Immobili
Veicoli
deposit
ZURIGO
21.12.19 - 20:210

È il caso di vietare l'alcol sui voli?

I passeggeri eccessivamente ubriachi mettono in pericolo la sicurezza a bordo. Ma per le compagnie aeree svizzere vietare l'alcol non è una soluzione

SONDAGGIO

Caricamento in corso ...
Questi sondaggi non hanno, ovviamente, un valore statistico. Si tratta di rilevazioni aperte a tutti, non basate su un campione elaborato scientificamente. Hanno quindi l'unico scopo di permettere ai lettori di esprimere la propria opinione sui temi di attualità.

ZURIGO - Scali non previsti, attacchi di rabbia e violenza: due voli hanno recentemente subito disagi causati da fastidiosi passeggeri. Su un volo Edelweiss da Zurigo a Punta Cana, ad esempio, un uomo ha prima insultato i compagni di viaggio, poi ha colpito una hostess dopo aver bevuto troppo. O ancora, un velivolo per Zurigo ha dovuto fare scalo a Francoforte sempre a causa di un passeggero che aveva alzato il gomito.

Questi due episodi - riferisce 20 MInuten - hanno portato alcuni lettori a chiedersi se il consumo di alcolici a bordo debba essere limitato.

«Comportamento inaccettabile» - Essere ubriachi a bordo e diventare violenti è un comportamento inaccettabile, afferma Thomas Steffen dell'associazione dei piloti Aeropers. I passeggeri in realtà vengono controllati prima dell'imbarco e, di regola, agli ubriachi può essere rifiutato l'accesso al volo. Ma, secondo Steffen, «il problema è chi compra alcolici nel Duty Free in aeroporto, li porta in aereo e di nascosto si ubriaca a bordo. Il consumo di alcolici portati a bordo è severamente vietato».

Tale comportamento, in realtà, è più comune di quello che si pensi. «Lo stress dei passeggeri aumenta. I tempi di attesa in aeroporto si allungano, gli aerei sono sempre pieni. Questo crea una sorta di stress che alcuni cercano di ridurre attraverso l'alcol. Ma è assolutamente controproducente».

Limitare il consumo di alcol in generale, tuttavia, non sembra essere una buona idea. «Ciò punirebbe il 99% dei passeggeri per l'errore di pochi», prosegue Steffen.

«Limitazioni inopportune» - Risposta simile arriva da Swiss. La portavoce Karin Müller afferma che occuparsi di passeggeri fastidiosi è un onere aggiuntivo per l'equipaggio, motivo per cui viene prestata particolare attenzione alla formazione. «Swiss addestra e sensibilizza sia il personale di terra che di bordo a identificare e trattare con i passeggeri problematici».

Secondo Müller, specifiche limitazioni riguardanti l'alcol non sono opportune in quanto il consumo agiste in modo diverso su ciascun individuo. Tuttavia vengono prese tutte le ragionevoli misure per garantire la sicurezza a bordo. «Consigliamo al nostro personale, ad esempio, di non distribuire ulteriori bevande alcoliche ai passeggeri che hanno già bevuto. Confidiamo nella capacità decisionale e nella capacità di valutazione dei nostri dipendenti».

Fuori discussione - Edelweiss attribuisce grande importanza anche all'assistenza dei clienti, afferma il portavoce Andreas Meier. Il divieto di alcol a bordo è fuori discussione. «Dato che si tratta di casi isolati, puniremmo la stragrande maggioranza dei nostri ospiti con divieti irragionevoli per chi vuole godersi il proprio pasto con del vino».

Secondo Meier, l'incidente sul volo per Punta Cana ha dimostrato che le misure esistenti e l'addestramento associato stanno funzionando e che attualmente non è necessario alcun adeguamento. «In questa difficile situazione, il nostro equipaggio ha agito in modo corretto e professionale e ha assicurato la sicurezza del volo».

Quasi mille casi l'anno - Gli incidenti causati dai cosiddetti "passeggeri indisciplinati" non sono rari. Il comportamento non conforme e pericoloso per la sicurezza dei voli è aumentato costantemente negli ultimi anni. Secondo l'Ufficio federale dell'aviazione civile (UFAC), l'anno scorso le compagnie aeree svizzere hanno segnalato 900 incidenti, 100 in più rispetto all'anno precedente. Il motivo più comune per un comportamento spesso aggressivo è il consumo eccessivo di alcol, droghe o farmaci.

Secondo l'Agenzia europea per la sicurezza aerea Easa, la sicurezza aerea è minacciata da "passeggeri indisciplinati" in media ogni tre ore.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
GINEVRA
3 ore
900 email da una cinquantina di indirizzi diversi: condannata una giovane stalker
La donna aveva preso di mira il suo ex e una sua insegnante nell'arco di diversi anni.
BERNA
5 ore
Un CovidPass valido tre mesi? La Svizzera è scettica
Il presidente di Swissnoso: «Ciò che serve è un allentamento delle misure e una riduzione delle quarantene»
ZURIGO
7 ore
Booster e impennata di decessi: «Nessun nesso»
Durante la campagna di richiamo, in Svizzera sono morte un numero di persone superiore alla media.
SVIZZERA
9 ore
Migros richiama gli zigoli dolci contaminati da salmonella
I clienti possono restituire i prodotti corrispondenti e saranno rimborsati del prezzo di acquisto
ARGOVIA
11 ore
Berset, presto eliminati gli obblighi di quarantena e telelavoro
Se lo sviluppo della pandemia continuerà a procedere in modo positivo verrà revocato anche il CovidPass
BERNA
12 ore
Formalmente riuscita l’iniziativa contro l'obbligo vaccinale
Occorrevano 100 mila firme. Ne sono state raccolte 126'089 di cui oltre 125 mila valide.
BERNA
13 ore
Quasi 40 mila nuovi contagi
Sono 14 i nuovi decessi segnalati e 176 le persone ricoverate in ospedale.
SVIZZERA
15 ore
Guadagni persi a causa del Covid, l'assicurazione non dovrà pagare
Il Tribunale federale ha accolto il ricorso di un assicuratore che non dovrà versare 40'000 franchi a un ristoratore.
NEUCHÂTEL
15 ore
A scuola senza mascherina, da lunedì anche a Neuchâtel
La misura, come in altri cantoni romandi, non sarà più obbligatoria nelle classi elementari
FOTO
ARGOVIA
19 ore
Strade ghiacciate, nella notte si sono verificati diversi incidenti
La Svizzera settentrionale è particolarmente toccata, anche stamattina la situazione è precaria. Si segnala un ferito
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile