Immobili
Veicoli
Archivio Tipress (immagine illustrativa)
SVIZZERA
02.05.21 - 12:050

La prima “baby finestra” è stata aperta vent'anni fa

Dal 2001 sono 26 i neonati che sono stati depositati in uno degli sportelli esistenti in Svizzera

EINSIEDELN - Vent'anni fa l'ospedale regionale di Einsiedeln (SZ) ha aperto la prima “baby finestra” in Svizzera: era la festa della mamma del 2001. Oggi esistono sette altre installazioni di questo genere.

All'alba del 4 gennaio 2020 un neonato è stato scoperto su un cantiere non riscaldato di Därstetten, nell'Oberland bernese, abbandonato dalla madre la notte precedente. Un agricoltore lo ha trovato in stato di ipotermia e avvertito i soccorsi. Ne è seguito un processo penale contro i genitori.

«Se la madre avesse lasciato il bambino allo sportello più vicino, non avrebbe dovuto temere multe o conseguenze penali», ha detto all'agenzia Keystone-ATS Dominik Müggler, responsabile del progetto "Baby window" dell'Aiuto svizzero per madre e bambino (ASMB) e uomo all'origine del primo sportello per neonati.

Sportelli indispensabili - Considerati vent'anni fa problematici sul piano giuridico, oggi questi sportelli sono giudicati indispensabili. Dal 2001, 26 neonati vi sono stati depositati. Fra il 1997 e il 2001, prima dell'esistenza degli sportelli, 13 neonati sono stati uccisi o abbandonati, mentre nei vent'anni successivi si sono contati 17 casi simili.

Il concetto degli sportelli è semplice: le madri in difficoltà possono depositare il loro bebè in uno scompartimento accessibile dall'esterno di una struttura ospedaliera, per poi poterlo chiudere e allontanarsi. Un allarme segnala la presenta del neonato tre minuti più tardi.

La piccola o il piccolo viene poi preso a carico dall'ospedale e dall'Autorità di protezione dei minori e degli adulti (APMA, nota anche con la sigla tedesca KESB). La madre può contattare le autorità per prendere contatto col bambino e può anche iniziare una procedura d'adozione, che può avvenire al più presto un anno dopo l'abbandono.

Idea tedesca - Müggler ha avuto l'idea dello sportello per neonati prendendo spunto da un progetto simile nato nel 2000 ad Amburgo (Germania). Il primo allarme ad Einsiedeln è suonato il 5 settembre 2002 alle 14:30. In totale ora queste speciali "finestre" sono otto: le altre si trovano a Olten (SO), Berna, Basilea, Davos (GR), Bellinzona, Zollikerberg (ZH) e Sion.

Nei 26 casi di bambini lasciati in questi appositi spazi, tredici madri si sono fatte vive e hanno rivelato la loro identità e sei di loro hanno recuperato il bambino dopo aver superato il periodo di crisi.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
1 ora
Sorveglianza dei cellulari, privacy a rischio
Le forze dell'ordine hanno aumentato l'utilizzo delle intercettazioni per svolgere le indagini. Qualcuno si preoccupa.
SCIAFFUSA
2 ore
Esce di strada e piomba sulla scalinata del centro commerciale
Il conducente, un 35enne, ha avuto un malore.
SVIZZERA
3 ore
Graziati dopo una truffa milionaria alle FFS
Tre dipendenti, con un loro complice esterno, hanno ottenuto una riduzione della pena grazie all’ammissione di colpa.
FOTO
BERNA
8 ore
La Torre del Moron perde pezzi: «Fa male al cuore»
Inaugurata 18 anni fa, l'opera di Mario Botta ha subito gravi danni tra martedì e mercoledì: «Diversi scalini divelti».
SVIZZERA
9 ore
Il mitico coltellino svizzero spegne 125 candeline
Era il 12 giugno 1897 quando lo svittese Carl Elsener decise di proteggere il modello che diventerà un'icona del paese.
ZURIGO
10 ore
Studenti alla guida dei tram? Il sindacato non ci sta
L'azienda dei trasporti di Zurigo intende in questo modo sgravare i propri dipendenti.
SVIZZERA
10 ore
Ecco in quali Cantoni i cellulari vengono rubati con più frequenza
Il Ticino si piazza in fondo alla classifica stilata da Axa Assicurazioni.
ZURIGO
12 ore
Salvata dal lago, muore in ospedale
Non ce l'ha fatta l'anziana che martedì aveva perso i sensi nel corso di una nuotata al lido di Tiefenbrunnen.
SVIZZERA
14 ore
Tre tonnellate di oro di origine russa sotto la lente
Sono state importate in Svizzera dal Regno Unito lo scorso mese di maggio. Il valore è di 194 milioni di franchi
SVIZZERA
16 ore
«La Svizzera deve investire sulla difesa»
Il capo della Politica di sicurezza del DDPS prevede un deterioramento delle relazioni con la Russia nei prossimi anni.
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile