Keystone
SVIZZERA
21.01.21 - 10:030

La didattica a distanza sia «l'ultima ratio»

La presidente della Conferenza svizzera dei direttori dell'educazione mette in guardia sulla chiusura delle scuole.

«Avrebbe conseguenze di vasta portata sulla salute e sulle chance d'istruzione dei bambini e giovani».

BERNA - La presidente della Conferenza svizzera dei direttori cantonali della pubblica educazione (CDPE), la zurighese Silvia Steiner, mette in guardia da un'introduzione precipitosa della didattica a distanza.

«Il passaggio alla didattica a distanza deve essere vista come ultima ratio», ha affermato in un'intervista pubblicata oggi dai giornali del gruppo CH Media. La chiusura delle scuole ha conseguenze di vasta portata sulla salute e sulle chance d'istruzione dei bambini e giovani, ha avvertito in un'altra intervista rilasciata al "Tages-Anzeiger" di oggi. Molte famiglie, ha aggiunto, si ritrovano in difficoltà.

Tutto sommato la Svizzera è attualmente in una situazione abbastanza buona se si guardano gli attuali dati sulla diffusione del coronavirus, ha sostenuto la Steiner. «Le infezioni scendono, il tasso di riproduzione nel canton Zurigo è dello 0,7% circa», ha spiegato nei confronti di "CH Media". Il passaggio alla sola didattica a distanza a livello secondario II a Zurigo è quindi esclusa, ha aggiunto parlando con il "Tages-Anzeiger".

I piani di protezione contro il Covid-19 nelle scuole sono stati sviluppati costantemente anche in passato e si situano a un alto livello, ha sottolineato nell'intervista ai giornali di CH Media. Per problemi locali servono soluzioni locali. «Per questo non avremo mai modelli identici dappertutto. Ciò che conta non è la via, ma il risultato alla fine di un percorso formativo», ha sottolineato la Steiner.

Quali misure aggiuntive la Svizzera potrebbe puntare all'estensione dell'obbligo d'indossare la mascherina nelle scuole e a una migliore distribuzione, o anche una riduzione, dei flussi di alunni. «Se limitiamo il diritto all'istruzione dobbiamo chiederci (...) se l'utilità epidemiologica prevalga davvero», ha messo in guardia la presidente della CDPE.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Volpino. 10 mesi fa su tio
Ma sono proprio dei fissati, intanto lo stato non si assume nessuna responsabilità se bambini e genitori sono ammalati.
Luca 68 10 mesi fa su tio
sono convinto che tutti o genitori sono in grado di aiutare tutti i bambini delle elementari, non vedo perché non chiudere, a parte che poi i genitori devono stare a casa e il governo deve pagare. per quelli delle medie e superiori, non credo proprio che vanno in crisi sé per un mese fanno scuola a distanza. di continua a prendere scuse ma la verità è che non vogliono chiudere perché costa troppo ( detto da parmelen). ancora una volta si vede che prima i soldi poi la salute
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
FRIBURGO
2 ore
Ritorna l'obbligo di mascherina nelle scuole medie
Il provvedimento scatterà lunedì e sarà in vigore fino alle vacanze di Natale
SVIZZERA
6 ore
Swiss congela i voli per Hong Kong
La decisione è stata presa a causa delle rigide misure di quarantena previste per i membri dell'equipaggio
SVIZZERA
8 ore
Unia: «Si riduca l'orario di lavoro per tutti, referendum se aumenta l'età pensionabile»
Ecco cosa è emerso dall'assemblea dei delegati del sindacato, oggi a Berna
SVIZZERA
9 ore
«Misure tardive, andiamo verso una catastrofe»
L'infettivologo Andreas Widmer, presidente di Swissnoso: «Servono più restrizioni per i non vaccinati»
SVIZZERA
11 ore
«Senza una proposta della Svizzera, non ci sarà mai un piano B»
Un pacchetto bilaterale con l'Ue? Parla l'esperto Nicolas Levrat: «Berna sa che esistono alternative all'accordo quadro»
SVIZZERA
11 ore
«Diffondono il virus senza rendersene conto»
L'epidemiologa Susi Kriemler suggerisce la via dei test regolari per tracciare e contenere i contagi tra i giovanissimi
SVIZZERA
1 gior
«La gente rischia di perdere la fiducia»
Ospedali al limite, trasporto pubblico in difficoltà. I sociologi sono preoccupati per l'impatto sull'opinione pubblica
Ginevra
1 gior
Crivella di colpi l'amico, condannato a 16 anni
I fatti risalgono al 2016, quando un 42enne in seguito a un alterco aveva giustiziato un uomo in una sala da tè
SVIZZERA
1 gior
Nuove misure anti-Covid: la soddisfazione di bar e club
Il Consiglio federale «ci ha ascoltati» si legge in un comunicato, che parla di «segnale importante» per il settore
SVIZZERA
1 gior
Ecco le nuove misure decise dal governo
Nuove restrizioni contro il Covid: è iniziata la conferenza stampa da Palazzo Federale. Segui la diretta
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile