Immobili
Veicoli
tio/20min/Davide Giordano
SVIZZERA
23.02.22 - 14:300

Trasporto transfrontaliero leale

La Confederazione propone una serie di modifiche della relativa legge «per garantire la concorrenza leale»

BERNA - Garantire la concorrenza leale tra le imprese attive nel trasporto stradale transfrontaliero e rafforzare la collaborazione con gli Stati dell'Unione europea. È questo l'obiettivo di una serie di modifiche di legge in merito alle quali il Consiglio federale ha avviato oggi una procedura di consultazione, che si chiuderà il 31 maggio.

Tra le misure previste - che si allineano a quelle varate di recente dall'UE - figura per esempio l'introduzione di un obbligo di licenza per le imprese che per il trasporto professionale di merci transfrontaliero impiegano autofurgoni con peso totale superiore a 2,5 tonnellate, precisa una nota odierna del Consiglio federale.

Finora le imprese necessitavano della licenza solo per veicoli di oltre 3,5 tonnellate, ciò che ha creato pari condizioni di accesso alla professione tra trasportatori con autofurgoni e quelli con autocarri. Continueranno invece a essere esclusi dalla norma i trasporti non professionali di materiale e attrezzatura di artigiani.

Nel mirino del Governo ci sono anche le "società bucalettere", spesso usate allo scopo di aggirare il divieto di cabotaggio o per approfittare di standard sociali inferiori per gli autisti. Per garantire il flusso di informazioni tra le autorità di controllo degli Stati UE e della Svizzera sarà pure adeguata la legge federale sull'accesso alle professioni di trasportatore su strada.

Il Consiglio federale propone anche una modifica della legge svizzera sui lavoratori distaccati, in modo da creare una base per lo scambio di informazioni e l'assistenza amministrativa da parte delle autorità elvetiche che consenta ad altri Stati di controllare che un'impresa con sede in Svizzera rispetti le condizioni di lavoro minime sul loro territorio.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
8 ore
Sorveglianza dei cellulari, privacy a rischio
Le forze dell'ordine hanno aumentato l'utilizzo delle intercettazioni per svolgere le indagini. Qualcuno si preoccupa.
SCIAFFUSA
9 ore
Esce di strada e piomba sulla scalinata del centro commerciale
Il conducente, un 35enne, ha avuto un malore.
SVIZZERA
10 ore
Graziati dopo una truffa milionaria alle FFS
Tre dipendenti, con un loro complice esterno, hanno ottenuto una riduzione della pena grazie all’ammissione di colpa.
FOTO
BERNA
15 ore
La Torre del Moron perde pezzi: «Fa male al cuore»
Inaugurata 18 anni fa, l'opera di Mario Botta ha subito gravi danni tra martedì e mercoledì: «Diversi scalini divelti».
SVIZZERA
16 ore
Il mitico coltellino svizzero spegne 125 candeline
Era il 12 giugno 1897 quando lo svittese Carl Elsener decise di proteggere il modello che diventerà un'icona del paese.
ZURIGO
17 ore
Studenti alla guida dei tram? Il sindacato non ci sta
L'azienda dei trasporti di Zurigo intende in questo modo sgravare i propri dipendenti.
SVIZZERA
17 ore
Ecco in quali Cantoni i cellulari vengono rubati con più frequenza
Il Ticino si piazza in fondo alla classifica stilata da Axa Assicurazioni.
ZURIGO
19 ore
Salvata dal lago, muore in ospedale
Non ce l'ha fatta l'anziana che martedì aveva perso i sensi nel corso di una nuotata al lido di Tiefenbrunnen.
SVIZZERA
21 ore
Tre tonnellate di oro di origine russa sotto la lente
Sono state importate in Svizzera dal Regno Unito lo scorso mese di maggio. Il valore è di 194 milioni di franchi
SVIZZERA
23 ore
«La Svizzera deve investire sulla difesa»
Il capo della Politica di sicurezza del DDPS prevede un deterioramento delle relazioni con la Russia nei prossimi anni.
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile