Facebook
ARGOVIA
07.09.20 - 11:560
Aggiornamento : 16:10

«Mia madre è quasi morta cercando di aiutarli»

50enne ferita dopo essere intervenuta in una discussione tra una madre e suo figlio, sabato. Inchiesta in corso.

ARGOVIA - Una discussione totalmente degenerata, è all’origine del grave episodio accaduto sabato, nella località argoviese di Nussbaumen. Per delle ragioni ancora poco chiare, un ragazzo di 27 anni ha minacciato sua madre di 51 anni con un coltello. Quando la vicina della cinquantenne si è intromessa tra i due per prestare soccorso, è stata pugnalata ripetutamente. La donna è stata portata in ospedale con gravi ferite.

Il figlio della vittima, intervistato da  20 Minuten, ha raccontato: «Mia madre è una donna forte. Spero possa tornare presto a casa». Non capisce ancora adesso come è potuto accadere. «È stata chiamata in aiuto, è per questo motivo che è andata nell’appartamento in questione. È quasi morta cercando di aiutarli». Secondo alcune informazioni date dal portale, anche la mamma ha riportato delle leggere ferite. La polizia cantonale argoviese ha interrogato il giovane uomo, domiciliato nel canton Zurigo, poco dopo i fatti.

Il padre del giovane accoltellatore ha difeso il ragazzo, e al Blick ha dichiarato che «di solito, non farebbe male ad una mosca. Non aveva mai perso il controllo in questa maniera e io non l’avevo mai visto aggressivo». Suo padre lo descrive come un ragazzo  “serio”.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
1 ora
Ecco perché calano i contagi
La situazione epidemiologica odierna è figlia di diverse motivazioni. Dall'estensione del certificato alle vaccinazioni.
ZURIGO
3 ore
Monta la protesta dei guariti senza Certificato
Secondo alcuni studi, la risposta anticorpale è più duratura tra chi ha avuto il virus rispetto a chi è vaccinato.
SVIZZERA
4 ore
Coronavirus, in Svizzera 1'632 positivi e 5 vittime
Decisamente minore la pressione sugli ospedali, con i pazienti Covid in calo.
SVIZZERA
4 ore
«Volare costa troppo poco, ma le tasse non sono la soluzione»
Doppio “no” del Nazionale a un'imposta sui biglietti aerei e sul cherosene
SVIZZERA
5 ore
Più sicurezza nello sport
In Svizzera si contano ogni anno circa 420'000 infortuni. L'upi chiede un adeguamento delle disposizioni legali
SVIZZERA
6 ore
In Svizzera la pandemia sta rallentando
Contagi e ricoveri sono in calo, secondo il rapporto settimanale dell'UFSP. L'incidenza più bassa in Ticino
SVIZZERA
6 ore
Pazienti più giovani e sani in cure intense: cambiano le regole del triage
L'Accademia svizzera delle scienze mediche ha adeguato le sue linee guida.
ZURIGO
7 ore
Un bar nel mirino dei no-vax
Il Café Elena di Zurigo sta attirando critiche per aver cacciato dal suo locale il coronascettico Nicolas Rimoldi.
SVIZZERA
9 ore
«La pandemia sarà conclusa tra un anno»
Secondo Stéphane Bancel entro la metà del 2022 ci saranno «abbastanza dosi per vaccinare tutto il pianeta».
SVIZZERA
9 ore
Per nuovi allentamenti, «si smetta di trascurare i guariti»
Secondo Felix Schneuwly, esperto di salute di Comparis, «chi è stato infettato è una parte importante della soluzione».
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile