keystone
BERNA
27.04.20 - 12:360

Riaprono i brico, l'upi mette in guardia: «45mila incidenti l'anno»

Gli incidenti più comuni? Ferite causate da seghe e levigatrici, cadute dalle scale o avvelenamento da sostanze chimiche

BERNA - Nel giorno della riapertura dei negozi di bricolage, l'Ufficio prevenzione infortuni (upi) mette in guardia contro possibili infortuni e ricorda che ogni anno circa 45.000 persone vengono ferite mentre svolgono un lavoro manuale a casa.

Ferite causate da seghe e levigatrici, cadute dalle scale o avvelenamento da sostanze chimiche: i possibili incidenti durante il fai-da-te sono molteplici. La prevenzione «inizia con lo shopping ponderato. A seconda del tipo di lavoro, sono necessari dispositivi di protezione come occhiali, guanti, protezioni per l'udito o maschere», precisa un comunicato odierno.

«Nella manipolazione di apparecchi elettrici, l'interruttore differenziale - obbligatorio per le prese esterne - protegge da scariche elettriche che potrebbero risultare mortali», ricorda l'upi.

La nota incoraggia anche gli appassionati di bricolage a leggere le istruzioni per l'uso dell'attrezzatura e ad adattare il loro abbigliamento. Si consigliano scarpe robuste e chiuse e vestiti aderenti, gioielli e sciarpe dovrebbero essere evitati e i capelli lunghi dovrebbero essere legati. Sgombrare il luogo di lavoro da tutti gli oggetti inutili, lavorare in condizioni di luce ottimali e rinunciare all'alcol, sono altri suggerimenti degli esperti dell'upi.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
VAUD
36 min
Lite nel centro di Losanna: un morto e un ferito grave
Nella notte su domenica vi è stato un violento alterco fra due fazioni rivali.
SVIZZERA
2 ore
Legge Covid-19: la "battaglia" è cominciata
Tra due mesi si voterà sulla Legge Covid-19. Per Governo e Cantoni la base normativa va assolutamente approvata.
SVIZZERA
3 ore
Complotti, fake news, razzismo: un cocktail pericoloso
Per la Commissione federale contro il razzismo si tratta di piaghe sempre più sotto la luce dei riflettori.
ZUGO
4 ore
Strage in Parlamento, sono passati 20 anni
Il 27 settembre del 2001 Friedrich Leibacher uccise 14 persone, poi si tolse la vita.
SVIZZERA
4 ore
Gli scettici puntano al Nazionale
I movimenti d'opposizione alle norme anti-Covid starebbero preparandosi alle elezioni del 2023
LUCERNA
12 ore
Delitto alla stazione di servizio, la vittima è un 20enne
A perdere la vita durante lo scontro, che ha coinvolto una dozzina di persone, un 20enne kosovaro
Berna
14 ore
Decessi Covid nelle case per anziani, i Cantoni si preparano alla terza dose
Secondo Stefan Fux, Direttore di una casa di riposo, «la vaccinazione sta perdendo la sua efficacia»
BERNA
19 ore
Partecipazione al voto superiore alla media degli ultimi anni
Tra i meno diligenti anche il Ticino, fermo sotto il 48%.
BERNA
19 ore
«Chi si ama e vuole sposarsi deve poterlo fare»
Sul Matrimonio per tutti «i cittadini hanno votato chiaramente», ha detto Karin Keller-Sutter.
BERNA
20 ore
Un alpinista muore allo Schreckhorn
L'uomo si trovava in alta quota per un'escursione in solitaria
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile