Immobili
Veicoli
Keystone
SVIZZERA
12.08.21 - 16:470
Aggiornamento : 17:45

«Anche in Svizzera vogliamo il Freedom Day»

Via la mascherina. Fabio Regazzi chiede che il primo settembre vengano abolite le misure di contrasto al Covid

BERNA - Mentre i casi aumentano, ricoveri e decessi restano bassi. La campagna di vaccinazione si è arenata e non è sicuro che riprenda il passo. Una parte degli epidemiologi ritiene opportuno allentare ulteriormente le misure di lotta al Coronavirus, ma Ufficio federale della sanità pubblica e task force mettono in guardia: una quarta ondata è possibile, e potrebbe essere anche peggiore della precedente. E intanto il Consiglio federale ha rinviato il passaggio alla fase di normalizzazione, inizialmente previsto per l’11 agosto.

Ora sono gli economisti a fare pressione - Fabio Regazzi, Consigliere nazionale e Presidente dell’Associazione svizzera del commercio, chiede che il primo settembre al più tardi vengano annullate le misure di prevenzione. «È importante dare alle imprese e alla popolazione la certezza che le misure saranno revocate». Nello specifico, Regazzi chiede l’abolizione dell’obbligo della mascherina sul luogo di lavoro, in negozi e ristoranti, come anche nelle scuole. Inoltre chiede che il limite massimo di persone agli eventi privati venga dimesso. 

«Le misure adottate non devono più impedire a nessuno di esercitare la propria professione», afferma il Consigliere nazionale. Le misure adottate non dovrebbero più limitare eccessivamente le libertà economiche e personali. Si potrebbe comunque vivere con l'obbligo di indossare la mascherina nei trasporti pubblici e l'utilizzo del certificato Covid nei luoghi in cui molte persone si incontrano, ad esempio in occasione di grandi eventi. «Per un certo periodo l’utilizzo del certificato è ancora giustificato, ma anche questo periodo deve essere il più breve possibile».

Rudolf Minsch, capo economista di Economiesuisse, sostiene la richiesta di Regazzi. «Il Consiglio federale deve indicare una tabella di marcia. Se la situazione epidemiologica e lo stato di avanzamento della vaccinazione lo consentono, il primo settembre può essere il giorno in cui cadranno gran parte delle misure». Laddove vi è un elevato rischio di contagio, per Minsch resta opportuno indossare la mascherina.

Per Economiesuisse è fondamentale che l’utilizzo del certificato sia volontario: «Il gestore di un ristorante deve poter decidere se vuole offrire ai propri clienti un senso di sicurezza attraverso la restrizione dell'accesso con il certificato Covid», spiega Minsch. L’utilizzo dovrebbe essere quindi possibile, ma non imposto.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
1 ora
I dati di migliaia di clienti Swiss Pass liberamente accessibili
A inizio gennaio è stata scoperta una falla di sicurezza nella piattaforma per la vendita dei biglietti
ZURIGO
1 ora
Da certificato Covid a documento per controllarti?
Alain Berset attende con ansia la fine del suo utilizzo, che potrebbe arrivare per marzo.
SVIZZERA
1 ora
In Svizzera la vaccinazione dei bambini stenta a decollare
La quota nazionale è del 5,2%. L'adesione più alta si registra a Basilea Campagna e Basilea Città
SVIZZERA
1 ora
L'esercito distribuisce mascherine scadenti?
Giacciono da mesi nei magazzini militari. E vengono vendute ai Cantoni a prezzo simbolico. È polemica
SVIZZERA
2 ore
Prova sirene alle porte, ecco quando non dovrete spaventarvi
Il test, essenziale per verificare il loro corretto funzionamento in caso di emergenza, avrà luogo mercoledì 2 febbraio.
SVIZZERA
4 ore
Aiuto ai media: si profila un classico Röstigraben
In Romandia le misure di sostegno statale sono viste meglio rispetto alla Svizzera tedesca
SVIZZERA / RUSSIA
13 ore
Il conflitto russo-ucraino, un rischio anche per la Svizzera
L'Europa (e anche il nostro paese) potrebbero restare senza il gas proveniente dalla Russia. Ecco gli scenari
SVIZZERA
15 ore
Liberi tutti già il mese prossimo?
Associazioni di categoria e alcuni politici chiederanno la revoca delle restrizioni in vigore già il prossimo mese.
SVIZZERA
1 gior
Boom di suicidi giovanili: «Abbiamo uno stato di emergenza»
Più 50%, rispetto al 2020, alla Clinica universitaria di psichiatria infantile e adolescenziale di Berna.
SVIZZERA
1 gior
Pierin Vincenz alla sbarra
Si aprirà martedì il processo all'ex Ceo di Raiffeisen
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile