Immobili
Veicoli
Keystone (archivio)
SVIZZERA
30.08.21 - 23:290

Pochi posti negli ospedali svizzeri: «Avere letti sufficienti costa un sacco di soldi»

Secondo l'Ufficio federale di statistica dall'inizio degli anni 2000 un letto d'ospedale su sei è stato smantellato.

La Svizzera non regge neanche il confronto internazionale: nel 2018 aveva 11,8 letti in terapia intensiva ogni 100mila abitanti, un terzo rispetto a quelli tedeschi.

BERNA - Evitare il sovraccarico del sistema ospedaliero. È questo, come sottolineato ormai da inizio pandemia da Berna, lo scopo principale delle restrizioni a cui dobbiamo sottostare. E mentre la situazione epidemiologica si fa più fragile, Turgovia e Vaud si trovano già con l’acqua alla gola e trasferiscono i primi pazienti in altri cantoni. Ma perché, sorge la domanda, i posti letto esauriscono così facilmente?

Un taglio netto - I dati dell’Ufficio federale di statistica parlano da sé: negli ultimi vent’anni un letto d’ospedale su sei è stato smantellato. Dagli anni ‘80, gli ospedali in Svizzera sono stati continuamente chiusi, e la capacità dei letti ridotta. Secondo l'associazione H+ Gli Ospedali Svizzeri, nel 2018 il nostro Paese contava ancora 3,3 ospedali ogni 100mila e 4,4 letti ogni 1'000 abitanti. Ciò significa una riduzione del 54% per quanto riguarda le strutture sanitarie e del 63% per i letti, rispetto al culmine del 1982.

Il confronto con i vicini - Secondo l’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE), il numero di posti in terapia intensiva pro capite nel nostro Paese è inoltre sostanzialmente più basso che nella maggior parte dei Paesi limitrofi. Nel 2018 in Svizzera c’erano infatti 11,8 posti di terapia intensiva ogni 100mila abitanti, contro i 33,9 della Germania, i 28,9 dell’Austria e i 16,3 della Francia. Unica a fare peggio, l’Italia, con solo 8,6 posti letto. 

Meno costi, ma anche meno sicurezza - Per Erwin Carigiet, direttore dell’Ospedale di Zurigo Triemli dal 2008 al 2017, questo dato è imputabile al fatto che «la Svizzera ha costi sanitari relativamente alti. Da anni, nel nostro sistema sanitario, i costi vengono ottimizzati sotto molti aspetti». E questo avverrebbe in parte anche a scapito della sicurezza dell’approvvigionamento: «Avere costantemente a disposizione personale e letti sufficienti per far fronte ad eventuali crisi costa un sacco di soldi». Carigiet sottolinea inoltre che «il problema principale nelle cure, e anche nella terapia intensiva, sono le condizioni di lavoro e la carenza di personale ben formato». 

Più persone per paziente - Il sistema sanitario svizzero non sarebbe però poi così carente, conclude Carigiet: «Rispetto alla Germania, ad esempio, abbiamo sì meno posti letto, ma più personale per paziente. E questo favorisce la qualità delle cure». Per Carigiet sarebbero però necessari investimenti nella formazione e nelle condizioni di lavoro del personale «ma in considerazione dei costi sanitari già elevati, questa è attualmente una posizione impopolare». 


Gli Ospedali Svizzeri - Ufficio federale di statistica

Gli Ospedali Svizzeri - Ufficio federale di statistica
Ingrandisci l'immagine
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
BERNA
2 ore
Cassis tratta «gli scagnozzi di Putin» con i guanti?
La Svizzera non ha comunicato l'espulsione di alcun diplomatico russo. Ciò non vuol dire che siano ancora tutti qui
FOTO
BERNA
3 ore
Le fiamme divorano la stalla
È il decimo episodio nella zona. Recentemente altri nove incendi avevano toccato le proprietà di alcuni abitanti
SVIZZERA
3 ore
Iperattività da record: in aumento la richiesta di farmaci
Cinque anni fa il 50% di persone in meno veniva trattato con Ritali o principi attivi simili
SVIZZERA
6 ore
Premio alla generosità per il terzo più ricco della Svizzera
Il miliardario 87enne Hansjörg Wyss ha ricevuto oggi il Gallatin Award da parte del consigliere federale Guy Parmelin.
SVIZZERA
10 ore
Nelle cure intense elvetiche ci sono 44 pazienti Covid
In Svizzera nell'ultima settimana sono stati accertati 10'788 casi, 12 decessi e 150 ricoveri
FOTO
GLARONA
11 ore
Il camion si ribalta, ferito un 22enne
Il braccio dell'autogru ha fatto rovesciare il mezzo.
SVIZZERA
12 ore
Gli svizzeri chiedono di tagliare l'imposta sulla benzina
È quanto emerge da un sondaggio rappresentativo di 20 minuti e Tamedia. Un gruppo di lavoro sta cercando soluzioni
SVIZZERA
14 ore
Sempre più svizzeri faticano ad arrivare a fine mese
Caritas chiede aiuti statali più sostanziosi per i nuclei familiari fragili.
SVIZZERA
15 ore
Mountain bike: «Il casco da solo non basta»
In Svizzera, ogni anno, 400 bikers si feriscono gravemente e quattro-cinque persone perdono la vita.
SVIZZERA
16 ore
Criminali espulsi dalla Svizzera? Oltre il 40% resta
Sono molti i rinvii revocati dal Ministero pubblico o dai giudici.
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile