraio, un volo Swiss è tornato in Svizzera dal Brasile. In cabina di pilotaggio tre piloti: due svizzeri, uno tedesco. Poiché la Germania classifica il Brasile come paese a rischio, il tedesco ha dovuto essere sottoposto a test per il coronavirus prima di poter rientrare in Germania.

L'uomo è così risultato positivo alla variante brasiliana, altamente contagiosa. Per prima cosa, quindi, ha contattato i colleghi di lavoro e la compagnia aerea.

In questo caso, la ricerca dei contatti è stata effettuata dal Canton Zurigo, avendo i tre piloti fatto atterrare il loro volo all'aeroporto di Zurigo. I piloti svizzeri però vivono ad Argovia. Per questo motivo il contact tracing del canton Zurigo, che ha raccomandato alla compagnia aerea di mettere in quarantena l'intero equipaggio della cabina di pilotaggio, ha promesso di informare urgentemente il contact tracing argoviese.

Quest'ultimo tuttavia ha peccato in scarsa efficienza. Non ha contattato nessun pilota fino a quattro giorni dopo l'avvenuta comunicazione della positività del pilota germanico.

Il collega, che aspettava la chiamata, si è stupito per i tempi con cui è stato avvertito. «Ciò mi disturba, soprattutto perché ci sono ripetuti avvertimenti sulle mutazioni ed è esattamente una di queste a cui era positivo il mio collega».

Cosa risponde il dipartimento della sanità argoviese? Assicura che il tentativo di contattare i piloti non è andato a buon fine non essendo questi raggiungibili telefonicamente. I due, tuttavia, smentiscono queste affermazioni.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
22 min
Nuovo record di contagi e 25 decessi in Svizzera
Scendono i pazienti ospedalizzati a causa del virus, che occupano ora il 7,9% dei posti letto complessivi.
SVIZZERA
1 ora
Una miocardite che è già un caso
La velocista vodese Sarah Atcho al centro delle polemiche dopo aver raccontato di essersi ammalata dopo il vaccino
SVIZZERA
2 ore
«Come un jackpot a Las Vegas»
Il giornalista ed ex dirigente del ramo Kurt Zimmermann è molto critico sugli aiuti che voteremo il prossimo 13 febbraio
SVIZZERA
3 ore
Salute compromessa dopo il vaccino: «Sono solo stato sfortunato»
Il granconsigliere argoviese Martin Wernli soffre di problemi di salute da quando ha ricevuto la prima dose.
ZURIGO
4 ore
Il Consiglio federale si asterrà probabilmente da ulteriori misure
Il numero dei contagi è ancora alto, ma gli ospedali stanno reggendo il colpo.
GRIGIONI
4 ore
Prolungato l'obbligo della mascherina nelle scuole grigionesi
Indossare sistematicamente la mascherina è uno dei provvedimenti più efficaci di protezione dai contagi.
GRIGIONI
14 ore
Il 2G in pista non ferma gli sciatori
La regola vale nel comprensorio internazionale di Samnaun. E le presenze non mancano
ZURIGO
15 ore
Investì una poliziotta, 11 anni di carcere per un 20enne
L'intenzionalità, nella manovra, ci sarebbe stata, ha stabilito il Tribunale distrettuale zurighese.
ZURIGO
19 ore
Il booster funziona bene
Nuovi dati mostrano come la terza dose garantisca tassi di mortalità e ospedalizzazione significativamente inferiori
BERNA
21 ore
Tifosi senza mascherina, nessun aumento dei contagi
È quanto constatano le autorità sanitarie cantonali di Berna dopo la Coppa del Mondo di sci ad Adelboden
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile