GINEVRA
16.08.19 - 14:170
Aggiornamento : 15:22

«Lanciati», è polemica sul video promozionale di una scuola

Comune e abitanti di Vernier contestano la pubblicità di un istituto ginevrino che mostra un base-jumper gettarsi dal tetto della torre di Lignon: «È scioccante e totalmente irresponsabile»

GINEVRA - Sullo sfondo arancione, una sagoma si alza dal tetto della Torre di Lignon, un palazzo di 30 piani. Poi l'uomo si butta aprendo il paracadute. A questo punto appare la scritta: «Lanciati». Pubblicato online la scorsa settimana, questo video, fatto per attirare nuovi studenti a un corso di Bachelor di un istituto privato nel canton Ginevra, ha creato scalpore e incredulità negli abitanti di Vernier (GE).

Spesso criticato per la sua pericolosità, il base-jumping viene da molti considerato "fuori-legge" quando viene praticato da edifici. E il fatto che una scuola usi questo sport per far pubblicità ai propri corsi proprio non va giù al sindaco della cittadina ginevrina. «Non è una cosa intelligente promuovere la propria scuola incoraggiando una pratica molto pericolosa, soprattutto se fatta nelle aree urbane. Si rischia l'emulazione», sottolinea Martin Staub.

«Scioccante e irresponsabile» - Francois, Ambrosio, uno degli amministratori della torre, rincara la dose: «È scioccante e irresponsabile da parte dell'istituto». Un cittadino si chiede poi come la scuola possa farsi pubblicità «con il base-jump quando potrebbero benissimo verificarsi incidenti con i passanti che camminano sotto». La portavoce della Swiss base association, Géraldine Fasnacht, spera che questo salto «realizzato a fini pubblicitari in luoghi privati abbia ottenuto tutte le autorizzazioni necessario, in modo di non screditare il nostro sport».

«Rischi controllati» - Chiamata in causa, la scuola rimanda al mittente tutte le accuse. «Il video, realizzato diversi anni fa e acquistato per la campagna pubblicitaria non ha nulla d'irresponsabile», precisa il portavoce dell'istituto Aurélien Mabon. «Il salto è stato eseguito da un professionista ed i rischi (minimi) erano sotto controllo». Mabon ammette che la scuola voleva «immagini forti, che creano una reazione. Cercavamo la visibilità, ma non per fare il botto». Il base-jump è uno degli sport più apprezzati dai giovani e «questo è precisamente il nostro pubblico di riferimento». Il portavoce conclude gettando ulteriore acqua sul fuoco: «Se questa pubblicità ha offeso qualcuno ci dispiace. Ma finora non abbiamo ricevuto alcuna lamentela».

Quello che (non) dice la legge - Non esiste una norma legale specifica che vieti la pratica del base-jump da un edificio. Nel 2015, a seguito di una denuncia dei comproprietari dopo un salto (sempre) dalla torre di Lignon, il pubblico ministero non era entrato in materia. Ma aveva avvisato il saltatore: il tetto dell'edificio era un luogo privato e lui non aveva il diritto di entrare nella proprietà di altri senza autorizzazione. Quindi saltare non è fuorilegge, ma chi accede senza permesso ad uno stabile per farlo potrebbe venir perseguito. Pertanto, i base-jumper che saltano dal ponte dell'autostrada tra Yverdon (VD) e Payerne (VD) sono punibili dalla legge perché in precedenza stavano camminando sull'autostrada, il che è severamente vietato.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
4 ore
Raiffeisen, nuove strutture per voltare pagina
Le singole banche potranno fare sentire maggiormente la loro voce presso la sede centrale. Ogni banca disporrà di un voto nelle future assemblee generali
VAUD
5 ore
In Romandia arriva il “tutor” e il web s’infiamma
La polizia ha annunciato la messa in servizio di un radar che controlla la velocità su una porzione della semi-autostrada tra Orbe e Vallorbe (VD)
SVIZZERA
9 ore
Se fai il macchinista ti diamo 10mila franchi in più
Per far fronte alla carenza di macchinisti, le FFS hanno lanciato una campagna di promozione. Che prevede ad esempio un ritocco verso l'alto della busta paga durante la formazione
FOTO E VIDEO
GINEVRA
10 ore
Attivisti per l'ambiente bloccano il terminal dei jet privati
«Vogliamo denunciare questo mezzo di trasporto assurdo», urlano a gran voce. «Un aereo privato emette CO2 per passeggero venti volte superiori a quelle di un normale aereo di linea»
SVIZZERA
12 ore
Presidenza del Nazionale, nel 2022 toccherà ai Verdi
È quanto hanno deciso ieri i capigruppo in Parlamento dei differenti partiti. Saranno i popolari-democratici a saltare il turno
ARGOVIA
13 ore
Tredici ladri arrestati, uno è scomparso nel Reno
Circa 130 agenti hanno collaborato al fermo di alcuni presunti scassinatori. A Frick gli occupanti di un'auto sono fuggiti tuffandosi nel Reno. Di uno di loro si sono perse le tracce
SVIZZERA
15 ore
Deceduto l'ex ambasciatore Benedict de Tscharner
Nato nel 1937, ha svolto una lunga carriera diplomatica che lo ha portato a Vienna e Bruxelles e infine a Parigi, dove ha rappresentato la Svizzera dal 1997 al 2002
SAN GALLO
1 gior
Auto contro un Piranha dell'esercito
I dieci militari sono rimasti illesi, mentre l'85 a bordo del veicolo è stata trasportata in ospedale in gravi condizioni
SVIZZERA
1 gior
L'invecchiamento rallenta il benessere
Quando la generazione del baby boom andrà in pensione, gli over 65 passeranno dal 30% del 2017 al 48% del 2045
BERNA
1 gior
«L'economia svizzera rallenterà»
Ne hanno preso atto i partiti di governo (Udc, Plr, Ppd e Ps) in un incontro tenutosi oggi nella capitale
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile