Keystone
I danzatori del Bejart Ballet Lausanne
SVIZZERA
27.10.21 - 11:030

Nasce in Svizzera romanda un'unità contro le molestie nel settore della cultura

La notizia giunge dopo gli scandali emersi nella danza a inizio giugno.

LOSANNA - Dal 1° novembre, un'unità di risorse contro le molestie, il mobbing e la discriminazione nel settore culturale nella Svizzera romanda sarà disponibile gratuitamente e in forma anonima. Questa offerta giunge dopo diversi scandali nel settore della danza.

Il Sindacato Svizzero Romando dello Spettacolo (SSRS) lancia un progetto pilota di unità di risorse aperta a tutti i salariati e indipendenti nell'ambito della cultura nella Svizzera romanda, spiega sul suo sito. I recapiti (telefono e e-mail) saranno disponibili su quest'ultimo da lunedì.

Il sindacato va oltre con la creazione dell'associazione safe spaces culture, per rendere duratura quest'azione e permettere alle associazioni di professionisti e di datori di lavoro nonché alle persone interessate a contribuire al suo sviluppo.

Questa ha come ambizione di istituire strumenti di azione per luoghi di lavoro e di formazione privi di molestie, mobbing e discriminazioni nell'ambito culturale.

Un interlocutore unico - «Se abbiamo creato un'associazione, è anche per offrire un solo interlocutore alle autorità pubbliche e alle organizzazioni», ha precisato la segretaria generale del sindacato, Anne Papilloud.

A lungo termine, safe spaces culture dovrebbe anche offrire alle associazioni di datori di lavoro interessate un servizio di persona di fiducia nelle aziende. Questo permetterebbe a tutti i professionisti della cultura di avere accesso a un supporto esterno in caso di molestie o mobbing.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
ZURIGO
1 ora
Quanto è pericolosa Omicron?
Potrebbe essere peggiore della già temibile delta. La parola agli esperti
SVIZZERA
6 ore
Omicron, chiudono i voli diretti con l'Africa australe
La decisione comunicata in serata, dopo l'emergenza della nuova variante, è valida a partire dalle ore 20 di oggi.
BERNA
7 ore
Dopo Pfizer anche Moderna mette il booster
Intanto l'Ufsp raccomanda la dose di richiamo per tutti. La spiegazione: «Migliora la protezione e frena la diffusione»
SVIZZERA/CINA
8 ore
La missione di Cassis non decolla
Il consigliere federale ticinese dovrà tornare in patria a seguito del guasto all'aereo. «Cercheremo una nuova data»
SVIZZERA
8 ore
Vaccino ed effetti collaterali: in Svizzera 10'386 casi
Il 65% delle notifiche è stato classificato come non serio. I preparati impiegati nel nostro paese restano sicuri
SVIZZERA
9 ore
Mascherine, certificati e booster: nuove misure a Berna, Sciaffusa e Uri
Dopo che il Governo federale ha rinunciato a un inasprimento dei provvedimenti, altri Cantoni si sono attivati
SVIZZERA
11 ore
Anche oggi più di ottomila contagi in ventiquattro ore
Nelle strutture sanitarie elvetiche sono stati effettuati 106 nuovi ricoveri per Covid
SVIZZERA
12 ore
Nuova variante: l'Ufsp non si scompone
Per il momento la Svizzera non prende nessuna misura. «Monitoriamo la situazione»
SVIZZERA/RUSSIA
12 ore
Guasto tecnico all'aereo di Cassis
Atterraggio imprevisto per il jet che stava trasportando il consigliere federale in Cina. E non è la prima volta
GRIGIONI
12 ore
«Il booster per salvare la stagione»
Il governo grigionese si gioca il tutto per tutto con la terza dose. Intervista al consigliere di Stato Peter Peyer
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile