Keystone
+ 4
SAN GALLO
01.08.19 - 08:000
Aggiornamento : 14:35

Per questo lavoro non devi assolutamente soffrire di vertigini

Per la Festa nazionale, la bandiera svizzera più grande al mondo dovrebbe venir nuovamente srotolata sul Säntis. Ma il condizionale è d'obbligo...

SAN GALLO - Il maltempo ha reso ancor più problematico lo srotolamento della più grande bandiera svizzera del mondo sul Säntis. L'operazione avrebbe dovuto svolgersi ieri pomeriggio, ma a causa della pioggia e della nebbia questa non ha potuto avere luogo. La speranza è però l'ultima a morire e stamattina è previsto un nuovo tentativo.

Ventiquattro persone si sono già occupate di trasportare i 6400 m2 di tessuto, dal perso di 700 kg sulla parete della montagna. La bandiera dovrebbe fare bella mostra di sé fino a venerdì.

Il condizionale è d'obbligo, visto che negli ultimi tre anni la bandiera si è strappata a causa del maltempo. «Speriamo che la meteo sia più clemente possibile e la bandiera regga», ha commentato Andrea Marty, portavoce della Säntis-Schwebebahn AG. 

Nonostante i problemi riscontrati negli ultimi anni, non vi è stato alcun cambiamento nella natura del tessuto o nel sistema di affissione sulla montagna.

In un comunicato stampa, infine, gli organizzatori richiamano ancora una volta l'attenzione sul fatto che è possibile diventare "padrini" della bandiera, acquistandone (simbolicamente) un metro quadrato per 99 franchi. Affinché questa tradizione rimanga viva anche nei prossimi anni.

Srotolamento riuscito - Poco prima delle 12 di oggi l'operazione è stata portata a termine con successo: la bandiera XXL è stata esposta sul Säntis.

Keystone
Guarda tutte le 7 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
2 min
Violentò donne e bambini, ora chiede il suicidio assistito
Negli anni '70 e '80 Peter Vogt ha violentato oltre una decina di donne e bambini. Ora vorrebbe farla finita, ma sul caso si stanno chinando le autorità
SVIZZERA / ITALIA
18 min
«Mi hanno rapita e uno ha allungato le mani»
Un «racconto da brividi» quello fornito dalla svizzera, prima scomparsa e poi ritrovata ad Agrigento. Si sospetta la violenza sessuale, ma è da verificare l'attendibilità della giovane
ZURIGO
54 min
Carlos ha colpito ancora, secondini e detenuti
Il giovane delinquente zurighese verrà processato settimana prossima per una serie di episodi - almeno 19 - avvenuti in carcere
SVIZZERA
1 ora
Monica Duca Widmer presidente del nuovo cda della RUAG
Oltre alla ticinese, ne faranno parte Monika Krüsi Schädle e Ariane Richter Merz. A loro si aggiungono Nicolas Perrin per la MRO Svizzera e Remo Lütolf per la RUAG International
VAUD / ZURIGO
3 ore
Aggredì un'operatrice con una roncola: pena confermata
La 38enne ivoriana dovrà scontrare 18 anni. Il fatto avvenne in un centro per richiedenti asilo di Embrach nel 2015
GINEVRA
4 ore
Curdo si cosparge di benzina e si dà fuoco
È successo davanti all'Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati. L'uomo è stato ricoverato al CHUV di Losanna
SVIZZERA
5 ore
Stop alla triturazione dei pulcini vivi
La decisione è stata presa oggi dal Consiglio federale. La procedura sarà vietata a partire dal prossimo 1° gennaio
SVIZZERA
5 ore
San Gallo ristruttura i suoi ospedali
Cinque dei nove nosocomi a vocazione locale saranno ridotti a centri per urgenze con alcuni letti. 60-70 posti saranno cancellati, ma il taglio dovrebbe avvenire tramite fluttuazioni naturali
SVIZZERA
5 ore
È così che l'assassino Zoran P. ha ingannato le autorità svizzere
Fuggito dal carcere in Bosnia, si era rifatto una vita in terra confederata. I vicini sono scioccati
BERNA
7 ore
Da Coop niente più sacchetti di plastica gratis
L'iniziativa interessa Coop Edile+Hobby, Coop City, Interdiscount, Fust, Coop Vitality e Import Parfumerie
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile