Deposit - foto d'archivio
SOLETTA
19.11.20 - 15:390

Ha il coronavirus ma va a due eventi: 1'500 franchi di multa

In totale 280 persone hanno dovuto sottoporsi a titolo precauzionale alla quarantena. Una è risultata positiva

GRENCHEN - Una giovane donna che a fine giugno aveva violato a Grenchen (SO) l'isolamento impostole dopo aver contratto il Covid-19 è stata condannata al pagamento di una multa di 1'500 franchi. Dovrà inoltre assumersi i costi procedurali pari a 400 franchi. Il ministero pubblico solettese ha emesso un decreto d'accusa in questo senso, ha comunicato ieri sera l'avvocato della donna.

Il 22 giugno la 21enne era risultata positiva al coronavirus. Cinque giorni più tardi ha partecipato a due eventi a Grenchen nonostante dovesse restare in isolamento fino al 1. luglio. In seguito al suo comportamento, in totale 280 persone - potenzialmente entrate in contatto con la giovane - hanno dovuto sottoporsi a titolo precauzionale a una quarantena di dieci giorni. Tra di esse una persona è in seguito risultata positiva.

Stando all'avvocato la sua cliente era dell'avviso che il suo isolamento fosse già terminato il 27 giugno. Una collaboratrice del team solettese di tracciamento dei contatti le aveva parlato al telefono di una possibile anticipazione della scadenza, un fatto riconosciuto dalla procura. Tuttavia secondo quest'ultima la donna avrebbe dovuto attendere una conferma scritta, e fino ad allora continuare ad attenersi alla disposizione. La giovane deciderà nei prossimi giorni se interporre ricorso.

Secondo la legge sulle epidemie è punito con una multa fino a 10'000 franchi chiunque intenzionalmente «si sottrae a una quarantena o a un isolamento ordinati dall'autorità». Se lo fa per negligenza la multa massima è di 5'000 franchi.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA / STATI UNITI
1 ora
«Al lavoro per un mondo più resiliente e più giusto»
Il presidente della Confederazione ha parlato alla 76esima Assemblea generale dell'Onu
FOTO
VAUD
3 ore
2000 in piazza a Losanna contro il certificato Covid all'università
La manifestazione non era autorizzata ma si è svolta senza problemi
FOTO
SVIZZERA
4 ore
I raduni per protestare contro la violenza della polizia
I raduni sono avvenuti su appello del collettivo "Exit Racism Now"
ZURIGO
4 ore
Parmelin vuole giornate lavorative di 15 ore e più lavoro domenicale
Il ministro dell'Economia ha presentato un “compromesso” relativo alla legge sull'orario di lavoro.
SVIZZERA
6 ore
La cultura vuole ancora i test gratuiti
Secondo gli esponenti del settore si è ancora lontani dalla normalità e dal 1° ottobre potrebbe esserci un peggioramento.
SVIZZERA
6 ore
GastroSuisse pretende l'indennizzo
I presidenti delle 26 sezioni cantonali auspicano inoltre un rapido piano di uscita dalla pandemia.
SVIZZERA
7 ore
Condannati tre manifestanti in bici
Avevano partecipato a una manifestazione a maggio 2020, infrangendo le norme anti-Covid
SVIZZERA
10 ore
«La Confederazione paghi i test»
Lo chiedono gli studenti universitari, in una lettera diffusa oggi
SVIZZERA
10 ore
Il detenuto Carlos è quasi un brand
Sul web si vendono magliette dedicate a lui. Giocattoli e altri gadget. L'iniziativa di un collettivo di artisti
SVIZZERA
10 ore
Infezioni e ricoveri: «La situazione si sta calmando»
Si è tenuta oggi la conferenza stampa degli esperti della Confederazione sull'evoluzione epidemiologica in Svizzera.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile