Foto privata
All'incontro che ha avuto luogo lo scorso weekend c'erano circa trecento persone.
ZURIGO
27.10.21 - 20:050

«Le auto sono la nostra passione, non vogliamo dare fastidio a nessuno»

Nel weekend la polizia zurighese aveva interrotto un raduno di bolidi. Ora prende la parola una co-organizzatrice

Fonte 20 Minuten / Monira Djurdjevic
elaborata da Patrick Stopper
Giornalista

DÜBENDORF - Quattro vetture ritirate dalla circolazione, oltre 150 conducenti sottoposti a controllo e una dozzina di denunce per modifiche non autorizzate alle auto. È il bilancio di un'operazione di polizia andata in scena durante il weekend a Dübendorf, dove le autorità avevano interrotto un raduno illegale di auto di grossa cilindrata. Un intervento che si era svolto a seguito di alcune segnalazioni da parte di cittadini infastiditi dal rumore delle auto proveniente da un parcheggio coperto.

Ora prende la parola una ventunenne co-organizzatrice del raduno, che dalle colonne di 20 Minuten afferma: «C'erano circa trecento persone. C'era una bella atmosfera. Era tutto sotto controllo». Assieme a un'amica si era assicurata che la musica non fosse troppo alta e che anche il rumore delle auto fosse limitato. «Non mi sembra giusto venire descritti come “sboroni dell'auto” irrispettosi» afferma la giovane.

E sottolinea: «Siamo soltanto un gruppo di persone che coltivano la propria passione per le auto e la condividono con gli altri». Ed è per questo motivo che regolarmente vengono organizzati degli incontri in aree discoste. «Ci troviamo su parcheggi in zone industriali o negli autosili. Per noi è importante non disturbare nessuno». E in genere viene chiesta un'autorizzazione. «Se per esempio ci incontriamo in un autosili, dapprima chiediamo ai gestori se sono d'accordo».

Lo scorso weekend è però andata diversamente, come ammette la ventunenne. «In via del tutto eccezionale ho affidato l'organizzazione dell'incontro a un'altra persona». Si tratta ora di una questione di responsabilità. Nel frattempo, la ventunenne e i suoi amici sono attivi sui social per difendere la loro immagine. «Si tratta della nostra passione e non vogliamo che venga vietata».

 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Friborgo
8 ore
Abusava della figlia sin dalla sua nascita, condannato a 15 anni
Le violenze sono andate avanti per sette anni. L'uomo aveva dichiarato al suo arresto che grazie a lui «sa masturbarsi»
SVIZZERA
10 ore
Il termine “Afghanistan” blocca il versamento Twint
Un termine “sbagliato” impedisce la transazione attraverso l'app elvetica per i pagamenti. Ecco il motivo
SVIZZERA
12 ore
Omicron è ufficialmente sbarcata in Svizzera
Le due persone contagiate, che sono legate tra loro, si trovano in isolamento.
SVIZZERA
13 ore
Gli scettici vogliono creare una «società parallela»
Sfiducia nei media, rabbia verso le autorità. E ora la delusione alle urne. Gli ideologi no Vax progettano la secessione
SVIZZERA
13 ore
«Misure che equivalgono a un divieto di vita notturna»
Le decisioni del Governo sono state giudicate adeguate alla gran parte dei partiti, non da alcune associazioni.
GIURA
14 ore
Il Canton Giura chiede l'aiuto dell'esercito
Obiettivo: aumentare le capacità in vista della somministrazione del booster. C'è infatti carenza di personale formato.
SVIZZERA
15 ore
Misure già rafforzate in diversi cantoni
Basilea (Città e Campagna), Soletta, Zugo e Svitto hanno reso obbligatorie le mascherine nei luoghi pubblici.
SVIZZERA
15 ore
Covid Pass anche per incontri privati con più di dieci persone
La proposta del Governo: Covid pass anche nel privato, mascherina al chiuso, e test rapidi validi solo 24 ore.
SVIZZERA/GERMANIA
16 ore
La Svizzera apre ai pazienti tedeschi
Il Baden-Württemberg potrebbe trasferire malati di Covid nel nostro paese. «Situazione drammatica»
SVIZZERA
17 ore
«Il medico non è obbligato a procurarsi il dossier di un paziente»
Il Tribunale federale ha confermato l'assoluzione di un praticante processato per la morte di una paziente
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile