Keystone
SVIZZERA
27.11.20 - 14:060

Blick bacchettato per violazione della privacy

Il quotidiano ha pubblicato dati privati di una donna, rendendola facilmente identificabile.

Per il Consiglio svizzero della stampa il codice deontologico dei giornalisti è stato violato.

BERNA - Il Consiglio svizzero della stampa bacchetta il "Blick" per aver violato la sfera privata di una donna che pur essendo positiva al Covid è uscita di casa per festeggiare. Motivo: il quotidiano ha pubblicato dati privati che l'hanno resa identificabile.

L'articolo, pubblicato lo scorso 8 luglio, era intitolato "A causa sua, 280 persone hanno dovuto essere messe in quarantena". Una lettrice ha inoltrato un reclamo sostenendo che la giovane donna era facilmente identificabile e per questo sottoposta a una ingiustificata gogna mediatica.

Nella sua presa di posizione, il Consiglio svizzero della stampa arriva alla conclusione che la pubblicazione di diversi dati personali, fra cui un ritratto della donna e la foto di parte della casa in cui vive, hanno reso la donna riconoscibile anche a persone che non fanno parte della sua sfera famigliare, sociale o professionale.

La redazione del "Blick" ha così violato il codice deontologico dei giornalisti, scrive l'organo di autocontrollo dei giornalisti. Poco importa se gli occhi della donna erano coperti da una barra nera e il suo nome era stato cambiato.

In base al codice deontologico, i giornalisti sono obbligati a rispettare la privacy degli individui, a meno che l'interesse pubblico non richieda diversamente. Nel caso specifico, la donna era una persona privata che non aveva cercato in alcun modo di attirare l'attenzione del pubblico.

I responsabili del "Blick" ritengono invece che la donna non fosse riconoscibile al lettore medio a causa della barra nera: nemmeno l'indicazione dell'età o il fatto che lavorasse nel settore dell'assistenza era sufficiente per renderla riconoscibile al pubblico,

La giovane donna, pur essendo risultata positiva al coronavirus e tenuta a rimanere in isolamento, era uscita di casa per andare a una festa. Per questo motivo è stata nel frattempo condannata a pagare una multa di 1500 franchi, più 400 franchi di spese legali.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
ITALIA / SVIZZERA
15 min
Un ex manager di UBS per Unicredit?
Il nome di Andrea Orcel ha fatto salire le quotazioni del titolo alla borsa di Milano
SVIZZERA
58 min
Col telelavoro, la mobilità è crollata
La costante diminuzione degli spostamenti è stata registrata a partire dallo scorso ottobre
GINEVRA 
2 ore
Oms: finita la quarantena gli esperti inizieranno i lavori a Wuhan
«Tra poco cambieremo scenario... se tutto va bene», ha scritto su Twitter una scienziata della squadra.
SVIZZERA
3 ore
Picnic su treni e bus, si valutano regole (e multe)
L'UFSP è in contatto con FFS e AutoPostale per trovare soluzioni a una questione che suscita malumori.
SVIZZERA
3 ore
«È inevitabile: il virus mutato sarà presto quello principale»
Così Martin Ackermann, che ha parlato nell'ambito del consueto punto informativo sulla pandemia
SVIZZERA
3 ore
Meno di 2'000 contagi in 24 ore: sono 1'884
Era da inizio ottobre (weekend e festivi esclusi) che non si registravano così pochi casi in un giorno.
CANTONE / SVIZZERA
5 ore
In Svizzera quasi 200'000 persone vaccinate
Nel nostro cantone le dosi sono state sinora somministrate a 11'815 persone
SVIZZERA
7 ore
Il turismo contro il divieto: «Sarebbe dannoso»
L'industria svizzera del turismo è preoccupata di un'eventuale approvazione dell'iniziativa il prossimo 7 marzo.
SVIZZERA
7 ore
L'approccio di Raiffeisen sugli interessi negativi sta cambiando
Sì a chi vuole depositare in tempi brevi grandi quantità di denaro, no ai clienti di lungo corso
SVIZZERA
7 ore
UBS, Hamers è convinto: l'indagine nei Paesi Bassi «finirà bene»
«Ho sempre agito in buona fede» ha dichiarato il presidente della direzione del colosso bancario
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile