Ti-Press
Dopo due giorni SwissCovid aveva raggiunto 1.19 milioni di download.
SVIZZERA
24.06.21 - 16:500
Aggiornamento : 18:33

Un anno di SwissCovid

Era il 25 giugno 2020 quando l'applicazione di tracciamento elvetica venne messa a disposizione della popolazione.

Scaricata da 3.18 milioni di svizzeri, si è rivelata un'arma efficace per la lotta contro la pandemia. L'Ufsp: «Già lo scorso autunno abbiamo potuto rintracciare diverse persone asintomatiche grazie all'applicazione».

BERNA - Un anno fa - era il 25 giugno - la Svizzera è stata tra le prime nazioni al mondo a introdurre un’applicazione di tracciamento per smartphone per tentare di arginare l'avanzata del Covid-19.

365 giorni dopo, l'Ufsp stila un (primo) bilancio intermedio: «Sono quasi due milioni le persone che utilizzano attivamente SwissCovid», ricorda l'Ufsp, precisando che l'applicazione è stata scaricata in totale da 3.18 milioni di svizzeri. «Usando SwissCovid, queste persone aiutano a interrompere le catene d’infezione e riescono a essere avvisati più rapidamente di un rischio di contagio».

Efficace - SwissCovid, insomma, è stata un'arma efficace per la lotta contro la pandemia. «Già nell’autunno del 2020 - sulla base dell’analisi dei moduli di dichiarazione medici - si è osservato che persone asintomatiche che si sono sottoposte al test a seguito di una segnalazione di SwissCovid sono poi risultate positive», precisa l'Ufsp. «Con l’isolamento di queste persone, le catene d’infezione sono state interrotte tempestivamente». In totale, sottolineano le autorità sanitarie, sono stati inseriti 83'117 codici nell'applicazione, che hanno a loro volta generato segnalazioni presso altri utenti.

Perfezionamento continuo - Dal suo lancio del 25 giugno scorso, SwissCovid è stata continuamente perfezionata, sia nell’interfaccia utente, sia a livello tecnico. «Con l’adeguamento al sistema operativo di Apple, è stato possibile rendere accessibile l’app anche a utenti iPhone con apparecchi più datati», precisa l'Ufsp ricordando che durante la seconda ondata «la generazione di codici Covid-19 ha portato i servizi cantonali ai loro limiti di capacità».

Sono inoltre state adeguate le basi giuridiche per permettere l'interoperabilità con l'applicazione tedesca, la Corona-Warn-App, della quale da marzo 2020 beneficiano in particolare circa 60'000 frontalieri.

Prospettive future - Attualmente l'Ufsp sta lavorando a un ampliamento di SwissCovid che dovrebbe permettere d'informare ancora più persone in modo anonimo e semplice circa un rischio di contagio. Le notifiche dell’app sono trasmesse rapidamente e mirano a motivare le persone a sottoporsi al test per il coronavirus.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
1 ora
Ancora più di 10mila contagi giornalieri, i ricoveri sono 193
Il numero d'infezioni giornaliere da Covid-19 nel nostro Paese continua a rimanere elevato. Registrati anche 27 decessi.
SONDAGGIO
SVIZZERA
2 ore
Ecco quanto costa una settimana sugli sci in Svizzera
Con la pandemia, i prezzi sono scesi. La destinazione più cara è Zermatt, secondo un'analisi di BAK Economics
SVIZZERA
3 ore
Sussidi troppo elevati ad altre imprese di trasporto pubblico
Dopo quello di Autopostale, spuntano nuovi casi
SVIZZERA
4 ore
Coop, Migros e Denner: tornano i contingenti
Dalla prossima settimana potrebbero formarsi code all'entrata dei negozi. Il numero di clienti verrà infatti limitato.
GRIGIONI
4 ore
Nelle aule scolastiche più aerate ci sono meno contagi
I risultati di un progetto pilota condotto in 150 aule grigionesi: con troppo CO2, si registrano più infezioni
SVIZZERA
5 ore
Una nuova infezione su tre colpisce adolescenti e bambini
Il trend è chiaro: un terzo dei nuovi contagi di coronavirus riguarda chi ha meno di 19 anni
SVIZZERA
6 ore
I piloti “a rischio” potranno essere segnalati
Il Consiglio nazionale si allinea alla decisione presa dagli Stati
SVIZZERA
9 ore
Lo sciopero della fame prosegue, ma la situazione non si sblocca
Guillermo Fernandez si trova da settimane (senza mangiare) davanti a Palazzo federale.
BERNA
15 ore
Keller-Sutter: «Il 2G è il prossimo possibile passo»
Un obbligo vaccinale, anche solo per determinate categorie, non viene invece preso in considerazione.
SVIZZERA
17 ore
Cosa abbiamo chiesto a Google nel 2021?
Il colosso del Web ha pubblicato le classifiche dei termini più ricercati dell'anno in Svizzera.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile