Depositphotos (tepic)
È morta la donna più anziana della Svizzera, aveva 112 anni.
SVIZZERA
28.11.20 - 10:350

Si è spenta all'età di 112 anni la donna più anziana della Svizzera

«Se mia madre sapesse che sono diventata così vecchia...», affermava la vegliarda in un libro a lei dedicato

ZURIGO - È morta la donna più anziana della Svizzera: Alice Schaufelberger si è spenta all'età di 112 anni in una casa di riposo a Zurigo-Seebach. Il decesso, avvenuto il 16 novembre e reso pubblico oggi dal Tages-Anzeiger, è stato confermato a Keystone-ATS dalla direzione della residenza che la ospitava.

«Se mia madre sapesse che sono diventata così vecchia...», affermava la vegliarda in un libro a lei dedicato, di cui riferisce il quotidiano. Da bambina era infatti piccola e debole: uno zio le aveva raccontato che quando era bebè ci stava quasi in uno degli zoccoli di suo padre.

Nata l'11 gennaio 1908, quindi ai tempi in cui per spostarsi si prendeva ancora la carrozza, Alice Schaufelberger crebbe a Reitnau, nel canton Argovia. Il padre morì presto e la madre - con tre figli a carico - si trovò a lavorare come tessitrice. A tirala fuori dal letto la mattina e a provvedere che si vestisse ci pensava il fratello. L'acqua veniva presa alla fontana del vicino. La cioccolata c'era solo a Natale: «Riceverla era meraviglioso, ma nel contempo triste, perché ci ricordava tutto quello che non avevamo», ha ricordato di recente.

Alice seguì poi un apprendistato come venditrice e lavorò a lungo a Zurigo, città che all'inizio le fece paura, tanto era movimentata. Si sposò dopo la seconda guerra mondiale. Nei 35 anni di matrimonio, prima del decesso del marito, non ha avuto figli: ma spesso curava i bambini di altri. Vent'anni or sono era entrata in casa per anziani: stando alla direzione a volte dimenticava il giorno della settimana, ma era comunque sempre in forma a livello mentale. Leggeva la Bibbia con una lente d'ingrandimento.

Un paio di anni fa aveva detto che piano piano ne aveva abbastanza della vita: non aveva più né desideri, né timori, né sogni. L'unica cosa di cui aveva bisogno, aveva spiegato, era la pazienza: pazienza di aspettare che la vita, prima o poi, scivolasse via.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
FOTO
GRIGIONI
49 min
Uno schianto in mezzo alla bufera
Uno scontro frontale sul Passo del Bernina ha provocato il ferimento di una donna ieri sera.
SVIZZERA
2 ore
Quel box di sterilizzazione dell'aria che provoca danni a occhi e pelle
Richiamati i prodotti della Yves Swiss. Il problema si presenta solo sui vecchi modelli
BASILEA CITTÀ
2 ore
Protesta contro le banche, prosciolti gli attivisti di UBS
A luglio 2019 occuparono l'ingresso della banca. Ma il mese scorso UBS ha ritirato le denunce penali
SVIZZERA
3 ore
Quasi 170'000 svizzeri sono già stati vaccinati
Ticino esempio virtuoso: siamo sopra la media nazionale con 2,92 vaccinati ogni 100 abitanti (10'275 persone in totale)
SVIZZERA
4 ore
Covid e mercato immobiliare, il rischio bolla si sgonfia
Nell'ultimo trimestre del 2020 l'indice RERI si è fissato a 3,5 punti
FRIBURGO
6 ore
Il minicircuito del piccolo astro del motocross deve essere raso al suolo
Il padre di Ryan Oppliger è infuriato. La pista allestita in casa non piace alle autorità.
SVIZZERA
6 ore
La Svizzera teme le donne col burqa
Il 63% dei cittadini intende accettare l'iniziativa che chiede il divieto di dissimulazione del volto
SVIZZERA
14 ore
«In una crisi, i ricchi non valgono di più»
Immunizzato nonostante non soddisfacesse i criteri: fa discutere il caso del miliardario Johann Rupert
VAUD
17 ore
Focolaio in un albergo vodese
È stato scoperto in una struttura di Villars-Gryon: tredici dipendenti sono risultati positivi al coronavirus
SVIZZERA
18 ore
Scuola reclute azzoppata dall'obbligo di telelavoro
I problemi riscontrati questa settimana sarebbero dovuti al sovraccarico del sistema informatico gestito da Ruag.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile