Keystone (archivio)
SVIZZERA
30.08.21 - 23:290

Pochi posti negli ospedali svizzeri: «Avere letti sufficienti costa un sacco di soldi»

Secondo l'Ufficio federale di statistica dall'inizio degli anni 2000 un letto d'ospedale su sei è stato smantellato.

La Svizzera non regge neanche il confronto internazionale: nel 2018 aveva 11,8 letti in terapia intensiva ogni 100mila abitanti, un terzo rispetto a quelli tedeschi.

BERNA - Evitare il sovraccarico del sistema ospedaliero. È questo, come sottolineato ormai da inizio pandemia da Berna, lo scopo principale delle restrizioni a cui dobbiamo sottostare. E mentre la situazione epidemiologica si fa più fragile, Turgovia e Vaud si trovano già con l’acqua alla gola e trasferiscono i primi pazienti in altri cantoni. Ma perché, sorge la domanda, i posti letto esauriscono così facilmente?

Un taglio netto - I dati dell’Ufficio federale di statistica parlano da sé: negli ultimi vent’anni un letto d’ospedale su sei è stato smantellato. Dagli anni ‘80, gli ospedali in Svizzera sono stati continuamente chiusi, e la capacità dei letti ridotta. Secondo l'associazione H+ Gli Ospedali Svizzeri, nel 2018 il nostro Paese contava ancora 3,3 ospedali ogni 100mila e 4,4 letti ogni 1'000 abitanti. Ciò significa una riduzione del 54% per quanto riguarda le strutture sanitarie e del 63% per i letti, rispetto al culmine del 1982.

Il confronto con i vicini - Secondo l’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE), il numero di posti in terapia intensiva pro capite nel nostro Paese è inoltre sostanzialmente più basso che nella maggior parte dei Paesi limitrofi. Nel 2018 in Svizzera c’erano infatti 11,8 posti di terapia intensiva ogni 100mila abitanti, contro i 33,9 della Germania, i 28,9 dell’Austria e i 16,3 della Francia. Unica a fare peggio, l’Italia, con solo 8,6 posti letto. 

Meno costi, ma anche meno sicurezza - Per Erwin Carigiet, direttore dell’Ospedale di Zurigo Triemli dal 2008 al 2017, questo dato è imputabile al fatto che «la Svizzera ha costi sanitari relativamente alti. Da anni, nel nostro sistema sanitario, i costi vengono ottimizzati sotto molti aspetti». E questo avverrebbe in parte anche a scapito della sicurezza dell’approvvigionamento: «Avere costantemente a disposizione personale e letti sufficienti per far fronte ad eventuali crisi costa un sacco di soldi». Carigiet sottolinea inoltre che «il problema principale nelle cure, e anche nella terapia intensiva, sono le condizioni di lavoro e la carenza di personale ben formato». 

Più persone per paziente - Il sistema sanitario svizzero non sarebbe però poi così carente, conclude Carigiet: «Rispetto alla Germania, ad esempio, abbiamo sì meno posti letto, ma più personale per paziente. E questo favorisce la qualità delle cure». Per Carigiet sarebbero però necessari investimenti nella formazione e nelle condizioni di lavoro del personale «ma in considerazione dei costi sanitari già elevati, questa è attualmente una posizione impopolare». 


Gli Ospedali Svizzeri - Ufficio federale di statistica

Gli Ospedali Svizzeri - Ufficio federale di statistica
Ingrandisci l'immagine
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
ZUGO
29 min
Sorpasso fatale per un motociclista
L'uomo si è scontrato contro un furgone e un'auto che circolavano nel senso opposto.
SVIZZERA
4 ore
In Svizzera 3'297 contagi in settantadue ore
Nel corso del weekend si è reso necessario il ricovero per 49 pazienti Covid. Sono stati registrati quindici decessi
SVIZZERA
4 ore
Chi ha detto che gli over 55 se la passano male?
Il tasso di occupazione aumenta. E anche il riconoscimento professionale. Lo dice uno studio di Swisslife.
SVIZZERA
5 ore
«Il Tribunale federale non è un casinò»
Un comitato partitico prende la parola contro l'Iniziativa sulla giustizia in votazione il prossimo 28 novembre
SVIZZERA
6 ore
La pandemia aggrava la situazione economica dei media
La pubblicità è in calo anche nell'online, per la prima volta dal 2014
SVIZZERA
6 ore
La luce in fondo al Covid? Ci sono cinque "se"
Il capo della Conferenza dei direttori sanitari Engelberger è ottimista. Ma restano dei punti di domanda
SVIZZERA
8 ore
Quattro aziende su cinque hanno lo stesso problema
In Svizzera la crisi delle materie prime è già "pandemica", secondo Economiesuisse. «I prezzi aumenteranno»
VALLESE
8 ore
Collisione fatale sul passo della Novena
Questo sabato un centauro 26enne ha perso la vita dopo che un'auto ha sconfinato nella sua carreggiata, colpendolo
SVIZZERA
10 ore
La manifestazione no-Pass di Berna, due giorni dopo
Tre cose degne di nota dalla moto di piazza di sabato, fra chi (e quanti) c'erano e una polemica che riguarda la polizia
SVIZZERA
20 ore
«Il contact tracing è nel caos»
Col calo delle temperature, i contagi tornano ad aumentare. Ora è fondamentale individuare i luoghi di contagio
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile