Immobili
Veicoli
Imago
SVIZZERA
09.12.21 - 09:050

I piloti “a rischio” potranno essere segnalati

Il Consiglio nazionale si allinea alla decisione presa dagli Stati

BERNA - In futuro, medici e psicologi potranno annunciare all'Ufficio federale dell'aviazione civile (UFAC) quei piloti o membri dell'equipaggio che reputano non più atti a svolgere il loro lavoro per ragioni psichiche o fisiche. Lo ha deciso oggi il Consiglio nazionale adeguandosi tacitamente agli Stati su questo aspetto della legge sulla navigazione aerea. Il dossier va in votazione finale.

Il Nazionale si era sempre opposto finora a questa possibilità. Il motivo? Già oggi i dottori possono chiedere di essere esonerati dall'obbligo del segreto professionale al fine di effettuare una segnalazione. Vi sarebbe il pericolo, inoltre, che con un obbligo di annuncio il personale di volo rinunci a farsi vedere in caso di problemi, poiché verrebbe meno il rapporto di fiducia col proprio medico.

Su questo aspetto della revisione legislativa il Consiglio degli stati si è sempre espresso per la versione del Consiglio federale, ossia per la possibilità di annunciare casi sospetti. A parere dei senatori e della ministra dei trasporti, Simonetta Sommaruga, le regole attuali consentono sì ai medici di essere esonerati dal segreto professionale, ma tale procedura dura almeno un paio di settimane, un tempo troppo lungo quando è a rischio la vita di centinaia di persone.

Secondo la consigliera federale, inoltre, la revisione legislativa permette un annuncio, non lo impone. Tra l'altro, in aula i favorevoli a questa soluzione hanno fatto notare che tale possibilità è data già per i camionisti, ma non per i piloti, sui quali grava un'enorme responsabilità. Le esperienze in questo settore raccolte coi camionisti hanno dato inoltre buoni risultati.

La revisione di legge in discussione vuole migliorare la valutazione dello stato psichico e fisico di piloti e membri dell'equipaggio mediante l'introduzione di controlli del tasso di alcolemia e dell'utilizzo di narcotici o sostanze psicotrope.

Alla base della revisione vi sono il recepimento di un atto normativo dell'Unione europea e un intervento parlamentare. In seguito alla tragedia del 2015 - quando un copilota della compagnia aerea Germanwings, mentalmente instabile, si schiantò volutamente contro il costone di una montagna in Francia e nell'impatto perirono 149 persone - a livello europeo sono state adottate misure di sicurezza.

In particolare, sono state introdotte nuove regole per prevenire il possibile abuso di alcolici, con test alcolemici che possono essere svolti in qualsiasi momento e senza indizi di ebrietà su membri dell'equipaggio e controllori del traffico aereo. La revisione parziale della legge sulla navigazione aerea permette inoltre di migliorare la diagnosi precoce di malattie psichiche.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA / MONDO
59 min
«Vaccinare il mondo per fermare la pandemia»
Il messaggio del segretario generale dell'Onu Antonio Guterres al WEF di Davos.
SVIZZERA
3 ore
Sostegno al 2G, ma solo sino a fine febbraio
Le risposte dei cantoni alla consultazione federale sui provvedimenti anti-coronavirus
ZURIGO
4 ore
Quadruplicati gli attacchi di panico, gli esperti sono preoccupati
Depressione, ansia e paura: sono tutte conseguenze della pandemia, che colpiscono in particolare i giovani.
SVIZZERA
4 ore
Quarantene e test di massa? Da rivedere: «Omicron è come un incendio»
Anche gli scienziati hanno dei dubbi sul contact tracing. E sono ottimisti: il picco è vicino
GINEVRA
5 ore
Investita sulla pista da sci, muore a 5 anni
La piccola, residente a Ginevra, è stata travolta a Flaine, stazione sciistica situata in Alta Savoia.
GRIGIONI
6 ore
Gastronomia, quasi una irregolarità su quattro
In diversi casi è stato riscontrato un mancato rispetto delle disposizioni microbiologiche.
SVIZZERA
6 ore
Oltre 67mila contagi e 30 morti nel weekend svizzero
Ancora in aumento i pazienti ricoverati a causa del virus, che occupano ora l'8,1% dei posti letto complessivi.
ZURIGO
9 ore
Zurigo chiama alla cassa gli altri Cantoni per i pazienti Covid
Il 10-15% di quelli ricoverati nelle strutture zurighesi proviene da altre regioni del paese
SVIZZERA
11 ore
«Un generale dell'elettricità? Non siamo in guerra»
SImonetta Sommaruga rifiuta l'idea proposta dall'UDC: «Ognuno si assuma le proprie responsabilità».
SVIZZERA
12 ore
Bambini, donazioni raddoppiate
La Catena della solidarietà festeggia numeri in crescita, a favore dell'infanzia
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile