Google Maps
Il luogo dove avvenne la rapina.
GINEVRA
02.06.20 - 20:510

Sparò a due rapinatori, assolto agente di sicurezza

Secondo i giudici delle Assise correzionali l'uomo, un ex gendarme francese, agì per legittima difesa.

Uno dei due malviventi aveva infatti sparato quattro colpi di pistola nella sua direzione. Entrambi i rapinatori sono stati condannati.

GINEVRA - L'agente di sicurezza che nel maggio 2017 sparò due ladri durante una rapina in una gioielleria a Ginevra è stato assolto dalle accuse di tentato omicidio ed esposizione a pericolo della vita altrui. Condannati invece i due rapinatori.

L'uomo, un ex gendarme francese di 54 anni, di sabato mattina aveva sparato 13 colpi in strada per fermare i furfanti. Il Ministero pubblico sosteneva che l'agente si fosse assunto un rischio sconsiderato, ma le Assise correzionali di Ginevra hanno stabilito diversamente. Secondo i giudici, si è trattato di legittima difesa.

Uno dei due rapinatori era infatti armato con una pistola Smith & Wesson di calibro 44 Magnum. Di fronte a un'arma di grosso calibro, hanno aggiunto i giudici, l'agente di sicurezza ha temuto per la sua vita e per quella dei due gioiellieri presenti nella boutique. Inoltre ha sparato in zone sicure, senza mirare nessuno e facendo prova di grande professionalità, poiché avrebbe anche avuto il diritto di sparare ai rapinatori «ma ha scelto di sparare a lato», ha indicato Nicola Meier, legale del 54enne.

L'ex poliziotto possiede un porto d'armi da oltre 30 anni e fino agli eventi del maggio 2017 non aveva mai sparato nell'ambito della sua professione.

Rapinatori condannati - I due rapinatori, entrambi 38enni e seduti anch'essi sul banco degli imputati, sono invece stati condannati. L'uomo armato, che ha esploso quattro colpi in direzione dell'agente, dovrà scontare una pena di dieci anni di prigione per tentato omicidio con dolo eventuale e rapina aggravata. Aveva anche numerosi precedenti. Il secondo rapinatore è invece stato condannato a cinque anni e mezzo di carcere.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVITTO
8 ore
Auto nel pendio, un morto
Grave incidente ieri pomeriggio a Muotathal. Due feriti e un decesso
SVIZZERA
13 ore
Noto attivista Corona-scettico finisce in cure intense con il virus
Il 66enne François de Siebenthal si è opposto pubblicamente alle disposizioni sanitarie decise dal Governo federale.
FOTO
SVIZZERA
16 ore
«Tutte le persone presenti su quell'aereo devono testarsi»
L'UFSP ha scritto un SMS a tutti i passeggeri del volo atterrato questa mattina a Zurigo e proveniente da Johannesburg.
SVIZZERA
17 ore
Nuove Covid-restrizioni a Neuchâtel e San Gallo
Nel cantone romando scatta l'obbligo di mascherina in musei, cinema e chiese. Fortemente raccomandato il telelavoro.
SVIZZERA
18 ore
Licenziati cinque militari no-vax
Facevano parte del Comando forze speciali e senza vaccino non avrebbero potuto effettuare missioni all'estero.
FOTO
ARGOVIA
18 ore
Con il 2.6 per mille combina un disastro
Ieri sera a Mellingen, una 37enne si è messa alla guida della sua automobile completamente ubriaca. Pessima idea.
SVIZZERA
20 ore
La selezione dei pazienti? «È eticamente devastante»
Con le terapie intensive che si riempiono presto i medici dovranno di nuovo effettuare il tanto temuto "triage".
SVIZZERA
23 ore
L'industria degli eventi si prepara alle restrizioni
La regola delle 2G piace alle discoteche. A Zurigo un concerto punk-rock aggiunge il requisito del test antigenico
ZURIGO
1 gior
Quanto è pericolosa Omicron?
Potrebbe essere peggiore della già temibile delta. La parola agli esperti
SVIZZERA
1 gior
Omicron, chiudono i voli diretti con l'Africa australe
La decisione comunicata in serata, dopo l'emergenza della nuova variante, è valida a partire dalle ore 20 di oggi.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile