SVIZZERA
14.11.12 - 11:500
Aggiornamento : 23.11.14 - 07:27

Rincaro in vista per sigarette e tabacco

Gli aumenti porteranno 50 milioni di franchi all'anno nelle casse della Confederazione

BERNA - Dal 1. aprile 2013, i pacchetti di sigarette costeranno 10 centesimi in più. Il Consiglio federale ha deciso oggi di aumentare l'imposta sul tabacco per motivi di politica sanitaria e fiscale, indica una nota del Dipartimento federale delle finanze (DFF).

Oltre all'incremento dei pacchetti di sigarette - alcuni dei quali costeranno 8 franchi - i fumatori pagheranno 60 centesimi in più per il sacchetto da 50 grammi di tabacco tranciato fine. Tali ritocchi verso l'altro consentiranno alla Confederazione entrate supplementari pari a circa 50 milioni di franchi all'anno.

Da diversi anni, il governo segue una politica dei piccoli passi in materia di imposizione del tabacco. A suo avviso, i rincari progressivi si sono rivelati efficaci sia sul piano fiscale che su quello della salute dei cittadini. L'ultimo aumento risale all'inizio del 2011. In Svizzera, i fumatori rappresentano circa un quarto della popolazione. Negli ultimi dieci anni si è però assistito a una diminuzione: nel 2001 il 33% dei 14-65enni erano fumatori, secondo i dati dell'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP).

Nelle sue decisioni il Consiglio federale prende in considerazione anche l'evoluzione del prezzo delle sigarette nei Paesi limitrofi e dell'imposizione media del tabacco nell'Unione europea. Ulteriori criteri di valutazione sono lo sviluppo del contrabbando e del mercato nero, nonché le vendite nel traffico turistico e di confine.

A titolo di paragone, in Francia, le sigarette e il tabacco da arrotolare sono aumentati di 40 centesimi di euro in ottobre. Il prezzo di vendita dei pacchetti più a buon mercato ha raggiunto i 6,10 euro e quello delle marche più care i 6,60 euro. In Germania, i fumatori sborsano circa 5 euro. In Italia, i prezzi variano da 4,30 a 5,10 euro.

Nella Confederazione, il prezzo dei pacchetti varierà da 5,90 a 8 franchi. Per le sigarette più care (25% della quota di mercato), l'imposta sul tabacco rappresenta circa il 55% del prezzo (4,37 franchi). Questo tasso raggiunge circa il 72% per le marche più vantaggiose. Nel 1990, quando un pacchetto costava ancora 3,10 franchi, l'imposta si limitava al 40% (1,24%).

Ats

 

 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
BERNA
6 ore
Doping, c'è anche un medico svizzero nello scandalo Aderlass
L'uomo avrebbe fornito una sostanza proibita tra il 2012 e il 2013
SVIZZERA
6 ore
Come proteggersi dal coronavirus
Un reminder sulle precauzioni da prendere per evitare il contagio
BERNA
9 ore
Il Coronavirus avanza, le autorità svizzere guardano
Da Berna nessuna ulteriore misura. Silenzio in Ticino. Il virologo: «Sbagliate le previsioni tranquillizzanti»
FRIBURGO
10 ore
Contro un palo con la slitta, finisce in ospedale
È accaduto a Schwarzsee. La donna ha subito gravi lesioni alla testa e alla colonna vertebrale
SONDAGGIO
SVIZZERA
11 ore
Macché data di scadenza? Lidl introduce l'etichetta "Spesso buono oltre"
Accompagnerà la dicitura "Da consumare preferibilmente entro", che non è una data di scadenza
APPENZELLO ESTERNO
11 ore
Centauro sfreccia a 147 km/h in una zona 80
Multa salatissima, ritiro patente e denuncia per un 54enne pizzicato da un controllo di velocità
FOTO
VALLESE
1 gior
Una targa per restare vigili contro gli abusi
È stata la vittima di un ex insegnante, religioso e allenatore di calcio, a chiederne la posa
SVIZZERA
1 gior
Stop alla quarantena per gli svizzeri della MS Westerdam
Un'americana che si trovava sulla nave è stata trovata infetta. Ma «non vi sono state trasmissioni del virus»
VAUD
1 gior
Che fine hanno fatto le gemelline Schepp?
La mamma delle due ragazze vodesi lancia un nuovo appello a Chi l'ha Visto
SVIZZERA/KENYA
1 gior
Due arresti per lo stupro e l'omicidio della missionaria svizzera
La 74enne viveva sola ed era stata aggredita per una rapina, le autorità keniane a caccia di una terza persona
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile