20min / Michael Scherrer
ZURIGO
04.07.21 - 18:000
Aggiornamento : 20:02

Gli autotest gratuiti sono disponibili solo per i non vaccinati

Coloro che sono completamente vaccinati non possono più riceverli. Così ha deciso l'UFSP.

Chi ha ricevuto entrambe le dosi, però, rischia di sentirsi discriminato. E nemmeno i farmacisti sembrano essere contenti di questa nuova regolamentazione.

ZURIGO - NB*, recentemente, ha voluto ritirare i suoi cinque autotest in farmacia, proprio come ogni mese. Alla cassa la sorpresa: «Mi hanno detto che erano gratuiti solo per i non vaccinati. Per le persone vaccinate, i costi sono stati segretamente fissati a 60 franchi per cinque test», spiega la 32enne a 20 Minuten.

Questo cambiamento la infastidisce: «Ho ricevuto le due dosi, ma per motivi di sicurezza vorrei farmi testare ancora. Anche perché potrei comunque contrarre e trasmettere il virus».

La donna, che ritiene ci sia stata una comunicazione carente, si sente presa in giro dal Governo federale: «Tutto ciò non ha alcun senso. Lavoro in ambito sanitario con pazienti che non sempre obbediscono alle regole e che a volte vengono in terapia quando sono malati. Non sempre te ne accorgi subito e la mia unica salvezza è quella di potermi testare dopo situazioni del genere». Proprio per questo l'operatrice sanitaria non riesce a capire come mai ora debba pagare di tasca propria per farlo.

Secondo B, ciò potrebbe persino portare a rinunciare alla vaccinazione: «In modo da poter continuare ad avere test gratuiti».

«Le persone vaccinate sono discriminate» - Anche la lettrice MS* non comprende le nuove regole: «Lavoro nel commercio al dettaglio, ho molti contatti con i clienti. Presto terremo una festa con tutto lo staff e, sebbene io sia completamente vaccinata, non si può escludere che possa contrarre il virus. Per proteggere gli altri, vorrei quindi potermi testare dopo la festa. Voglio fare la mia parte, ma in questo modo vengo discriminata. Non è giusto».

«I clienti sono infastiditi» - Lukas Korner, della farmacia di Gränichen, conferma: «Giovedì scorso abbiamo ricevuto un'e-mail dall'associazione di categoria pharmaSuisse. Diceva questo: "Gli autotest per vaccinati e chi ha contratto il virus non saranno più gratuiti da sabato"». Ciò ha creato confusione: «Per esempio, non si spiega chi si ritiene ancora guarito. È qualcuno che ha contratto il virus anche 12 mesi fa?».

Il cambiamento delle regole sta causando nervosismo anche tra i clienti: «Molti sono infastiditi dal fatto che ora devono pagarsi i test. Dobbiamo quindi spiegare loro che questa è una decisione dell'UFSP ».

«Chi è vaccinato non ha bisogno dell'autotest» - Contattato, l'Ufficio federale della sanità pubblica conferma che solo coloro che non sono stati vaccinati possono ottenere autotest gratuiti: «Per le persone completamente vaccinate e guarite, il test è raccomandato solo quando ci sono sintomi e dopo il contatto con casi positivi. In questi casi, tuttavia, gli autotest non sono molto sensibili e raccomandiamo un test PCR», afferma la portavoce Simone Buchmann. «In ogni caso - conclude l'UFSP (che non risponde alla domanda se abbia senso proteggere gli altri a testarsi nonostante la vaccinazione) -, chi è vaccinato ha un livello di protezione molto alto».

* Nome noto all'editore

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
FOTO
SOLETTA
7 ore
«Il ciclista non ha avuto nessuna possibilità di evitare l'impatto»
Il giovane che a bordo di una McLaren aveva gravemente ferito un 38enne è stato condannato a 44 mesi di prigione.
FOTO
GIURA
8 ore
In dogana con armi, munizioni e pure una moto d'epoca (non dichiarata)
Un francese di 59 anni è stato fermato (e multato) domenica 17 ottobre presso il valico di Bure.
VALLESE
9 ore
Il ticket per famiglie che non vale per le famiglie arcobaleno
L'esperienza di due papà dai Paesi Bassi agli impianti di risalita dell'Aletsch Arena, in Vallese
GINEVRA
11 ore
Donna uccisa a colpi di pistola
Il corpo è stato trovato questa mattina in un'abitazione di Vandoeuvres, nel Canton Ginevra. Marito in manette
SVIZZERA
13 ore
Certificato dei guariti, una strategia di Berna in vista del voto?
I guariti avranno più facilmente diritto al Covid-pass, e si inizia a parlare di una prossima revoca dell’obbligo.
FRIBORGO
15 ore
Scuola elementare vandalizzata da due 14enni
I danni superano i 100mila franchi. I due autori verranno denunciati al Tribunale dei minorenni.
SVIZZERA
15 ore
«Non è la vaccinazione a dividerci, è la pandemia»
Conferenza stampa con Alain Berset e Lukas Engelberger. Tra i temi trattati, la settimana nazionale di vaccinazione.
SVIZZERA
16 ore
I contagi curvano verso l'alto
Altri 1478 positivi in Svizzera. Continua il trend al rialzo. Il bollettino dell'UFSP
SVIZZERA
17 ore
Crediti Covid, gli hacker rubano 130mila nomi
EasyGov sotto attacco da parte dei pirati informatici. Un enorme furto di dati
BASILEA
20 ore
Gli hacker colpiscono ancora, questa volta il Gruppo MCH
Si tratta della società che organizza eventi come Art Basel e Basel World.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile