Archivio Keystone (immagine illustrativa)
SVIZZERA
16.10.20 - 12:010

Pilota di un biplano a processo per condotta pericolosa

Il 26 maggio 2016 avrebbe messo in pericolo altri piloti di una squadra di aviazione

BERNA - Il pilota di un aereo biplano dovrà presentarsi al Tribunale penale federale (TPF) per un impatto di striscio avvenuto nel maggio 2016 all'aerodromo di Mollis (GL). Il Ministero pubblico della Confederazione (MPC) lo accusa di aver messo in pericolo gli altri piloti.

La procura ha confermato una notizia in proposito pubblicata da Top Online. Il procedimento si terrà il 4 dicembre. In agosto era stato emesso un decreto d'accusa per perturbamento della circolazione pubblica, ma il diretto interessato ha fatto ricorso. Per questa ragione ora il caso finisce davanti ai giudici di Bellinzona.

Il pilota viene accusato poiché, in quanto leader di una squadra d'aviazione, è considerato direttamente responsabile per l'episodio avvenuto a Mollis. Secondo il MPC, è stato il suo comportamento a mettere in pericolo altri piloti.

Il 26 maggio 2016 un Boeing Stearman e due Pilatus PC-7 volavano in formazione sopra l'aeroporto, con il comando che era stato preso dal pilota del biplano. Secondo accordi, dopo una manovra i velivoli si sarebbero dovuti separare. Lo Stearman ha però virato quando uno dei PC-7 si trovava ancora troppo vicino, dando origine alla leggera collisione.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
2 ore
Stazioni sciistiche e shopping natalizio: ecco le risposte ai molti interrogativi
In viste delle Festività, il Consiglio federale ha rafforzato i provvedimenti contro il coronavirus.
SVIZZERA
2 ore
Ritirati il chorizo di Aldi e i filetti di trota affumicati di Lidl
Entrambe le aziende hanno ritirato il prodotto dalla vendita
ZURIGO
2 ore
Ragazzino trascinato dall'autobus per 100 metri, autista assolto
L'uomo era a processo per lesioni colpose. È ripartito senza accorgersi che l'11enne era rimasto incastrato nella porta.
SVIZZERA
4 ore
Le stazioni sciistiche tirano un sospiro di sollievo
Il fatto che le nuove misure non prevedano limitazioni di capacità soddisfa i comprensori.
SVIZZERA
4 ore
In Romandia cinema e teatri riapriranno
Dal 19 dicembre il mondo della cultura potrà tirare un sospiro di sollievo.
ZUGO
4 ore
Glencore, obiettivo emissioni zero nel 2050
Il Ceo Ivan Glasenberg l'anno prossimo lascerà il timone a Gary Nagle
BERNA
6 ore
Berset: «La situazione è preoccupante»
Decise in particolare nuove restrizioni per i negozi. Lo sci sarà consentito, ma a severe condizioni.
BERNA
7 ore
Crimini, dal DNA più informazioni per gli inquirenti
Questo metodo forense sarà sfruttato per incrementare la sicurezza della popolazione.
SVIZZERA
9 ore
Tre regioni italiane saranno zone rosse
Sono Veneto, Emilia Romagna e Friuli Venezia Giulia. Zaia: «La Svizzera non riconosce l'unità d'Italia»
GRIGIONI
9 ore
Il progetto pilota dei Grigioni: test a tappeto
Oltre alle restrizioni, per lottare contro la diffusione del virus verranno predisposti dei test territoriali.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile