keystone-sda.ch/STF (JEAN-CHRISTOPHE BOTT)
Diversi gli interrogativi.
VALLESE
12.08.19 - 22:120
Aggiornamento : 22:59

Dispersi dopo la colata di fango: «Non aiuta mettere in guardia la popolazione»

Il sindaco di Chamoson analizza la situazione dopo la tragedia. Non sono ancora stati ritrovati un uomo di 37 anni e la sua bambina di sei

CHAMOSON - Le ricerche continuano senza sosta per trovare la piccola di sei anni e il suo papà (37) a Chamoson, dopo che, a bordo della loro auto, sono stati travolti da una colata di fango, domenica sera. Il fiume Losentse è esondato e la città, come già accaduto lo scorso, è stata travolta come da un potente flusso di lava.

Sollecitato da 20 Minuten, il sindaco Claude Crittin spiega perché la popolazione non è stata avvertita. «Può essere pericoloso mettere in allerta i cittadini, ad esempio con delle sirene. L’effetto sarebbe controproducente: molti si sarebbero messi in strada esponendosi maggiormente alle intemperie e alle calamità. Quando ci sono forti temporali è giusto stare in casa».

Già lo scorso anno, il 7 agosto 2018, uno straripamento del torrente Saint-André aveva interessato il comune. «Solo quest'anno abbiamo investito cinque milioni di franchi per la messa in sicurezza. Quel corso d'acqua, ieri, non è fuoriuscito dagli argini. Ci dobbiamo chiedere ora se sia necessario fare ancora di più, nonostante sia chiaro che un residuo di rischio rimarrà sempre».

«Il fiume che è straripato quest’anno - ha continuato il sindaco - era stato giudicato standard nella mappa dei pericoli. Sono sorpreso: come è possibile che un evento così raro - che di solito si manifesta ogni cento anni - si verifichi due anni di seguito? Questa è la grande domanda. Forse il rischio è aumentato».

Le speranze di ritrovare il 37enne e la figlia sono già state dichiarate nulle. «La valanga era incredibilmente forte, una massa incredibile», ha concluso Claude Crittin.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Mag 12 mesi fa su tio
Io penso solo alla ragazzina di 7 anni, vittima ignara di adulti ignoranti.
Lorenzo Morellini 12 mesi fa su fb
Dopo aver letto credo chr si sia confusione di termini. C'è una bella differenza tra "mettere in guardia" e "allertare" con sirene, ciò a cui il sindaco intervistato fa riferimento.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
1 ora
In Svizzera 182 nuovi contagi
Nessun decesso, e sette ospedalizzazioni. I dati aggiornati dall'Ufsp
SVIZZERA
2 ore
Quel ritorno a scuola, all'ombra della seconda ondata
Lunedì in diversi cantoni le scuole riapriranno i battenti, ecco quali misure adotteranno
FOTO
SVIZZERA
2 ore
Centauri in sfilata "occupano" il passo del Gottardo
Oltre 200 motociclisti si sono riuniti per manifestare contro due iniziative socialiste anti-rumore
GERMANIA
4 ore
I segni (forse) indelebili che il Covid-19 lascia sul cuore
Li hanno riscontrati dei ricercatori tedeschi, anche su pazienti giovani e che erano stati malati in modo lieve
SVIZZERA
4 ore
Martullo-Blocher: «Con la crisi del Covid-19, mai come ora, prima i nostri»
La consigliera UDC sul piede di guerra, in vista della chiamata alle urne per l'Iniziativa sulla limitazione
BERNA
6 ore
Telecamere nascoste per stanare il ladro di monete
Le ha installate Migros in una filiale bernese. Ma ora la giustizia ha scagionato il collaboratore accusato di furto
SVIZZERA
14 ore
Giovani, chiedetevi: «Devo veramente andare a quella festa?»
È l’appello del capo delle emergenze dell’Oms, Mike Ryan
SVIZZERA
19 ore
«Automobile al sole: una trappola mortale». Parola del TCS
Qualche consiglio utile per evitare brutte sorprese in questi giorni di canicola
OBVALDO
20 ore
Titlis: boom di turisti elvetici, ma non è sufficiente
Gli impianti di risalita sono presi d'assalto, ma manca comunque circa il 70% dei visitatori
SVIZZERA / LIBANO
20 ore
Nessun aiuto svizzero al Governo libanese
Gli aiuti andranno direttamente alla popolazione, tramite la Croce Rossa
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile