Ti Press
SVIZZERA
13.10.20 - 11:000

Cadute fatali: ogni anno muoiono 1'600 anziani

L'UPI avverte: il rischio di cadute diminuisce grazie a esercizi per l'equilibrio e la forza.

Nella terza età è quindi fondamentale la prevenzione attraverso allenamenti regolari.

BERNA - Ogni anno in Svizzera oltre 1600 persone anziane muoiono in seguito a una caduta. Un rischio che può essere ridotto con un allenamento corretto. 

Prevenire le cadute - Cominciamo dalla buona notizia. Una persona su due con più di 60 anni ha indicato in uno studio rappresentativo dell’UPI di fare esercizi per la prevenzione delle cadute almeno una volta a settimana. È un dato di fatto che gli esercizi per l’equilibrio e la forza sono particolarmente efficaci e che chi li svolge regolarmente è meno esposto al rischio di cadere. La cattiva notizia è che circa una persona su tre (32%) non si allena più da almeno tre anni. Inoltre, il 12% degli interpellati dichiara di aver smesso da poco.

Lunghe degenze e decessi - Le persone che con l’età non si muovono abbastanza perdono molto in fretta massa muscolare. Con gli anni diminuisce anche il senso dell’equilibrio. Di riflesso, aumenta il rischio di cadere. Ogni anno, tra le persone che hanno più di 65 anni, si registrano in media 88'000 cadute così gravi da richiedere cure mediche o ospedaliere. Le persone anziane cadono più spesso, ma non solo. Per loro una caduta può implicare lunghe degenze in ospedale, limitazioni della mobilità o perdita di autonomia. Per oltre 1'600 di loro, la caduta può risultare mortale.

Fondamentale allenarsi - Numerosi studi confermano che un allenamento psico-fisico regolare permette di ridurre il rischio di caduta. Ma come si comincia ad allenarsi? Quali esercizi sono più adatti? «Nel caso ideale ci si dovrebbe allenare regolarmente secondo un piano personalizzato seguendo le istruzioni di un esperto», consiglia Barbara Pfenninger, esperta UPI nel campo della prevenzione delle cadute. «Quest’anno, con la pandemia, l’allenamento a casa ha assunto un’importanza particolare».

Un test - L’UPI, in collaborazione con i suoi partner tra cui Pro Senectute e Promozione Salute Svizzera, propone un nuovo test di autovalutazione per l’allenamento a casa che permette di individuare il proprio livello sulla base di un questionario online e alcuni esercizi. A seconda del risultato, strutturato nei tre livelli «leggero», «standard» o «plus», il sistema propone un piano di allenamento individuale con esercizi per la forza, l’equilibrio e la mente. Gli esercizi sono facili e adatti a tutti, anche a persone con limitazioni fisiche, a prescindere dalla salute e dalla condizione fisica. Per non perdere la motivazione e tenere una traccia dei progressi, consigliamo di annotare in un diario le prestazioni ottenute.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
2 ore
Abuso di crediti Covid: oltre un miliardo sotto la lente
Il Controllo federale delle finanze ha trasmesso alla SECO 4'646 garanzie per ulteriori approfondimenti
ZURIGO
7 ore
Super ricchi: immutata la classifica dei top 3 svizzeri
In testa sempre la famiglia erede del gruppo Roche.
SVIZZERA
7 ore
Il vaccino? «Dapprima alle coppie “internazionali”»
La proposta: le persone non sposate con una relazione a distanza dovrebbero avere un accesso prioritario al vaccino
SVIZZERA
8 ore
La Svizzera è sempre più l'Eldorado ferroviario d'Europa
In media, ogni anno, prendiamo 74 volte il treno percorrendo 2'505 chilometri.
SVIZZERA
10 ore
«In Svizzera si potrà andare a sciare»
Lo assicura il consigliere federale Alain Berset durante un odierno incontro coi media
FOTO
ZURIGO
10 ore
Zurigo ricorda il suo Köbi con una targa
Nel primo anniversario della sua morte, la Città ha posto la placca commemorativa sulla casa in cui è cresciuto.
SVIZZERA
10 ore
Un'app impedisce ai minori di acquistare alcol
Si chiama Jack ID-Scan e permette di determinare velocemente l'età dell'acquirente
SVIZZERA
11 ore
Che batosta per la Posta
Il Covid ha affossato i ricavi nei primi tre trimestri. Ma si vede una luce in fondo al tunnel
BERNA
11 ore
Polemiche su come la Procura federale ha gestito il dossier della 28enne
Fra chi pensa che ci siano stati errori e leggerezza e chi è convinto che abbia agito correttamente, la politica divisa
SVIZZERA
13 ore
Covid, in Svizzera altri 4'509 casi e 79 decessi
Nelle ultime ventiquattro ore sono stati effettuati 28'740 test, con un tasso di positività del 15,7%
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile