Keystone (archivio)
SVIZZERA
05.05.21 - 23:010

Le vendite per corrispondenza affossano le entrate fiscali

Sulle merci provenienti dall'estero non è infatti possibile garantire un corretto prelievo dell'IVA.

Un rapporto del Controllo federale delle finanze prevede un ammanco di almeno 60 milioni di franchi per il 2019.

BERNA - Non è attualmente possibile garantire un corretto prelievo dell'IVA sulle merci vendute per corrispondenza e provenienti dall'estero, afferma il Controllo federale delle finanze (CDF) in un rapporto. La perdita di entrate fiscali è stimata a 60 milioni di franchi per il 2019.

Dal 2019, tutte le imprese estere di vendita per corrispondenza con una cifra d'affari annua di oltre 100'000 franchi su piccole spedizioni in Svizzera sono soggette all'IVA e devono registrarsi presso l'Amministrazione federale delle contribuzioni (AFC), sottolinea il CDF. Per le imprese straniere con una cifra d'affari inferiore a 100'000 franchi, attualmente non viene riscossa l'imposta sul valore aggiunto sulle piccole spedizioni se l'importo è inferiore a 5 franchi.

Entro la metà del 2020, più di 200 aziende straniere si erano registrate all'AFC. Hanno generato circa 26 milioni di franchi di entrate IVA nel 2019. Alcune società straniere però non si sono annunciate e non è possibile identificarle a causa della mancanza d'informazioni e di dati.

Secondo il CDF, esistono difficoltà per quanto riguarda le imprese straniere di vendita per corrispondenza. È difficile individuare le merci non tassate o le false dichiarazioni nella massa di spedizioni di piccole merci, che superano i 30 milioni all'anno, aggiunge il rapporto.

I problemi comunque sono stati identificati e sono previste misure correttive nell'ambito della revisione parziale della legge sull'IVA. Una delle proposte è di assoggettare le piattaforme elettroniche all'IVA per le merci acquistate attraverso di esse. Questo dovrebbe ridurre notevolmente la perdita fiscale.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
seo56 4 mesi fa su tio
Bene!!
SteveC 4 mesi fa su tio
Non importa, tanto c’è il ceto medio che provvede a tutto, vero caro CF?
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
BERNA
2 min
La curva dei contagi continua a calare
Nelle ultime 72 ore 102 perone hanno necessitato di un ricovero in ospedale.
FOTO
SVIZZERA
2 ore
Università al via, tra Covid Pass e polemiche
Alcune centinaia di studenti si sono riuniti davanti a diversi atenei per protestare contro l'uso del certificato.
CONFINE
4 ore
Vaccinati o no? Al via i controlli al confine
Chi valica la frontiera in entrata, da oggi dovrà essere in possesso di "pass", e compilare un modulo
SVIZZERA
5 ore
«I vaccinati dovrebbero togliere la mascherina»
Secondo il primario Andreas Widmer ora c'è il rischio che gli ospedali si riempiano a causa dei malati di influenza.
SVIZZERA
5 ore
Un "Rendez-Vous" su Bundesplatz
Dal 16 ottobre al 20 novembre la facciata tornerà a illuminarsi per combattere il cambiamento climatico.
FOTO
CANTONE / SVIZZERA
14 ore
Tra lo smartphone e una maxi grattugia, i ticinesi del Flugtag
L'evento Red Bull ha avuto luogo oggi a Losanna. Quaranta i gruppi che hanno partecipato, nessuno ha raggiunto il record
SAN GALLO
19 ore
Il malore, lo schianto e la morte sull'A3
È morto sul posto il 78enne belga protagonista dell'incidente avvenuto nel pomeriggio a Berschis.
SONDAGGIO
SVIZZERA
22 ore
I non vaccinati in attesa di Johnson & Johnson
La Confederazione sta negoziando l'acquisto di dosi. Nel frattempo cittadini impazienti contattano Swissmedic
SOLETTA
23 ore
Auto senza targa sull'A1, la polizia la insegue senza successo
Il veicolo, rubato a Zurigo, è stato successivamente ritrovato in un parcheggio a Derendingen.
SCIAFFUSA
1 gior
«Nulla a che fare con l'incidente a Paradies»
I sommozzatori della polizia erano impegnati nella ricerca dei due nuotatori scomparsi, quando hanno rinvenuto un corpo.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile