IG
SVIZZERA
18.10.19 - 15:500

Roger e Xenia non hanno fatto pubblicità occulta

La Commissione svizzera per la lealtà ha risposto al reclamo presentato dall'associazione svizzero-tedesca di protezione dei consumatori

BERNA - Roger Federer e Xenia Tchoumitcheva non sono colpevoli di pubblicità occulta sui social, al contrario di Iouri Podladtchikov e Jolanda Neff: lo ha stabilito la Commissione svizzera per la lealtà, rispondendo a un reclamo presentato lo scorso giugno dall'associazione svizzerotedesca di protezione dei consumatori (SKS).

L'associazione aveva citato l'asso del tennis e la modella assieme a allo snowboarder Podladtchikov e alla star del mountain bike Neff, ritenendo che questi vip elvetici - molto influenti su piattaforme come Instagram e Facebook - avessero presentato sui loro account prodotti o marchi d'abbigliamento senza indicare la natura pubblicitaria dei contenuti.

Federer ad esempio aveva mostrato in un video il logo del suo fornitore di abbigliamento, la Tchoumitcheva aveva esibito gioielli d'autore e Podladtchikov si era fatto fotografare all'ingresso di un negozio di vestiti. Infine la Neff aveva diffuso un contenuto riguardante una società di carte di credito.

La Commissione svizzera per la lealtà non nega l'esistenza di una comunicazione commerciale per quanto riguarda Federer e Tchoumitcheva, precisa la SKS in una nota. Per il "destinatario medio", tuttavia, è chiaramente riconoscibile che si tratta di pubblicità.

Gli account sui social media della Tchoumitcheva sono di natura puramente commerciale: la modella vi presenta principalmente gioielli di marca e non è quindi necessario indicare in ogni singolo contributo che si tratta di pubblicità, rileva la Commissione. Nel caso di atleti come Federer, avviene di frequente che si mostrino i loghi di marchi conosciuti: per il pubblico è chiaro che si tratta di messaggi puramente commerciali.

Lo scorso luglio la Commissione svizzera per la lealtà si era espressa diversamente nei confronti di Podladtchikov e della Neff, tacciandoli di pubblicità occulta sui loro profili Instagram. L'organo aveva in quell'occasione ricordato che una persona che riceve degli onorari o altri vantaggi deve agire in maniera trasparente e rivelare il suo rapporto con lo sponsor. Ciò - aveva precisato - non era avvenuto nei contenuti pubblicati dallo snowboarder e dalla mountainbiker.

Immediata la reazione della SKS, che per bocca della sua direttrice Sara Stalder stigmatizza le «decisioni confuse» della Commissione svizzera per la lealtà: le regole per gli "influencer" e i consumatori non solo sono poco chiare, ma anche contraddittorie, scrive oggi in una nota. Valutazioni così diverse di casi analoghi non sono comprensibili: la SKS invita quindi l'organo a «stabilire regole comprensibili».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
GRIGIONI
1 ora
Scontro sugli sci, grave una bambina di cinque anni
L'incidente è avvenuto sulle piste di Arosa e ha coinvolto anche un 57enne
SVIZZERA
2 ore
«Voglio restare agli affari esteri altri 10 anni»
Un cambio di dipartimento non è nei pensieri di Ignazio Cassis, ma nemmeno (a suo dire) in seno all'esecutivo federale. Ma il fatto di essere ticinese lo sfavorisce
SVIZZERA
14 ore
Raiffeisen, nuove strutture per voltare pagina
Le singole banche potranno fare sentire maggiormente la loro voce presso la sede centrale. Ogni banca disporrà di un voto nelle future assemblee generali
VAUD
16 ore
In Romandia arriva il “tutor” e il web s’infiamma
La polizia ha annunciato la messa in servizio di un radar che controlla la velocità su una porzione della semi-autostrada tra Orbe e Vallorbe (VD)
SVIZZERA
19 ore
Se fai il macchinista ti diamo 10mila franchi in più
Per far fronte alla carenza di macchinisti, le FFS hanno lanciato una campagna di promozione. Che prevede ad esempio un ritocco verso l'alto della busta paga durante la formazione
FOTO E VIDEO
GINEVRA
21 ore
Attivisti per l'ambiente bloccano il terminal dei jet privati
«Vogliamo denunciare questo mezzo di trasporto assurdo», urlano a gran voce. «Un aereo privato emette CO2 per passeggero venti volte superiori a quelle di un normale aereo di linea»
SVIZZERA
22 ore
Presidenza del Nazionale, nel 2022 toccherà ai Verdi
È quanto hanno deciso ieri i capigruppo in Parlamento dei differenti partiti. Saranno i popolari-democratici a saltare il turno
ARGOVIA
23 ore
Tredici ladri arrestati, uno è scomparso nel Reno
Circa 130 agenti hanno collaborato al fermo di alcuni presunti scassinatori. A Frick gli occupanti di un'auto sono fuggiti tuffandosi nel Reno. Di uno di loro si sono perse le tracce
SVIZZERA
1 gior
Deceduto l'ex ambasciatore Benedict de Tscharner
Nato nel 1937, ha svolto una lunga carriera diplomatica che lo ha portato a Vienna e Bruxelles e infine a Parigi, dove ha rappresentato la Svizzera dal 1997 al 2002
SAN GALLO
1 gior
Auto contro un Piranha dell'esercito
I dieci militari sono rimasti illesi, mentre l'85 a bordo del veicolo è stata trasportata in ospedale in gravi condizioni
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile