GINEVRA
19.08.14 - 10:420
Aggiornamento : 14.11.14 - 12:59

Il TCS regala 80'000 gilet di sicurezza per "la strada della scuola"

GINEVRA - Il TCS, maggiore club della mobilità in Svizzera, in collaborazione con l’Ufficio prevenzione infortuni (upi) e la Polizia, s’impegna, anche quest’anno, per la sicurezza dei bambini sul tragitto casa-scuola.

 

Rientro scolastico, 80'000 gilet TCS per i bambini - Un oggetto rallegrerà i piccoli scolari che inizieranno la scuola elementare nel 2014: si tratta del famoso gilet di sicurezza che il TCS distribuirà gratuitamente, in 80'000 esemplari.

 

Nel 2013, il TCS ha integrato questi gilet nella campagna di sicurezza stradale, anche se la stessa era già stata molto convincente l’anno precedente. I gilet, di color giallo, con cappuccio e di ottima qualità, presentano la figura del pattugliatore scolastico Playmobil, simbolo della campagna “la strada della scuola” e sono riconoscibili immediatamente da lontano grazie alle strisce rifrangenti. Fungono da complemento ai triki-tcs distribuiti già da numerosi anni ai bambini delle scuole dell’infanzia.

 

Ripetendo l’azione “gilet di sicurezza”, il TCS vuol porre l’accento sulla sicurezza dei bambini che iniziano la scuola elementare. Per loro si tratta, sovente, di un’esperienza particolare, sul percorso casa-scuola a volte disseminato di pericoli, come l’attraversamento di una strada. Il gilet di sicurezza, molto apprezzato dagli scolari, ha una funzione ben precisa: essere ben visibile dagli altri utenti della strada.

 

Ritorna il pattugliatore scolastico Playmobil - Tramite l’immaginario collettivo legato al Playmobil, il TCS invia un messaggio forte con lo slogan: “Stop prima della botta, rallentare non basta!”. La campagna “la strada della scuola” vuole attirare l’attenzione degli utenti della strada sulla presenza di bambini, in particolare al rientro scolastico, invitandoli a fermarsi completamente quando i bambini attraversano il campo stradale.

 

Rallentare non basta, perché gli scolari non sono in grado di valutare la velocità o la distanza che li separa da un veicolo. La campagna del TCS, diffusa a livello nazionale in varie forme, sarà presente in TV, alla radio e su striscioni in prossimità delle scuole e ai bordi delle strade, sempre con l’effige del pattugliatore scolastico Playmobil.

TOP NEWS Svizzera
LUCERNA
4 ore

L'aggressore 23enne affronta la Polizia. La vittima: «Non vedo più da un occhio»

Il 21 settembre aveva letteralmente spaccato la faccia a un 33enne incontrato in stazione. La polizia, quindi, aveva diffuso le immagini della video sorveglianza

VALLESE
6 ore

Chamoson, l'auto trovata nel Rodano è quella della tragedia

I cadaveri dei due dispersi non sono stati per contro ritrovati nell'abitacolo

SVIZZERA / SPAGNA
8 ore

Gli indipendentisti catalani in Svizzera: «Viste da qui, queste sentenze sono inconcepibili»

Per la sezione elvetica dell'Assemblea Nacional Catalana, le condanne di oggi sono «uno scandalo nell'Europa democratica»

GINEVRA
9 ore

A processo il vicepresidente di Exit Romandia: «Ha aiutato un'86enne a morire»

I fatti risalgono all'aprile del 2017: la donna, in buona salute, aveva chiesto di poter lasciare questo mondo insieme al marito gravemente malato

FOTO
ZURIGO
11 ore

Ruba l'auto, forza il posto di blocco e investe una poliziotta

Un'agente di 39 anni è rimasta ferita gravemente. Il conducente, un cittadino svizzero, è stato fermato e arrestato

FOTO
BASILEA CITTÀ
12 ore

Bus frena bruscamente per evitare una bicicletta, sette feriti

Diversi passeggeri sono caduti a terra a causa della frenata d'emergenza del mezzo. Il ciclista non si è fermato sul luogo dell'incidente. La polizia cerca testimoni

LOSANNA
12 ore

Il Politecnico di Losanna rinuncia al concorso di Elon Musk

I ricercatori intendono concentrarsi sull'aspetto ecologico di questo tipo di trasporto del futuro

VIDEO
ZURIGO
13 ore

Un'enorme pozza di sangue sul tram, è mistero sulle cause

La vicenda è avvenuta attorno alla mezzanotte di domenica sul tram numero 2 della città di Zurigo. La compagnia di trasporti: «Oltre 2000 orme insanguinate». La polizia: «Stiamo indagando»

ZURIGO
15 ore

I costi della salute crescono? Ha la febbre e chiama l’ambulanza

L'uomo, che aveva 37,8, ha aspettato i soccorritori sulla porta di casa ed è subito montato sul mezzo di soccorso. «Ho preso una pastiglia, ma la temperatura non scendeva»

GRIGIONI
16 ore

Precipita per 200 metri sotto gli occhi del marito

La vittima è una 52enne che stava scalando la cima del Piz Arlos, sopra Savognin

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile