Foto privata
All'incontro che ha avuto luogo lo scorso weekend c'erano circa trecento persone.
ZURIGO
27.10.21 - 20:050

«Le auto sono la nostra passione, non vogliamo dare fastidio a nessuno»

Nel weekend la polizia zurighese aveva interrotto un raduno di bolidi. Ora prende la parola una co-organizzatrice

Fonte 20 Minuten / Monira Djurdjevic
elaborata da Patrick Stopper
Giornalista

DÜBENDORF - Quattro vetture ritirate dalla circolazione, oltre 150 conducenti sottoposti a controllo e una dozzina di denunce per modifiche non autorizzate alle auto. È il bilancio di un'operazione di polizia andata in scena durante il weekend a Dübendorf, dove le autorità avevano interrotto un raduno illegale di auto di grossa cilindrata. Un intervento che si era svolto a seguito di alcune segnalazioni da parte di cittadini infastiditi dal rumore delle auto proveniente da un parcheggio coperto.

Ora prende la parola una ventunenne co-organizzatrice del raduno, che dalle colonne di 20 Minuten afferma: «C'erano circa trecento persone. C'era una bella atmosfera. Era tutto sotto controllo». Assieme a un'amica si era assicurata che la musica non fosse troppo alta e che anche il rumore delle auto fosse limitato. «Non mi sembra giusto venire descritti come “sboroni dell'auto” irrispettosi» afferma la giovane.

E sottolinea: «Siamo soltanto un gruppo di persone che coltivano la propria passione per le auto e la condividono con gli altri». Ed è per questo motivo che regolarmente vengono organizzati degli incontri in aree discoste. «Ci troviamo su parcheggi in zone industriali o negli autosili. Per noi è importante non disturbare nessuno». E in genere viene chiesta un'autorizzazione. «Se per esempio ci incontriamo in un autosili, dapprima chiediamo ai gestori se sono d'accordo».

Lo scorso weekend è però andata diversamente, come ammette la ventunenne. «In via del tutto eccezionale ho affidato l'organizzazione dell'incontro a un'altra persona». Si tratta ora di una questione di responsabilità. Nel frattempo, la ventunenne e i suoi amici sono attivi sui social per difendere la loro immagine. «Si tratta della nostra passione e non vogliamo che venga vietata».

 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
16 sec
Iniziativa sulle cure infermieristiche verso l'approvazione, segui il verdetto del popolo
Secondo l'attuale trend l'iniziativa dovrebbe trionfare.
SVIZZERA
59 sec
Sorteggio per eleggere i giudici? Si va verso la bocciatura
Dai risultati dello scrutinio dei primi comuni si sta delineando un chiaro no all'iniziativa
SVIZZERA
4 min
Legge Covid-19 verso il sì, segui i risultati del voto
Favorevoli Consiglio federale e Parlamento, PLR, PS, Verdi, Verdi Liberali e Centro. Contrario l'UDC.
FOTO
SVIZZERA
14 min
Palazzo federale blindato per il voto
Misure di protezione mai viste a Berna in vista del voto odierno sulla Legge Covid-19.
SVIZZERA
1 ora
«La nuova variante si diffonderà presto o tardi anche in Svizzera»
Al momento Tanja Stadler non si sbilancia su un'eventuale maggior pericolosità di Omicron.
SVIZZERA
2 ore
«Venga introdotta la regola del 2G»
Nel giorno della votazione sulla Legge Covid-19, sale la pressione sulle persone non vaccinate.
SVIZZERA
4 ore
Vaccino dai cinque anni in su: «Siamo in ritardo»
In Svizzera, contrariamente all'UE, i bambini sotto i 12 anni non possono ancora vaccinarsi.
SVITTO
13 ore
Auto nel pendio, un morto
Grave incidente ieri pomeriggio a Muotathal. Due feriti e un decesso
SVIZZERA
19 ore
Noto attivista Corona-scettico finisce in cure intense con il virus
Il 66enne François de Siebenthal si è opposto pubblicamente alle disposizioni sanitarie decise dal Governo federale.
FOTO
SVIZZERA
21 ore
«Tutte le persone presenti su quell'aereo devono testarsi»
L'UFSP ha scritto un SMS a tutti i passeggeri del volo atterrato questa mattina a Zurigo e proveniente da Johannesburg.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile