Keystone
ZURIGO
28.07.19 - 13:190

La Fifa intende restare a Zurigo

La notizia di un possibile trasferimento della sede centrale a Parigi aveva iniziato a circolare per l'ennesima volta

ZURIGO - La Federazione internazionale di calcio (FIFA) intende mantenere la sua sede centrale a Zurigo.

Respingendo le persistenti voci di un trasferimento a Parigi, un portavoce dell'organizzazione ha confermato alla NZZ am Sonntag che la FIFA ha firmato un contratto di locazione a lungo termine per un edificio con uffici a Zurigo-Oerlikon, dove sono stati trasferiti 230 nuovi dipendenti attivi nel marketing, nell'organizzazione di tornei, di biglietteria e informatica. Secondo il portavoce, questo è un segnale dell'impegno nei confronti della città, in cui la FIFA dispone di quattro siti e occupa quasi 1000 persone, un numero raddoppiato negli ultimi sette anni.

La notizia di un possibile trasferimento della sede centrale a Parigi si ripresenta regolarmente. Il più recente pettegolezzo è circolato a giugno, quando il presidente della FIFA Gianni Infantino ha incontrato il presidente francese Emmanuel Macron. I due avrebbero discusso questa opzione e Infantino ci stava pensando, avevano riferito media francesi.

Secondo osservatori, le voci ricorrenti di una partenza sono premeditate: esponendo Zurigo all'incertezza, la FIFA mantiene la sua influenza, scrive il domenicale. Nonostante i numerosi scandali legati a funzionari corrotti, intrighi e assegnazioni di tornei, la federazione rimane in una posizione di forza, precisa la NZZ am Sonntag, indicando che ciò è dimostrato dal fatto che le voci su una possibile partenza sono sempre immediatamente seguite da dichiarazioni di stima da parte di ambienti politici ed economici.

Mentre oltre 50 altre federazioni sportive internazionali situate su suolo elvetico non pagano tasse, grazie al loro status di associazione senza scopo di lucro, la FIFA - anch'essa registrata come organizzazione a carattere non lucrativo - le versa, seppure in misura ridotta grazie a vantaggi fiscali. Gli sforzi politici per cambiare tale situazione sono ripetutamente falliti, tra le altre cose, anche perché la federazione calcistica è molto importante per Zurigo sia per i posti di lavoro che per la sua considerazione.

Secondo il domenicale, l'organizzazione non smentisce che Infantino e Macron si siano incontrati in più occasioni e che in quanto conoscenti discutano di diversi argomenti. Il presidente dell'associazione non negozia alcun cambio di sede - secondo la FIFA - anche se a Parigi, dove la federazione è stata fondata nel 1904 per poi essere trasferita nel 1932 a Zurigo, sarebbe la benvenuta in ogni momento.
 
 

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
FRIBORGO
2 ore
La fattura (milionaria) che Migros contesta
Il colosso della distribuzione ha pagato 1,7 milioni di franchi all'imprenditore Damien Piller. Ma ora vuole indietro i soldi
FOTO
VALLESE
3 ore
Il San Bernardo con una madrina molto speciale
Karin Keller-Sutter quando ha visto Zeus, 70 centimetri per 45 chili, ha detto «è il mio cane»
SVIZZERA / ITALIA
3 ore
Turista svizzera scomparsa e ritrovata «in stato confusionale»
La giovane aveva mandato un messaggio vocale in cui chiedeva aiuto a un'amica. Qualche ora dopo è stata ritrovata in stato di shock. Non si esclude che abbia subito violenze
SVIZZERA
4 ore
L'e-commerce elvetico sente la pressione della concorrenza estera
I commercianti online svizzeri devono offrire sempre più servizi complementari
VIDEO
ZURIGO
5 ore
Dimissioni per l'agente che aveva dato in escandescenze
Il poliziotto che aveva insultato un conducente davanti alla figlia era stato sospeso. Ma ora ha deciso di lasciare le forze dell'ordine
SVIZZERA
7 ore
Swatch-Calvin Klein, fine della collaborazione
La decisione è stata presa dal gruppo orologiero in seguito alle recenti incertezze a livello di management presso il marchio di alta moda americano
SVITTO
7 ore
Cabina precipitata nel vuoto, colpa del vento
Riapertura prevista per venerdì
SVIZZERA
8 ore
Assegnazione Mondiali 2006, perizia medica su Beckenbauer
Visto lo stato di salute, non è chiaro se e quando sarà in grado di prendere parte a un procedimento penale. I fatti saranno prescritti nell'aprile 2020 e il tempo stringe
SVIZZERA
9 ore
Condanne penali, gli ex jugoslavi sono al primo posto
Per le infrazioni alla Legge sugli stupefacenti, 900 condanne sono state emesse a cittadini dell'Africa orientale, quasi 500 ad albanesi tra 18 e 29 anni
VIDEO
BERNA
10 ore
Pirata della strada sull'A1, sfiorato il frontale
Scena da brivido immortalata dalla dashcam di un automobilista che ha evitato per un soffio lo scontro con un SUV con rimorchio per cavalli
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile