Keystone
SVIZZERA
19.10.21 - 22:010

Caso Mozambico, Credit Suisse alla cassa

L'Istituto elvetico pagherà circa 475 milioni alle autorità americane e britanniche.

La seconda banca svizzera aveva gravemente violato i requisiti in materia di organizzazione e l'obbligo di comunicazione sancito dalla Legge sul riciclaggio di denaro in operazioni del 2013 con imprese dello Stato africano.

ZURIGO - Il caso Mozambico costa caro a Credit Suisse: per chiuderlo la banca elvetica pagherà quasi 475 milioni di dollari alle autorità americane e britanniche. Lo ha reso noto questa sera la Securities and Exchange Commission, (SEC), l'ente federale statunitense preposto alla vigilanza finanziaria. Da parte sua la Finma impone all'istituto condizioni per le nuove operazioni creditizie con Stati finanziariamente deboli.

Credit Suisse ha gravemente violato i requisiti in materia di organizzazione e l'obbligo di comunicazione sancito dalla Legge sul riciclaggio di denaro in relazione a operazioni creditizie del 2013 con imprese statali in Mozambico, annuncia l'Autorità federale di vigilanza sui mercati finanziari (Finma) in una nota diffusa in serata.

Nella sua nota, la Finma aggiunche che conclude un'indagine di vigilanza e un procedimento di "enforcement" avviato a carico del gruppo Credit Suisse, in cui ha accertato il ruolo svolto dalla casa madre della banca in relazione a due significative operazioni creditizie delle filiali britanniche di Credit Suisse con imprese statali mozambicane.

Tali crediti, che costituivano circa il 6 per cento del prodotto interno lordo del Mozambico, erano destinati a finanziare soprattutto navi della guardia costiera e una flotta per la pesca del tonno, spiega la Finma. Parte dei fondi sarebbero però finiti nelle tasche di diverse persone sotto forma di tangenti.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Berna
1 ora
NoVax che rifiutano le cure, avanti col testamento biologico
La consigliera nazionale Verena Herzog: «Non ha senso che i pazienti finiscano in terapia intensiva se non lo vogliono»
Zugo
5 ore
Aperta un'inchiesta preliminare contro la società di provider Mitto AG
Un dipendente avrebbe consentito a terzi di sorvegliare senza autorizzazione degli utenti di telefonia mobile
SVIZZERA
7 ore
Coronavirus, il 4% delle varianti analizzate corrisponde a Omicron
Si tratta dei dati relativi ai virus sequenziati nel corso dell'ultima settimana
ZURIGO
8 ore
Sedici anni di prigione per aver ucciso la fidanzata
I fatti sono avvenuti nel 2020 a Hombrechtikon, nel Canton Zurigo. Riconosciuto colpevole un 48enne polacco
SVIZZERA
9 ore
Obbligo di vaccinazione per gli equipaggi Edelweiss
Seguendo l'esempio di Swiss, ai dipendenti è stato dato tempo fino al 2022 per farsi vaccinare
FOTO
SVIZZERA
10 ore
La capsula futuristica dove si può morire da soli potrebbe presto arrivare in Svizzera
Ne è certa Exit International. Il dispositivo, che funziona senza farmaci, si può fare anche con una stampante 3D
SVIZZERA
11 ore
«Abbiamo toccato il record di casi da inizio pandemia»
Alta tensione nelle strutture ospedaliere: il Consiglio federale mette migliaia di militi a disposizione dei Cantoni.
SVIZZERA
12 ore
In Svizzera 9'571 nuovi contagi e 28 decessi in ventiquattro ore
Le unità di terapia intensiva sono piene all'80%. Il 31% dei letti è occupato da pazienti Covid
SVIZZERA
13 ore
Anziani, vaccinatevi!
È l'appello del Consiglio svizzero degli anziani
SVIZZERA
15 ore
Lunga vita alla radio FM
Una mozione chiede la disattivazione solo quando DAB e radio web avranno raggiunto una quota di mercato del 90%
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile