«Dopo l'estate potremo vaccinare anche i giovani, abbiamo abbastanza dosi»
Keystone
SVIZZERA
27.04.21 - 08:550
Aggiornamento : 09:25

«Dopo l'estate potremo vaccinare anche i giovani, abbiamo abbastanza dosi»

La direttrice dell'UFSP Anne Lévy precisa tuttavia che sarà necessaria l'approvazione del siero da parte di Swissmedic.

BERNA - La Svizzera, secondo la direttrice dell'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) Anne Lévy, ha abbastanza dosi di vaccino per poter immunizzare i giovani contro il Covid-19 dopo l'estate. Tuttavia l'approvazione del siero dipende dall'Istituto svizzero per gli agenti terapeutici Swissmedic, ha precisato Lévy in un'intervista pubblicata oggi dalle testate di CH Media.

«Facciamo tutto ciò che è in nostro potere per garantire che la vaccinazione sia disponibile anche per i bambini e gli adolescenti il più presto possibile», ha sottolineato Lévy.

La direttrice dell'UFSP ricorda che, oltre un'eventuale autorizzazione di Swissmedic, è necessaria anche una raccomandazione della Commissione federale per le vaccinazioni (CFV) prima che un vaccino possa essere usato su bambini e adolescenti. «Swissmedic decide in modo indipendente sull'omologazione dei vaccini per bambini e adolescenti«, ha aggiunto.

La task force scientifica della Confederazione raccomanda di vaccinare i bambini e gli adolescenti non appena saranno approvati i prodotti per loro. La pianificazione dovrebbe concentrarsi sulla vaccinazione dei bambini dai 12 ai 16 anni a partire da luglio e su quelli sotto i 12 anni dalla fine dell'anno.

Nell'intervista Lévy si dice «ottimista sul fatto che saremo in grado di rispettare il nostro calendario, anche se abbiamo sempre detto che dipende dalle consegne e dalla vaccinazione dei cantoni».

Finora - secondo Lévy - l'UFSP ha firmato contratti per 35 milioni di dosi di vaccino, che saranno consegnate nel corso dell'anno. Se necessario, una parte delle consegne potrebbe essere rimandata al prossimo anno.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
FOTO
CANTONE / SVIZZERA
8 ore
Tra lo smartphone e una maxi grattugia, i ticinesi del Flugtag
L'evento Red Bull ha avuto luogo oggi a Losanna. Quaranta i gruppi che hanno partecipato, nessuno ha raggiunto il record
SAN GALLO
13 ore
Il malore, lo schianto e la morte sull'A3
È morto sul posto il 78enne belga protagonista dell'incidente avvenuto nel pomeriggio a Berschis.
SONDAGGIO
SVIZZERA
16 ore
I non vaccinati in attesa di Johnson & Johnson
La Confederazione sta negoziando l'acquisto di dosi. Nel frattempo cittadini impazienti contattano Swissmedic
SOLETTA
17 ore
Auto senza targa sull'A1, la polizia la insegue senza successo
Il veicolo, rubato a Zurigo, è stato successivamente ritrovato in un parcheggio a Derendingen.
SCIAFFUSA
17 ore
«Nulla a che fare con l'incidente a Paradies»
I sommozzatori della polizia erano impegnati nella ricerca dei due nuotatori scomparsi, quando hanno rinvenuto un corpo.
SVIZZERA
19 ore
In limousine dall'amante
Il Ministro nell'occhio del ciclone per aver utilizzato l'automobile di rappresentanza per un viaggio privato.
ZURIGO
19 ore
Un uomo trovato morto per strada
Le forze dell'ordine zurighesi presumono si tratti di omicidio e cercano testimoni.
ARGOVIA
20 ore
Esce di strada e scappa, 17enne riconsegna il patentino
Il giovane, in preda ai fumi dell'alcol, disponeva di una licenza per allievo conducente, ma non era accompagnato.
SVIZZERA
21 ore
«La Svizzera offrì 1,25 milioni per liberarci»
Daniela Widmer è tornata a parlare del sequestro di cui fu vittima nel 2011 mentre si trovava in Pakistan col fidanzato.
FOTO
TURGOVIA
21 ore
Si tuffano nel Reno e non riemergono più
Una donna di 23 anni e un uomo di 28 risultano dispersi da ieri sera.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile