«Non vi è alcuna possibilità di ritrovare in vita i due dispersi»
keystone-sda.ch/ (JEAN-CHRISTOPHE BOTT)
+20
VALLESE
12.08.19 - 14:280
Aggiornamento : 18:32

«Non vi è alcuna possibilità di ritrovare in vita i due dispersi»

Ancora nessuna traccia del 37enne e della bimba scomparsi a Chamoson. Per ora è stata rinvenuta solo la seconda automobile travolta dalla colata di detriti

SION - «Non vi è alcuna possibilità di ritrovare in vita i due dispersi». È lapidario Benoit Dorsaz, il responsabile dei soccorsi che, durante una conferenza stampa, spegne ogni speranza in merito alla sorte del 37enne ginevrino e di sua figlia di 6 anni che ieri sera  sono stati travolti da una colata di detriti a Chamoson. 

«Il veicolo era fermo quando l'ondata è arrivata», ha precisato Stéphane Vouardoux, portavoce della polizia cantonale. Al momento del dramma, altre due persone - la madre della bambina, di nazionalità francese, e un'altra persone domiciliata in Vallese - si trovavano nei pressi del fiume e sono riusciti a evitare la colata.

Un altro veicolo, senza alcuna persona a bordo, è stato spazzato via dallo straripamento ed è stato ritrovato a oltre un chilometro di distanza.

Attualmente le ricerche della seconda auto, iniziate già ieri sera, si estendono per circa due chilometri. Una settantina di specialisti - vigili del fuoco, membri della colonna di soccorso e agenti di polizia - sono sul posto, oltre a un elicottero e alcuni droni. La procura vallesana ha aperto un'inchiesta.

Le autorità cantonali, per questioni di sicurezza, hanno deciso di chiudere al traffico le strade in prossimità dei fiumi Losentze, Cry e Saint-André sul territorio di Chamoson e Leytron (VS).

Già lo scorso anno, il 7 agosto 2018, uno straripamento del torrente Saint-André aveva interessato il comune di Chamoson. In seguito il tratto era stato messo in sicurezza con una spesa di circa cinque milioni di franchi. Il corso d'acqua in questione, ieri, non è fuoriuscito dagli argini.

«Gli abitanti di Chamoson devono convivere con questi rischi naturali», ha indicato il sindaco Claude Crittin. Il comune ora dovrà ricorrere a ulteriori investimenti per la messa in sicurezza degli altri torrenti.

polizia vallesana
Guarda tutte le 24 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
dan007 2 anni fa su tio
incredibile
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
16 min
Più tasse sulle sigarette? I fumatori diminuiscono
La Svizzera ha attualmente la più bassa pressione fiscale in Europa e ciò deve cambiare, secondo due associazioni
SVIZZERA
1 ora
Dopo 24 anni tocca a un ticinese
Ignazio Cassis è stato eletto alla presidenza della Confederazione con 156 voti. Il suo vice sarà Alain Berset.
SVIZZERA
1 ora
Sospetto islamista: «In Svizzera non può entrare»
Il Tribunale Amministrativo Federale ha respinto il ricorso di un cittadino francese, oggetto di un divieto di 5 anni
GRIGIONI
3 ore
Hotel a cinque stelle vittima di un attacco hacker
I criminali informatici hanno colpito il Waldhaus di Flims, rubando dati di dipendenti e ospiti.
GRIGIONI
4 ore
Il lupo come "vicino" durante l'inverno
Gli avvistamenti possono essere più frequenti durante la stagione fredda ma «non c'è un pericolo maggiore per l'uomo»
BERNA
5 ore
È il giorno di Cassis presidente
L'elezione da parte delle Camere federali avverrà verso le 12. L'ultimo ticinese a ricoprire la carica fu Flavio Cotti
SVIZZERA
5 ore
Se un medico deve decidere a chi dare l'ultimo letto in cure intense
Personale sanitario costretto a scegliere chi curare? Ecco su quali criteri si devono basare
SONDAGGIO ELETTORALE TAMEDIA
7 ore
Quale partito intendete votare?
L'appuntamento con le prossime elezioni federali è previsto il 22 ottobre 2023. Oggi chi votereste?
Berna
13 ore
NoVax che rifiutano le cure, avanti col testamento biologico
La consigliera nazionale Verena Herzog: «Non ha senso che i pazienti finiscano in terapia intensiva se non lo vogliono»
Zugo
17 ore
Aperta un'inchiesta preliminare contro la società di provider Mitto AG
Un dipendente avrebbe consentito a terzi di sorvegliare senza autorizzazione degli utenti di telefonia mobile
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile