deposit
GINEVRA
15.01.20 - 23:000

Non le palpa il seno, il suo cancro si diffonde

Non riuscendo a monitorare un linfonodo, un ginecologo ha permesso che il brutto male si propagasse. È stato condannato lunedì

di Redazione
DM/LF

GINEVRA - «Volevo solo giustizia e prevenzione. Sono stata ascoltata». K. ha accolto con favore l'esito del processo al suo ex ginecologo, conclusosi lunedì sera. Condannato per lesioni gravi da negligenza, il medico è stato multato con 300 giornaliere da 200 franchi sospese. Ma pagherà 80.000 franchi di danni morali alla donna.

Diagnosi tardiva - Lo specialista - riferisce 20 MInutes - è colpevole di non aver monitorato il linfonodo della sua paziente, che ha contratto il cancro al seno ed è sopravvissuta per miracolo. Il brutto male è in remissione grazie ai farmaci, ma il suo trattamento non finirà mai. L'uomo, non le ha palpato il seno durante i controlli successivi l'identificazione di un'anomalia. Se lo avesse fatto, il cancro sarebbe stato rilevato al 90%, come ha riferito l'esperto scelto dalla corte per stilare la perizia sull'incidente medico. «Il trattamento sarebbe iniziato entro un mese», ha aggiunto l'avvocato della donna.

Invece, il male della 40enne è stato diagnosticato quasi due anni dopo una visita per delle «piccole palline al seno», identificate dalla paziente. Il medico, giudicandole semplici linfonodi gonfi a causa di un'infezione virale, l'aveva rimandata a casa. All'età di 42 anni, per il medico, la donna non presentava alcun rischio particolare di sviluppare il cancro.

«Poteva contattarmi, se necessario», ha cercato di difendersi il ginecologo. «Questo linfonodo andava ricontrollato, ma la donna non l'ha fatto». In realtà il medico non ha sfruttato i controlli successivi per verificare l'evoluzione di quella situazione. Il terapeuta si è detto sorpreso del fatto che la sua paziente non menzionasse più il suo linfonodo, ma non ha approfondito. E ciò è costato caro ad entrambi.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
24 min
Secondo lockdown, questa è la settimana della verità
Gli ospedali si stanno rapidamente riempiendo di pazienti Covid e gli epidemiologici ritengono inevitabile un blocco.
CITTÀ DEL VATICANO
3 ore
Vent'anni al servizio del Papa tra disciplina, turni e rinunce
Vent'anni a proteggere il Santo Padre nel periodo più tragico della Chiesa. Ritratto di una professione fuori dal comune
SVIZZERA
10 ore
«Ci prepariamo a dover trasferire i pazienti»
Da domani l'Hôpital du Valais alza l'allerta al livello più alto, che implica il bisogno di aiuto esterno
FRIBURGO
10 ore
Si schianta sulla chiesa con il parapendio
La Rega ha trasportato il 27enne, vittima dell'incidente, in ospedale
SVIZZERA
12 ore
Terremoto di magnitudo 4,4 in Svizzera
L'epicentro è stato localizzato nel Canton Glarona
ARGOVIA
13 ore
L'assembramento per l'anniversario del centro commerciale fa discutere
In rete circolano le immagini di un evento tenuto sabato allo Shoppi Tivoli di Spreitenbach: «Irresponsabili».
URI
17 ore
Frana sul Susten, il passo è bloccato fino a nuovo avviso
C'è ancora rischio di nuovi smottamenti. Al momento del crollo in loco c'era una comitiva di escursionisti
NIDVALDO
20 ore
Abbandona l'auto (distrutta) in mezzo all'autostrada e fugge
Aveva avuto un incidente e ha deciso di allontanarsi. Diverse ore dopo si è però presentato in polizia.
SVIZZERA
22 ore
Affitti commerciali: non tutti hanno sofferto
Un terzo dei commerci in locazione ha conosciuto difficoltà a causa del semiconfinamento.
SVITTO
23 ore
Casa anziani lancia un appello per personale immediato
La casa di riposo Rubiswil è alla ricerca d'infermieri e «mani in grado di aiutare»
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile