ARGOVIA
08.05.15 - 14:070
Aggiornamento : 10.01.18 - 10:20

Trovato senza vita nel suo appartamento

Il cadavere di un 34enne è stato rinvenuto nel suo appartamento di Aarburg con ferite alla testa. Gli inquirenti seguono la pista della caduta in bicicletta e cercano testimoni

AARAU - È giallo ad Aarburg, località del canton Argovia. Un uomo è stato rinvenuto senza vita domenica scorsa tra le mura del suo appartamento. L'uomo, 34 anni, viveva solo. Ad avvertire la polizia è stato un vicino di casa.

Dopo il ritrovamento è scattata l'inchiesta del Ministero pubblico, che ha subito ordinato l'esame autoptico per risalire alle cause della morte. Venerdì mattina la polizia cantonale argoviese ha informato, attraverso una nota, che il decesso sarebbe dovuto a delle gravi ferite alla testa.

Nelle sue indagini la magistratura argoviese ha scoperto che la bicicletta che il 34enne usava a quanto pare per andare a lavorare, presentava dei danni che potrebbero essere stati causati da una collisione.

Dalle prime conclusioni degli inquirenti emerge che l'uomo sarebbe caduto mentre era in sella alla sua bicicletta e percorreva il tragitto per raggiungere il suo posto di lavoro. La caduta potrebbe essere stata provocata da un'autovettura o da un veicolo, il cui conducente non si è fermato a prestare soccorsi? Difficile dirlo. L'ipotesi non è da escludere, ma in casi di questo genere, solitamente, la vittima chiama i soccorsi e la polizia, come spiegatoci dalla Polizia cantonale argoviese.

Il caso è un mistero. Stando a quanto riferito dalla polizia, si ipotizza che l'uomo abbia percorso la Oltenerstrasse in direzione di Olten, oppure la strada che conduce alla stazione ferroviaria di Aarburg. L'incidente potrebbe essere accaduto tra la metà e la fine della scorsa settimana, ma gli inquirenti non hanno ancora in mano degli elementi utili a determinarne con certezza i tempi.

I parenti del 34enne lo hanno sentito per l'ultima volta venerdì scorso e, come riferisce sempre la polizia argoviese, il 34enne non ha riferito di accusare alcun tipo di malessere.

Si cercano ora testimoni, anche se si presume che l'uomo, dopo la caduta, sia stato in grado di rialzarsi e di riprendere la sua pedalata autonomamente, senza l'aiuto di nessuno. 

TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
6 ore
Giovani, chiedetevi: «Devo veramente andare a quella festa?»
È l’appello del capo delle emergenze dell’Oms, Mike Ryan
SVIZZERA
10 ore
«Automobile al sole: una trappola mortale». Parola del TCS
Qualche consiglio utile per evitare brutte sorprese in questi giorni di canicola
OBVALDO
11 ore
Titlis: boom di turisti elvetici, ma non è sufficiente
Gli impianti di risalita sono presi d'assalto, ma manca comunque circa il 70% dei visitatori
SVIZZERA / LIBANO
12 ore
Nessun aiuto svizzero al Governo libanese
Gli aiuti andranno direttamente alla popolazione, tramite la Croce Rossa
SVIZZERA
14 ore
Anche Berna, Argovia e Turgovia chiedono le liste degli arrivi a Kloten
Il canton Zurigo ha iniziato mercoledì a raccogliere questi dati per verificare il rispetto dell'obbligo di quarantena.
SVIZZERA
14 ore
Mascherine a scuola? Le diverse soluzioni dei Cantoni
Tra obbligo di mascherina e distanze di sicurezza, i Cantoni si preparano per il rientro a scuola
SVIZZERA
15 ore
Finanziamento di due progetti per il Covid
Il primo riguarda l'analisi sierologica, il secondo è un apparecchio portatile per una rapida identificazione del virus
SVIZZERA
16 ore
Mascherine monouso o di stoffa: quali utilizzare?
L'Ufficio federale della sanità le raccomanda entrambe, a meno che si abbiano dei sintomi
SVIZZERA
17 ore
Altri 161 casi, otto ricoveri e tre decessi
Il totale dei contagi dall'inizio dell'emergenza sale a 36'269. I decessi sono 1'712.
SVIZZERA
18 ore
L'infrastruttura digitale «è carente» nel settore pubblico
Il problema è emerso soprattutto nel periodo di lockdown.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile