Ti Press
SVIZZERA
18.10.19 - 09:460

Le banconote svizzere non piacciono ai falsari

Il 2018 si è rivelato un anno record, con sole 1200 banconote false rilevate in totale, dal valore nominale di 208'140 franchi. Nel 2001 il valore si attestava a oltre 65 milioni di franchi

BERNA - I franchi svizzeri non sono mai stati così poco falsificati come nel 2018, un dato dovuto in particolare all'alta qualità delle banconote, secondo l'Ufficio federale di polizia (Fedpol). Capitolo a parte invece per le monete.

La banconota preferita dai falsari è storicamente quella da 1000 franchi: nel 2000 circolavano 17'654 esemplari falsi, una cifra scesa a soli 82 esemplari, pari ad un calo del 99,5%, secondo dati Fedpol in possesso dell'agenzia Keystone-ATS.

La quota di falsi in circolazione riguarda però tutti i tagli. Il 2018 si è rivelato un anno record, con soli 1200 esemplari rilevati in totale, dal valore nominale di 208'140 franchi. Nel 2001 il valore si attestava a oltre 65 milioni di franchi, nel 2003 a 18 milioni e nel 2013 a mezzo milione.

I falsari negli ultimi anni hanno usato in particolare le stampanti a getto di inchiostro (87,9%), ma anche copie a colori e stampanti di altro genere.

Sicure e poco attrattive - Secondo Fedpol i motivi del calo sono principalmente due: gli alti standard di sicurezza delle banconote elvetiche e il mercato svizzero relativamente piccolo. Produrre euro o dollari falsi è infatti decisamente più attrattivo.

È ad ogni modo complicato capire se questa tendenza positiva proseguirà, ha spiegato l'Ufficio federale di polizia a Keystone-ATS: «È molto difficile fare previsioni», poiché l'attività dei falsari è molto volatile. Nuovi strumenti per la stampa possono ad esempio portare a un nuovo incremento.

Monete false - Al momento si registra in compenso un aumento dei sequestri delle monete false: l'anno scorso sono stati confiscati 6512 pezzi da cinque franchi. A titolo di paragone: nel 2006 erano 17, nel 2007 solamente 6.

A detta di Fedpol non si tratta però di un aumento delle falsificazioni, bensì di un miglioramento degli strumenti di controllo, che permettono di ritirare i falsi dal mercato.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
GRIGIONI
2 ore
Scontro sugli sci, grave una bambina di cinque anni
L'incidente è avvenuto sulle piste di Arosa e ha coinvolto anche un 57enne
SVIZZERA
2 ore
«Voglio restare agli affari esteri altri 10 anni»
Un cambio di dipartimento non è nei pensieri di Ignazio Cassis, ma nemmeno (a suo dire) in seno all'esecutivo federale. Ma il fatto di essere ticinese lo sfavorisce
SVIZZERA
14 ore
Raiffeisen, nuove strutture per voltare pagina
Le singole banche potranno fare sentire maggiormente la loro voce presso la sede centrale. Ogni banca disporrà di un voto nelle future assemblee generali
VAUD
16 ore
In Romandia arriva il “tutor” e il web s’infiamma
La polizia ha annunciato la messa in servizio di un radar che controlla la velocità su una porzione della semi-autostrada tra Orbe e Vallorbe (VD)
SVIZZERA
19 ore
Se fai il macchinista ti diamo 10mila franchi in più
Per far fronte alla carenza di macchinisti, le FFS hanno lanciato una campagna di promozione. Che prevede ad esempio un ritocco verso l'alto della busta paga durante la formazione
FOTO E VIDEO
GINEVRA
21 ore
Attivisti per l'ambiente bloccano il terminal dei jet privati
«Vogliamo denunciare questo mezzo di trasporto assurdo», urlano a gran voce. «Un aereo privato emette CO2 per passeggero venti volte superiori a quelle di un normale aereo di linea»
SVIZZERA
22 ore
Presidenza del Nazionale, nel 2022 toccherà ai Verdi
È quanto hanno deciso ieri i capigruppo in Parlamento dei differenti partiti. Saranno i popolari-democratici a saltare il turno
ARGOVIA
23 ore
Tredici ladri arrestati, uno è scomparso nel Reno
Circa 130 agenti hanno collaborato al fermo di alcuni presunti scassinatori. A Frick gli occupanti di un'auto sono fuggiti tuffandosi nel Reno. Di uno di loro si sono perse le tracce
SVIZZERA
1 gior
Deceduto l'ex ambasciatore Benedict de Tscharner
Nato nel 1937, ha svolto una lunga carriera diplomatica che lo ha portato a Vienna e Bruxelles e infine a Parigi, dove ha rappresentato la Svizzera dal 1997 al 2002
SAN GALLO
1 gior
Auto contro un Piranha dell'esercito
I dieci militari sono rimasti illesi, mentre l'85 a bordo del veicolo è stata trasportata in ospedale in gravi condizioni
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile