Immobili
Veicoli
Keystone
SVIZZERA
13.12.21 - 08:370

Medicamenti anti-Covid: la Confederazione chiude quattro contratti

Investiti 27 milioni di franchi per lo sviluppo di farmaci per curare il virus.

I nuovi medicamenti dovrebbero essere disponibile entro fine 2022.

BERNA - Oltre il vaccino c'è di più. La Confederazione ha appena investito 27 milioni di franchi per lo sviluppo di quattro medicamenti contro il Covid-19. I farmaci dovrebbero essere disponibili da qui a fine 2022.

Sulla base dei criteri di selezione stabiliti dal Consiglio federale, gli esperti incaricati di Innosuisse e dell’UFSP hanno valutato nove domande di finanziamento. Al termine di questa fase e a seguito della votazione popolare a favore della legge Covid-19 del 28 novembre scorso, l’UFSP ha deciso di finanziare quattro progetti provenienti da aziende svizzere, con le quali ha concluso un contratto.

Si tratta di:

- GeNeuro SA, per lo sviluppo di un anticorpo monoclonale per trattare gli effetti a lungo termine del Covid-19 su pazienti che soffrono di sintomi neuropsichiatrici severi;

- Kinarus AG, per lo sviluppo di un'associazione medicamentosa orale con azione antivirale e antinfiammatoria, per tutti i livelli di gravità del Covid-19;

- Memo Therapeutics AG, per lo sviluppo di un anticorpo monoclonale per trattare le infezioni da SARS-CoV-2 su pazienti a rischio di un'evoluzione grave del Covid-19, da somministrare per inalazione o via intravenosa;

- Noorik Biopharmaceuticals AG, per lo sviluppo di un vasodilatatore polmonare orale destinato a prevenire l'insufficienza respiratoria e a ridurre il bisogno di ventilazione meccanica in caso di ricovero dovuto al Covid-19.

 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
STATI UNITI/CINA
1 ora
«Se Taiwan viene invasa interverremo militarmente»
Il presidente americano Biden ha lanciato un messaggio a Pechino. Che risponde per le rime
SAN GALLO
6 ore
Cerca di sfuggire al ricovero, cade dal tetto e muore
Un 35enne con problemi psichici ha perso la vita questo pomeriggio ad Altstätten.
LOSANNA
6 ore
Il dottorato svizzero di Mussolini fa discutere
Venne conferito nel 1937 al Duce. Oggi una petizione chiede di revocarlo
SVIZZERA
6 ore
Cassis a Davos con la mente rivolta a Lugano
Il presidente della Confederazione ha aperto ufficialmente il WEF parlando della situazione geopolitica mondiale.
SVIZZERA
9 ore
Ricola «inganna i consumatori» secondo una consumatrice
Una donna dell'Illinois ha chiesto un risarcimento milionario accusando l'azienda di pubblicità ingannevole
SVIZZERA
10 ore
La quarta dose presto realtà
Da oggi la Confederazione consiglia una nuova vaccinazione «alle persone con un sistema immunitario indebolito».
SVIZZERA
12 ore
Commercio sostenibile: l'industria della moda sotto la lente
Public Eye ha compiuto un'analisi dei più noti rivenditori di moda in Svizzera. Zalando, Wish e Amazon nel mirino.
SVIZZERA
13 ore
Peggioramento delle disuguaglianze di genere durante la pandemia
Uno studio ha analizzato le conseguenze delle misure restrittive sull'occupazione di uomini e donne.
ARGOVIA
14 ore
Cade da una parete rocciosa, 14enne perde la vita
Il giovane stava effettuando una passeggiata assieme a un amico. Inutili i tentativi di soccorso.
SVIZZERA
16 ore
Vaiolo delle scimmie: Berna pensa all'acquisto di un vaccino
«Per il momento, non c'è motivo di preoccuparsi» rassicura la vicedirettrice dell'UFSP Linda Nartey
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile