KAPO ZH
ZURIGO
13.08.19 - 17:250

Street Parade, il 31enne ha ammesso di essere il proprietario dello zaino

L'uomo, di nazionalità tedesca e residente in Canton Argovia, era già noto alle forze dell'ordine, ma non per reati legati all'indagine attualmente in corso

ZURIGO - Il 31enne tedesco fermato domenica sera ha ammesso di essere il proprietario dello zaino sequestrato sabato durante la 28esima edizione della Street Parade a Zurigo e che conteneva l'imitazione di una bomba. Lo ha indicato il Ministero pubblico a Keystone-ATS, confermando quanto pubblicato da 20 Minuten online. Il movente non è ancora chiaro.

Il 31enne era già noto alle forze dell'ordine, ma non per reati legati all'indagine attualmente in corso. Secondo i primi risultati, l'uomo non ha legami con gruppi politici o religiosi estremisti. Non ci sono inoltre indizi di possibili complici. La procura non fornisce ulteriori informazioni.

Il 31enne era stato fermato fermato domenica sera al suo domicilio nel canton Argovia. Nei suoi confronti la procura ha chiesto la detenzione preventiva.

L'uomo è sotto inchiesta per «pubblica intimidazione». Questo reato punisce «chiunque diffonde lo spavento nella popolazione con la minaccia o con il falso annuncio di un pericolo per la vita, la salute o la proprietà». La pena massima prevista è tre anni di detenzione.

Il sacco era stato individuato sabato poco prima delle 20.00 nei pressi dell'Utoquai, sulla sponda destra del lago in centro città. La zona era stata isolata per qualche tempo.

Per trasportare lo zaino, gli specialisti dell'Istituto forense hanno dovuto ricorrere a particolari misure di sicurezza. All'interno del sacco sono stati trovati cavi, telefoni cellulari, pezzi di metallo e una bottiglia in PET che presumibilmente era piena di acceleranti. Secondo il Ministero pubblico lo zaino viene considerato come «imitazione di una bomba» poiché non c'erano esplosivi, né dispositivi di accensione.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
CAPO VERDE
11 ore
Bloccata da 4 mesi a Capo Verde: «Riportatemi in Svizzera»
Una 50enne di Svitto era partita a marzo per due settimane di vacanza e relax. E invece sta vivendo un incubo
TURGOVIA
11 ore
In bici con un tasso del 3,2 per mille
Un ciclista ubriaco è stato protagonista di un incidente questa mattina ad Arbon
FOTO
SVIZZERA
12 ore
Vestiti di nero per dire no al razzismo
Circa 200 persone si sono riunite oggi su Piazza federale.
SVIZZERA
16 ore
Migros richiama i suoi "Tondelli di riso integrale"
È stata riscontrata la presenza di latte. Chi non è allergico può consumarli senza problemi.
SVIZZERA
16 ore
Coronavirus: contagi stabili in Svizzera
Dall'inizio dell'emergenza i casi positivi registrati sono 32'798, mentre i morti restano 1'686
SVIZZERA
17 ore
Temporali e forti venti a nord delle Alpi
Tanta pioggia e grandine nella notte: particolarmente colpito il canton Svitto.
GRIGIONI
18 ore
Bimbo positivo, diciotto in quarantena
Il piccolo stava frequentando un campo di vacanza diurno a Zuoz.
SVIZZERA
19 ore
Credit Suisse, risolta la controversia americana
La seconda banca elvetica pagherà 15.5 milioni di dollari per risolvere la vicenda.
ZURIGO
19 ore
Altro superspreader in discoteca
Diverse persone che hanno trascorso la notte del 27 giugno al Club Jade si sono successivamente ammalate di coronavirus.
SVIZZERA
21 ore
Democrazia digitale: Amnesty & Co. fanno chiarezza su SwissCovid
Diverse ONG hanno unito le forze per informare sul contact tracing attraverso un portale online
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile