Archivio Keystone
SVIZZERA
06.10.20 - 09:250

La produzione agricola elvetica resiste alla pandemia

La produzione totale è rimasta stabile, ma i costi sono diminuiti. Lo indica L'ufficio federale di statistica

NEUCHÂTEL - L'agricoltura svizzera resiste alla crisi del coronavirus: nell'anno in corso dovrebbe produrre un valore aggiunto lordo di 4,4 miliardi di franchi, pari a un aumento del 5,8% rispetto al 2019. È quanto emerge dai dati pubblicati oggi dall'Ufficio federale di statistica (UST). I rapidi adattamenti del settore e di tutta la filiera agroalimentare alla pandemia, si legge in un comunicato, hanno generalmente consentito di garantire il flusso produttivo.

Il buon risultato è stato ottenuto con una produzione totale rimasta stabile (+0,2% a 11,4 miliardi di franchi), ma con costi in diminuzione. Sulla base delle prime stime dell'UST, risultano spese di consumo intermedio (foraggio, energia, concimi, manutenzione e riparazioni ecc.) in calo del 3,1% (a 7 miliardi).

In calo i vegetali - In calo risulta il valore della produzione vegetale, in contrazione del 5,5% rispetto all'anno scorso, a 4,2 miliardi di franchi. I raccolti di cereali sono stimati a circa 920'000 tonnellate, il che corrisponde a un aumento dell'1,5% rispetto all'anno precedente, nonostante la relativa siccità che ha caratterizzato la primavera. Il rispettivo valore è cresciuto del 3,4%.

La domanda di ortaggi indigeni, avvantaggiata dalla situazione straordinaria della primavera scorsa, è in aumento sia sotto il profilo della quantità che del valore di produzione (+6,0%).

Cresce la produzione animale - Continua a crescere la produzione animale, che nell'anno in corso farà registrare un +4,5% su base annua a 5,7 miliardi di franchi. Il valore della produzione di latte ha sfiorato i 2,5 miliardi (+2,6%), con quantità leggermente in calo (-0,8%) e prezzo medio in aumento (+3,4%).

Sempre alta la richiesta di bovini da macello, mercato nel quale i prezzi si attestano a un livello definito medio. Il valore di produzione bovina continua quindi a crescere e si avvicina a 1,5 miliardi di franchi (+5,3%). Si conferma anche il miglioramento del mercato dei suini, con un valore che oltrepassa la soglia del miliardo di franchi (+5,7%).

I contributi pubblici rimangono stabili, con quasi 3 miliardi di franchi. Una cifra che rappresenta circa il 21% delle risorse totali del settore agricolo elvetico, sottolinea l'UST. È quindi evidente l'importanza per il reddito del ramo.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
5 ore
Roche: i test fai da te sono già esauriti
Tuttavia, da settimana prossima le consegne dovrebbero riprendere a pieno ritmo
URI
10 ore
In circa 500 alla manifestazione annullata
Un gruppetto di irriducibili è stato accerchiato e si è dovuto far ricorso a gas lacrimogeni.
BASILEA 
11 ore
La polizia insegue i delinquenti, ferita una ciclista
Fuga rocambolesca nel centro di Basilea. Diverse le infrazioni commesse.
SVIZZERA
12 ore
Il numero uno della Polizia: «Occorre dialogare con i giovani»
Fredy Fässler vorrebbe che i giovani venissero coinvolti maggiormente nelle decisioni relative alle restrizioni.
FOTO
URI
14 ore
Manifestazione annullata, ma la polizia sorveglia e controlla
Si sarebbe dovuta tenere oggi una manifestazione contro le norme anti-covid. Che però non è stata autorizzata.
SAN GALLO 
14 ore
Ieri sera niente disordini, ma 90 nuove espulsioni
Alcuni arrivavano da Berna o Lucerna. Molti erano minorenni
SONDAGGIO
ZURIGO
15 ore
Gruppi a rischio: «Uno dietro l'altro a chiedermi il certificato»
Sebbene non appartengano ai gruppo a rischio, riescono a ottenere il "pass" per vaccinarsi.
VALLESE
15 ore
Dramma in alta montagna, morte due persone
Un'aspirante guida e il suo cliente stavano scalando il Finsteraarhorn, nella valle di Fiesch.
SVIZZERA
17 ore
La prima ondata è costata 160 milioni alle case anziani
Alcuni cantoni stanno preparando un piano di sostegno, altri no.
SVIZZERA
19 ore
«Il centro asilanti ci tratta come degli animali»
Sono tre i tentati suicidi registrati negli ultimi otto mesi nella struttura sangallese Sonneblick
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile