tipress
BERNA
05.03.21 - 11:330

Chi lavora con i minori deve applicare i diritti dell'infanzia

Ne è convinto il Consiglio federale che prevede di concedere per cinque anni aiuti finanziari.

Secondo l'esecutivo, il diritto dei bambini e dei giovani di essere ascoltati e di partecipare è particolarmente importante.

BERNA - Le persone che lavorano con e per i minori devono essere meglio informate sui diritti dell'infanzia e conformarsi a questi ultimi. Ne è convinto il Consiglio federale che prevede di concedere per cinque anni aiuti finanziari per un importo annuo di 200'000 franchi alle organizzazioni che attueranno misure in tal senso.

Secondo l'esecutivo, il diritto dei bambini e dei giovani di essere ascoltati e di partecipare è particolarmente importante, ad esempio quando i genitori divorziano o in caso di collocamento extrafamiliare di un minore.

Per questo motivo giudici, avvocati, assistenti sociali, pedagoghi sociali, agenti di polizia, insegnanti, specialisti della migrazione e altri professionisti devono essere in grado di tenere conto dei diritti dell'infanzia nel loro lavoro quotidiano, indica una nota governativa odierna.

Secondo il Consiglio federale, bisogna inoltre incoraggiare i vari gruppi professionali a includere il tema dei diritti dell'infanzia nei corsi di formazione e formazione continua. Occorre pure elaborare e diffondere aiuti pratici quali promemoria e liste di controllo per i diversi gruppi professionali.

I mezzi necessari a questa sensibilizzazione provengono dal credito "Protezione dell'infanzia / Diritti del fanciullo", che il Parlamento ha aumentato a 2 milioni di franchi nell'ultima sessione invernale.

Con queste misure il Governo attua anche le raccomandazioni del Comitato delle Nazioni Unite per i diritti del fanciullo. Ratificando la Convenzione dell'ONU, nel 1997, la Svizzera si è impegnata ad applicare gli standard internazionali e a presentare periodicamente - ogni cinque anni - rapporti al Comitato delle Nazioni Unite per i diritti del fanciullo.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
4 ore
Ristoranti, manifestazioni e sport: ecco le risposte alle domande più frequenti
Fino a che ora possono rimanere aperte le terrazze? Quali eventi è possibile seguire? Quante persone possono esserci?
SVIZZERA
5 ore
Ora gli albergatori aspettano il certificato Covid-free
HotellerieSuisse soddisfatta degli allentamenti, ma chiede l'urgente riapertura “integrale” dei ristoranti
SVIZZERA
7 ore
Chi si è già ammalato di Covid verrà vaccinato con una dose
Il Consiglio federale ha modificato le sue raccomandazioni per i preparati di Biontech/Pfizer e Moderna.
BERNA
11 ore
Riaprono le terrazze, ma non solo
Da lunedì saranno di nuovo consentite manifestazioni in presenza di pubblico.
URI
11 ore
Inversione di marcia sull'A2 per entrare nel tunnel del San Gottardo (che però era chiuso)
Il conducente protagonista della manovra è stato fermato poche centinaia di metri dopo che era entrato dal portale nord
SVIZZERA
12 ore
Volare Swiss col Travel Pass per il test Covid
La compagnia introduce l'app sperimentale sul collegamento Zurigo-Heathrow
Attualità
13 ore
La campagna vaccinale vodese cambia marcia
Nel cantone romando ora anche i 50enne potranno annunciarsi per un appuntamento.
SVIZZERA
14 ore
In Svizzera 2'601 nuovi casi e 14 decessi
In discesa il tasso di positività, oggi al 7%. Si registrano inoltre altre 89 ospitalizzazioni.
ZUGO
14 ore
Fuori strada sulla A4, è grave
La donna alla guida, stando all'alcol test, era ubriaca
BERNA
15 ore
I politici spingono per gli allentamenti e il CoronaPass
I leader di partito chiedono di guardare al modello danese e creare rapidamente il passaporto vaccinale.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile