Keystone
SVIZZERA
06.07.21 - 19:040

Ignazio Cassis ricevuto dalla sua omologa estone

Il consigliere federale ha incontrato oggi Eva-Maria Liimets, ma anche il presidente del Parlamento Jüri Ratas

BERNA - Dopo la prima tappa in Lettonia del suo viaggio nei Paesi Baltici, il consigliere federale Ignazio Cassis ha incontrato oggi in Estonia la ministra degli esteri Eva-Maria Liimets e il presidente del Parlamento Jüri Ratas. I colloqui hanno riguardato la digitalizzazione, la politica europea e la candidatura della Svizzera al Consiglio di sicurezza dell'ONU per il biennio 2023-2024.

Questa è la prima visita in Estonia di un capo del Dipartimento federale degli affari esteri da sette anni, sottolinea un comunicato dello stesso DFAE.

La visita a Tallinn è stata incentrata sull'attuazione della Strategia di politica estera digitale 2021-2024 della Svizzera. Il tema, oltre che con la ministra degli esteri, è stato anche al centro degli incontri con il presidente del Parlamento e con il presidente della commissione parlamentare ad hoc, Marko Mihkelson. Cassis ha spiegato l'intenzione del Consiglio federale di posizionare la Ginevra internazionale come centro nevralgico del dibattito in materia di digitalizzazione e di tecnologia.

Il consigliere federale ticinese ha inoltre visitato il Centro di eccellenza della NATO per la cyberdifesa cooperativa. «Le tecnologie digitali offrono nuove opportunità per la diplomazia, la lotta alla povertà e la promozione dello sviluppo sostenibile», ha notato Cassis.

Quest'anno ricorrono il centesimo anniversario del riconoscimento dell'Estonia come Stato indipendente da parte della Svizzera e i 30 anni dalla ripresa delle relazioni diplomatiche tra Berna e Tallinn. Cassis e Liimets hanno reso omaggio alle ottime relazioni bilaterali e hanno espresso l'intenzione di ampliarle e approfondirle ulteriormente.

I due ministri degli esteri hanno avuto uno scambio di opinioni sui recenti sviluppi nell'ambito della politica europea, in particolare dopo la decisione del Consiglio federale di non concludere l'accordo istituzionale con l'UE.

Con la sua omologa Cassis ha anche parlato dell'esperienza dell'Estonia come membro non permanente del Consiglio di sicurezza dell'ONU nel 2020-2021, consesso per il quale la Svizzera ha presentato la candidatura per il biennio 2023-2024.

Nel suo viaggio nei Paesi Baltici il capo del DFAE è accompagnato dalle consigliere nazionali Corina Gredig (PVL/ZH) e Lilian Studer (PEV/BE). Come ultima tappa il ticinese si recherà a Vilnius, dove parteciperà alla conferenza sulla riforma ucraina e terrà colloqui bilaterali con il ministro degli esteri lituano Gabrielius Landsbergis e altri ministri degli esteri presenti.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile