Keystone (archivio)
SVIZZERA
10.02.20 - 15:260

Quasi 155'000 svizzeri sono affetti da demenza

I dati forniti dall'Ufficio federale della sanità pubblica e da Alzheimer Svizzera dipingono un quadro a tinte fosche per il futuro

BERNA - Sono 154'700 le persone affette da demenza in Svizzera, e la tendenza è in aumento. È quanto emerge dai dati pubblicati oggi dall'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) e da Alzheimer Svizzera. Quasi due terzi sono donne. Entro il 2040 si stima che saranno 300'000, perché il fattore di rischio maggiore per questo disturbo è la vecchiaia.

Secondo quanto indica l'UFSP, la demenza è il termine ombrello per più di 100 malattie con cause diverse, che possono essere suddivise in due categorie principali: cambiamenti cerebrali degenerativi e demenza vascolare.

Confederazione, Cantoni e operatori del settore hanno raccolto le loro conoscenze in quella che è stata chiamata Strategia nazionale per le demenze 2014-2019. L'obiettivo è migliorare la qualità della vita delle persone affette da questo disturbo.

Secondo le stime attuali, il costo complessivo della demenza è di circa 11,8 miliardi di franchi all'anno. Nel 2017 in Svizzera sono morte a causa della demenza oltre 11'000 persone, ciò che corrisponde al 16,5% dell'insieme dei decessi.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
LordK 8 mesi fa su tio
La demenza, purtroppo, è una malattia mortale che arriva ad essere la quarta causa di morte per gli ultra settantenni, eppure vi sono molte difficoltà ad accettarla come tale sia da parte dei familiari che delle organizzazioni. Qui, un interessante articolo che passa in rassegna sia le barriere culturali che le difficoltà organizzative riscontrate nei luoghi della cura nell’aiutare queste persone e le loro famiglie ad affrontare serenamente l’ultima parte della vita. https://www.luoghicura.it/operatori/strumenti-e-approcci/2007/03/la-demenza-la-morte/
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
1 ora
Legge sul CO2: «Controproducente e costosa»
L'UDC è scesa in campo a sostegno del referendum
SVIZZERA
1 ora
Più di 3'000 casi e altri 53 ricoveri
I tamponi effettuati nel nostro Paese nella giornata di ieri sono 14'224. Il 21,1% ha dato esito positivo.
TURGOVIA
2 ore
Bimbo fermato da uno sconosciuto che tenta di fargli bere qualcosa
L'episodio si è verificato ieri pomeriggio nella località turgoviese di Weinfelden. Il bimbo non ha riportato ferite
SVIZZERA
2 ore
Tossisci e ti dico se hai il coronavirus
Una startup dell'EPFL sta studiando la possibilità d'identificare una persona infetta attraverso un'analisi vocale.
SVIZZERA
2 ore
Cento franchi in più nella busta paga Coop
Si tratta di una misura voluta per ringraziare l'impegno dimostrato durante il periodo del coronavirus
SVIZZERA
3 ore
Gli effetti del Covid: non si usa più il corrimano delle scale
A sostenerlo è l'Ufficio prevenzione infortuni alla luce del sondaggio che svolge annualmente.
SVIZZERA
3 ore
L'allarme del TCS su un seggiolino che contiene sostanze nocive
Si tratta dello Oyster Capsule di Babystyle che supera i livelli di guardia e risulta quindi «non consigliato»
SVIZZERA
4 ore
Cambia l'ora: in futuro saremo un'isola temporale?
Il cambio dell'ora è oggetto di forti discussioni in Europa. E la Confederazione osserva gli sviluppi
SVIZZERA
4 ore
L'export svizzero riprende, pian piano
In aumento del 6,5 per cento rispetto al secondo trimestre. A tirare è soprattutto l'Asia
SVIZZERA
5 ore
UBS a gonfie vele nonostante il coronavirus
Sergio Ermotti saluterà dunque il colosso bancario dopo un trimestre in crescita
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile