Depositphotos
ITALIA/SVIZZERA
11.07.21 - 12:040

Quella “linea nera” che unisce i neonazisti milanesi alla Svizzera

L'Avanguardia Rivoluzionaria di Milano, fermata a giugno dalla Digos, aveva incontrato il gruppo bernese Junge Tat

L'obiettivo del 20enne milanese “Comandante Breivik” era quello di acquistare un'arma da fuoco. I commenti entusiasti nelle intercettazioni: «Altroché i fascisti italiani, non c'è paragone»

MILANO/BERNA - Studenti universitari, di estrema destra e pronti ad agire, anche con le armi.

È questo il profilo dei quattro ventenni fermati, con un'azione dello scorso 16 giugno da parte della Digos e della Questura di Milano, appartenenti dell'associazione terrorista di stampo neonazista Avanguardia Rivoluzionaria. Fra gli indiziati, in particolare due individui conosciuti per i loro pseudonimo, ovvero Comandante G e Comandante Breivik.

Proprio il 20enne che per il suo nickname si è ispirato allo stragista norvegese avrebbe interagito diverse volte - via Telegram - con l'organizzazione svizzera di estrema destra Junge Tat per poi recarsi di persona a Berna a incontrarli.

Lo confermano i registi degli inquirenti, italiani e svizzeri, come riportato oggi dal SonntagsBlick. Durante il soggiorno il milanese avrebbe anche dato man forte ai “camerati” svizzeri durante uno scontro con alcuni manifestanti antifascisti.

L'obiettivo del giovane però, scrive il domenicale, più che menar le mani era quello di ottenere un'arma da fuoco da riportare a Milano. L'acquisto, pianificato verosimilmente con uno dei neonazisti bernesi, non è però andato a buon fine. 

Malgrado ciò, il Comandante non si è risparmiato in lodi per i “commilitoni” elvetici, efficienti e dal fisico allenatissimo: «Guardali, e poi guarda quelli di Casapound o di Forza Nuova, quei ciccioni con la cirrosi epatica. Non c'è proprio paragone!», ha raccontato in un'entusiastica telefonata intercettata con un compagno dell'Avanguardia. 

Sempre secondo gli inquirenti, l'obiettivo di “Breivik” - oltre alle azioni armate, previste e a cui il gruppo si stava preparando - era anche quello d'instaurare una rete internazionale di contatti.

La prima azione dell'Avanguardia Rivoluzionaria è stata il pestaggio di un uomo musulmano e di colore a Milano, per la seconda - stroncata sul nascere dall'intervento dell'antiterrosimo - era stato deciso di usare una pistola scacciacani, appositamente modificata, di modo da sparare proiettili veri.

 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
12 min
In limousine dall'amante
Il Ministro nell'occhio del ciclone per aver utilizzato l'automobile di rappresentanza per un viaggio privato.
ZURIGO
15 min
Un uomo trovato morto per strada
Le forze dell'ordine zurighesi presumono si tratti di omicidio e cercano testimoni.
ARGOVIA
1 ora
Esce di strada e scappa, 17enne riconsegna il patentino
Il giovane, in preda ai fumi dell'alcol, disponeva di una licenza per allievo conducente, ma non era accompagnato.
SVIZZERA
2 ore
«La Svizzera offrì 1,25 milioni per liberarci»
Daniela Widmer è tornata a parlare del sequestro di cui fu vittima nel 2011 mentre si trovava in Pakistan col fidanzato.
FOTO
TURGOVIA
2 ore
Si tuffano nel Reno e non riemergono più
Una donna di 23 anni e un uomo di 28 risultano dispersi da ieri sera.
SVIZZERA
2 ore
Crisi cardiache: per paura del virus si muore a casa
Il picco è stato raggiunto durante il primo lockdown. Una situazione che rischia di ripetersi
SVIZZERA
19 ore
Couchepin: «Bisogna ignorare le provocazioni di Maurer»
Secondo l'ex consigliere federale, il ministro fa «il solito gioco dell'UDC»
GRIGIONI
19 ore
Incidente a Laax: due giovani morti e un ferito grave
Il conducente del mezzo ha perso il controllo finendo fuori strada e contro un muro
FOTO
ZURIGO
20 ore
Fanno esplodere un bancomat, ma fuggono a mani vuote
I soliti ignoti hanno preso di mira un apparecchio di Hüntwangen, nel Canton Zurigo
ZURIGO
21 ore
I contrari alla misure Covid manifestano a Winterthur
A migliaia hanno protestato contro la presunta censura e la «dittatura delle vaccinazioni».
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile