keystone
SVIZZERA
22.02.19 - 16:010
Aggiornamento : 18:01

La Confederazione ha dovuto risarcire tre hacker

I pirati informatici hanno trascorso troppo tempo in detenzione preventiva. Sono stati risarciti, ma i 130.000 franchi stanziati potrebbero tornare alle loro vittime

BERNA - Tre hacker marocchini, condannati in Svizzera, riceveranno oltre 130.000 franchi come risarcimento dalla Confederazione. Hanno trascorso più tempo del dovuto in detenzione preventiva. A riferirlo è l'edizione odierna del Tages-Anzeiger.

I tre sono stati espulsi dalla Thailandia dopo aver rubato dati da 180mila carte di credito in 150 Paesi, tra cui la Svizzera. Il Ministero pubblico della Confederazione (MPC) ha chiesto la loro estradizione nel 2016 e i tre imputati hanno collaborato durante l'inchiesta, in cambio di una condanna a tre anni di carcere.

La procedura, estesa a tutti i paesi interessati, ha dato vita a un dossier da 400.000 pagine per un costo totale di 700.000 franchi. Per il MPC, questa procedura è servita a chiarire come affrontare questo nuovo tipo di criminali e giudicarli a nome di tutti i paesi interessati dal furto di dati.

Il tribunale penale federale, tuttavia, ha stimato che gli hacker potessero essere condannati solo per le carte delle vittime svizzere, sostenendo che la Svizzera non deve essere responsabile per le carte rubate all'estero.

La condanna si è così rivelata molto più lieve del previsto, considerato che solo una piccola parte delle carte hackerate proviene dalla Svizzera. I tre, sono stati così rilasciati, perché condannati a soli sei mesi. Per il tempo in più trascorso dietro le sbarre è stato necessario quindi stabilire un rimborso.

Calcolati 80 franchi al giorno, la somma corrisponde esattamente a 133'520 franchi. I condannati, in ogni caso, non dovrebbero beneficiarne. Le parti lese (Postfinance, Cornèr Bank e UBS) hanno provveduto a chiedere il recupero dei fondi che avevano versato ai clienti truffati. Il denaro è bloccato mentre si attende che la procedura vada a buon fine.

Uno dei tre hacker ora vive in Russia, dove cerca di ricostruirsi una vita. Gli altri due hanno interrotto i contatti con i loro avvocati svizzeri e sono spariti.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
LAMIA 1 anno fa su tio
Che scopo ha questa informazione?
lo spiaggiato 1 anno fa su tio
Ancora una volta l'MPC è dimostrato incline all'abuso del potere di carcerazione...
gmogi 1 anno fa su tio
Mah, forse è vero che alla fine ci guadagni di più a essere disonesto :)
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
ZURIGO
1 ora
Rubava carte di credito agli anziani, e si comprava di tutto
È arrivata a spendere fino a 10.000 franchi
SVIZZERA
1 ora
Weight Watchers, saltano oltre 100 posti di lavoro
L'obiettivo dell'azienda è di riorientare verso l'online i propri servizi. Secondo Unia, è una misura «brutale»
SVIZZERA
2 ore
Soldati "congedati" nell'operazione Covid-19
Hanno svolto 280 incarichi in tutta la Svizzera. 5'000 militari, 300mila giorni di servizio
SVIZZERA
2 ore
Richiamo per un lotto del farmaco Algifor Liquid Caps
Le confezioni coinvolte contengono un altro medicinale e verranno sostituite gratuitamente
BERNA
4 ore
Kuster: «Morto il primo bambino contagiato da Coronavirus»
I dati odierni: «32 nuovi casi. Il numero più alto della settimana»
SVIZZERA
7 ore
La crisi affligge anche il cioccolato, licenziamenti da Läderach
La chiusura dei negozi e l'assenza di turisti hanno pesato molto sul fatturato dell'azienda
BERNA
7 ore
Duplice omicidio di Spiez: «L'autore sarà internato»
Nel 2013 l'uomo uccise barbaramente il direttore di un istituto pedagogico minorile e la sua compagna.
ZURIGO
8 ore
«Segnalare un problema non è tradimento»
Il Cda dell'ospedale universitario ha deciso di creare una struttura esterna per proteggere i dipendenti che denunciano.
SVIZZERA
10 ore
«In arrivo un'ondata di fallimenti»
È cupa la previsione di Heinz Karrer, Presidente di economiesuisse
GLARONA
10 ore
La terra trema ripetutamente nelle Alpi glaronesi
La scossa più forte è stata avvertita nella giornata di martedì
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile