Archivio Keystone
GRIGIONI
14.07.20 - 09:410

«La visiera di plastica non è una protezione sufficiente»

Nei Grigioni si contano persone positive al virus nonostante impiegassero tale strumento

L'avvertimento del medico cantonale Marina Jamnicki: «Utilizzate la mascherina o adottate altre misure»

COIRA - C'è chi usa la mascherina e chi invece preferisce indossare una visiera in plastica. Ma ora il medico cantonale grigionese Marina Jamnicki mette in guardia: è emerso che tale strumento, impiegato soprattutto nel settore della ristorazione, non offre una protezione sufficiente dal contagio.

Negli scorsi giorni, nei Grigioni è aumentato il numero delle persone risultate positive al coronavirus. Ed è risultato particolarmente evidente - come si legge in una nota dell'Ufficio dell'igiene pubblica - che il virus è stato contratto anche da persone che portavano visiere di plastica per proteggersi. Il medico cantonale ne sconsiglia pertanto l'impiego, in quanto «trasmettono una sensazione illusoria di sicurezza».

Nelle situazioni in cui non è possibile rispettare la distanza di sicurezza di un metro e mezzo è quindi meglio impiegare - lo dice ancora il medico cantonale Jamnicki - mascherine facciali oppure adottare altre misure idonee. «In vista della stagione estiva, agli esercizi che finora si sono affidati alla protezione fornita da visiere in plastica si raccomanda di rivedere i propri piani di protezione».

L'obiettivo consiste nell'evitare, per quanto possibile, ulteriori provvedimenti incisivi. «Questi ultimi avrebbero gravi conseguenze per l'economia, in particolare per le imprese e per il settore turistico».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
FOTO
GINEVRA
52 min
Manifestazione in semi lockdown: assoluzione quasi generale
La corte ha stabilito che la polizia avrebbe dovuto agire con più moderazione
BERNA
1 ora
Barricate e proiettili di gomma nel cuore di Berna
Transenne e molti agenti oggi su Piazza federale per scongiurare lo svolgimento di nuove proteste anti-covid
FRIBORGO
2 ore
Prende a pugni due donne nel centro di Friborgo, arrestato un 32enne
L'aggressione, senza motivo, risale allo scorso sabato. L'uomo è stato posto in detenzione preventiva.
SVIZZERA
4 ore
Ecco perché calano i contagi
La situazione epidemiologica odierna è figlia di diverse motivazioni. Dall'estensione del certificato alle vaccinazioni.
ZURIGO
6 ore
Monta la protesta dei guariti senza Certificato
Secondo alcuni studi, la risposta anticorpale è più duratura tra chi ha avuto il virus rispetto a chi è vaccinato.
SVIZZERA
7 ore
Coronavirus, in Svizzera 1'632 positivi e 5 vittime
Decisamente minore la pressione sugli ospedali, con i pazienti Covid in calo.
SVIZZERA
8 ore
«Volare costa troppo poco, ma le tasse non sono la soluzione»
Doppio “no” del Nazionale a un'imposta sui biglietti aerei e sul cherosene
SVIZZERA
8 ore
Più sicurezza nello sport
In Svizzera si contano ogni anno circa 420'000 infortuni. L'upi chiede un adeguamento delle disposizioni legali
SVIZZERA
9 ore
In Svizzera la pandemia sta rallentando
Contagi e ricoveri sono in calo, secondo il rapporto settimanale dell'UFSP. L'incidenza più bassa in Ticino
SVIZZERA
9 ore
Pazienti più giovani e sani in cure intense: cambiano le regole del triage
L'Accademia svizzera delle scienze mediche ha adeguato le sue linee guida.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile