Tamedia
GRIGIONI / GLARONA
31.08.21 - 16:490

Il virus chiude le scuole di Maloja e Linthal

Nel frattempo domani si ritorna alla normalità alle elementari di Malans, ma con la mascherina

BREGAGLIA / GLARONA SUD - Le scuole di Maloja, frazione di Bregaglia (GR), e di Linthal, frazione di Glarona Sud, hanno chiuso i battenti in seguito all'individuazione di vari casi d'infezione da coronavirus. Intanto da domani l'insegnamento torna alla normalità a Malans (GR).

A Maloja venerdì 20 alunni e tre insegnanti sono risultati positivi, indica una lettera ai genitori della direzione scolastica del Comune di Bregaglia di sabato. Nel testo, pubblicato anche sul sito del Comune, si precisa che la sede rimarrà chiusa fino a lunedì prossimo 6 settembre compreso.

Attesi risultati dei test a Vicosoprano - La missiva indica inoltre che ieri mattina sarebbero stati effettuati test salivali negli istituti di Vicosoprano e Stampa. Gli scolari sono poi rientrati al loro domicilio, con il materiale in vista di un eventuale insegnamento a distanza. Le due sedi sono rimaste chiuse in attesa dei risultati delle analisi.

In una nota odierna le autorità scolastiche indicano che i test in tredici classi su quattordici sono risultati negativi. Un problema tecnico in laboratorio ha fatto di molto ritardare il risultato per la sesta classe di Vicosoprano, i cui risultati potrebbero giungere solo in tarda serata.

Linthal: casi dopo campo di nuoto - Quasi simultaneamente a quanto avviene in Bregaglia, anche in terra glaronese si è assistito a un'apparizione di casi tra i bambini della scuola elementare. Una decina dei 70 alunni della sede di Linthal sono risultati positivi, indicano oggi le autorità cantonali sul loro sito. I test sono stati effettuati venerdì a causa di casi sospetti dopo un campo di nuoto in cui tutte le classi sono state mescolate per una settimana.

Fino a domani, oltre alla scuola elementare, rimane chiusa anche la scuola dell'infanzia, in quanto frequentato da sorelline e fratellini dei bambini risultati infetti.

Ritorno alla normalità a Malans - Intanto la situazione alla scuola elementare di Malans, nei pressi di Landquart, da domani torna alla normalità, indica un comunicato odierno dell'Ufficio dell'igiene pubblica del Cantone dei Grigioni.

Lo scorso 24 agosto le autorità avevano indicato che 50 persone, tra cui 46 allievi delle elementari, erano risultate positive al Covid-19. Oggi, quando ormai sono noti gli esiti di tutti i test, si contano tredici positivi supplementari, ma tutti all'interno di famiglie già colpite dal coronavirus, sottolinea l'ufficio.

«Ciò dimostra che, oltre alle misure igieniche e relative al distanziamento, l'isolamento e la quarantena rimangono i provvedimenti fondamentali per contenere la pandemia».

Contrariamente all'insegnamento in presenza classico, almeno fino al 9 settembre, ossia fino alla data dei test regolari di settimana prossima, nella scuola di Malans sarà obbligatorio indossare la mascherina.

Tra i positivi del focolaio di Malans figurano soprattutto persone che sono ritornate dalle vacanze.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
GRIGIONI
25 min
Test ripetuti nei Grigioni: i laboratori non ce la fanno più
Le autorità cantonali corrono ai ripari adeguando la misura nelle scuole e nelle aziende
SVIZZERA
1 ora
«Ha vinto la maggioranza silenziosa»
Così la stampa elvetica ha commentato l'esito dell'attesa votazione del 28 novembre sulla Legge Covid-19.
SVIZZERA
1 ora
Gli svizzeri chiedono nuovi provvedimenti anti-Covid
Estensione dell'obbligo di mascherina e booster raccolgono più consensi, secondo un sondaggio rappresentativo
FOTO
SAN GALLO
3 ore
Abitazione in fiamme: un 54enne ustionato
Il rogo è scoppiato nella notte in uno stabile situato nella località sangallese di Au
SVIZZERA
12 ore
Omicron: primo caso sospetto in Svizzera
L'Ufsp sta svolgendo accertamenti su una persona rientrata dal Sudafrica una settimana fa
SVIZZERA
16 ore
Predatori, inquilini, stranieri: le votazioni negli altri cantoni
In 10 cantoni i cittadini si sono espressi su oggetti locali. Ecco i risultati
SVIZZERA
16 ore
«L'odio e la rabbia non appartengono alla Svizzera»
Quello della Legge Covid «è il miglior risultato mai raggiunto da una legge posta sotto referendum», così Berset.
ZUGO
18 ore
L'albero di natale in macchina, la multa all'autista
L'appello della polizia: «Bisogna fare attenzione che il carico non ostruisca la visuale»
SVIZZERA
21 ore
Camici in aria, approvata l'iniziativa sulle cure infermieristiche
Il risultato è apparso chiaro sin dai primi risultati: è un trionfo dei favorevoli.
SVIZZERA
21 ore
Sorteggio per eleggere i giudici? Niente da fare
Il 68,1% dei cittadini svizzeri ha deciso di mantenere il sistema attuale
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile